Calcio a 5 femminile: la Fenix Santa Maria supera lo Sprint e viene promossa in C1

Condividi con:

La Fénix chiude la decima giornata del Campionato Regionale di Serie C2 2017/18 battendo lo Sprint per 1 a 6 a Pompei e si aggiudica la promozione diretta in C1. Per le biancorosse era la partita più importante giocata fin’ora e l’imperativo era di portare i 3 punti a casa. Le ragazze di Mister Angelo Cusati e Mister Maurizio Leo riescono, non senza difficoltà, a battere la squadra di casa portandosi a 24 punti nel girone C e ottenendo il pass per la C1.

Non è stata, però, una gara sul velluto, almeno per quanto riguarda i primi 30 minuti. Le biancorosse partono male e dopo 4 giri di lancette subiscono il gol. È 1 a 0 per lo Sprint. La segnatura è una doccia fredda che sveglia le cilentane. Dopo poco meno di 60 secondi Petronilla Di Luccia batte il portiere avversario e pareggia i conti. La prima frazione non regala altri gol, grazie soprattutto a Raffaella Gesuele che più di una volta nega la gioia alle pompeiane.



I primi minuti del secondo tempo sono lo specchio del primo ma al 36esimo Stefania Palumbo sale in cattedra: prende palla e con rabbia insacca. 1 a 2. Al 42esimo la stessa Palumbo ribadisce il concetto poca’anzi espresso e allunga per l’1 a 3. Dopo appena 3 minuti è Piera Bosco, la più giovane del roster, che gioisce: con un diagonale dalla sinistra del portiere batte l’estremo difensore e porta le biancorosse sull’1 a 4.

Al minuto 53 nuovamente Bosco può urlare e festeggiare l’1 a 5. Al 59esimo, quando la stanchezza si faceva sentire nelle gambe di entrambe le compagine, Palumbo ha ancora energia. Libera al centro davanti la porta carica un tiro e non sbaglia, 1 a 6.

Non c’è più tempo, l’arbitro fischia e la Fénix può festeggiare la promozione in C1. Si chiude qui la prima fase con la squadra biancorossa prima nel girone e con il primo obiettivo stagionale portato a casa.

«Questa vittoria vale molto per noi – dice Stefania Palumbo – abbiamo vinto, mantenuto il primato e ottenuto la promozione ma soprattutto siamo riuscite, tutte insieme, a reagire in un momento difficile. Dopo una falsa partenza abbiamo recuperato la concentrazione e lanciato il cuore oltre l’ostacolo. La gioia è tanta ma ora dobbiamo pensare alla prossima sfida. Possiamo – conclude – continuare a sognare».
Comunicato stampa

Condividi con:
CilenTiAmoci, il portale di Castellabate e dintorni © 2014 Frontier Theme