Intervista al dirigente accompagnatore della Pol.Santa Maria 1932 Gerardo Tavola

Condividi con:

polsmIl calcio, a livello dilettantistico, si fonda sul lavoro e l’impegno di persone che dedicano gran parte del loro tempo libero all’attività sportiva, svolgendo diverse mansioni nelle piccole società solo per pura passione. Uno di questi è sicuramente il signor Gerardo Tavola, che con sacrificio e dedizione da diversi anni si occupa delle vicende delle squadra locale della Polisportiva Santa Maria 1932. Il portale CilenTiAmoci ha deciso di dedicargli un piccolo spazio per conoscere la sua opinione su svariati temi sportivi con un intervista, che molto gentilmente il signor Tavola ci ha concesso via chat.

Staff CilenTiAmoci: Salve signor Tavola!
Tavola: Salve!

Staff CilenTiAmoci: Quale è il suo ruolo nella Polisportiva Santa Maria 1932?
Tavola: Il mio ruolo è quello di dirigente accompagnatore. Voglio darvi solo questo termine, anche se i ruoli che svolgo sono tanti altri. Diciamo che ho formato buona parte della squadra insieme a Clemente Migliorino che è un dirigente socio come me della Polisportiva. Sono 5 anni che sono nella Polisportiva dopo l’amara retrocessione dal campionato di promozione nel 2008. Siamo ripartiti dalla terza categoria ed io presi l’impegno di formare la squadra per far si che anche l’under 18 di quell’anno potesse disputare il suo campionato, mantenendo così in vita il titolo della Polisportiva. Mantenere il titolo è difatti il nostro vero obbiettivo, cercando poi col tempo di farlo ritornare ai fasti di una volta. Quell’anno l’under 18 vinse addirittura il campionato con allenatore Domenico Giannella. In ogni caso il mio impegno in più ruoli è frutto del fatto che la Polisportiva la sento nella pelle e nel cuore.

Staff CilenTiAmoci: Quale è il suo personale giudizio sulla partita a San Giovanni a Piro sospesa dall’arbitro per una rissa tra la formazione dello Scario e  quella della Polisportiva Santa Maria?
Tavola: Direi che è stata la partita dell’anti calcio e dell’anti sportività. Ne ho viste tante girando i vari campi da anni ma mai ciò che successe quel giorno. Purtroppo la partita l’abbiamo persa anche noi a tavolino, ma il brutto non è questo, la cosa peggiore è che si sono persi ancora di più i valori dello sport. Noi per far sapere la nostra voce abbiamo scritto una lettera alla federazione ed al giudice sportivo chiedendo la vittoria a tavolino e anche la ripetizione della gara. In ogni caso la cosa più importante era far sapere la nostra versione perchè siamo la squadra che ha subito l’ingiustizia nel campo e fuori. Ora aspettiamo il comunicato.

Staff CilenTiAmoci: Cosa ne pensa della nuova struttura (il campo Antonio Carrano) che presto verrà inaugurata a Santa Maria?
Tavola: Beh la nuova struttura è un autentico spettacolo. Complimenti alla ditta che sta svolgendo un ottimo lavoro e a tutta la giunta comunale per il lavoro svolto da anni con vari problemi per far si che il campo Carrano diventi finalmente idoneo alle varie attività sportive del nostro comune.

Staff CilenTiAmoci: Sono previste iniziative della società per l’inaugurazione del Carrano?
Tavola: Sicuramente si preparerà qualcosa per l’inaugurazione ma per ora non so dirvi per certo di cosa si tratti. Magari si pensa anche di far partecipare qualche squadra professionista a livello di lega pro, ma è tutto da vedere ancora.

Staff CilenTiAmoci: Quale è il suo giudizio sul campionato attuale di seconda categoria disputato dalla Polisportiva Santa Maria?
Tavola: Premetto che il nostro obbiettivo iniziale, come da 5 anni, era quello di portare avanti il nome della Polisportiva per mantenere il titolo, e grazie a tutta la società e ai ragazzi ci siamo riusciti anche questo anno. Poi personalmente nel mio piccolo avevo un sogno nel cassetto: costruire una squadra almeno per arrivare ai play off. Con Migliorino e altri abbiamo costituito un buon misto di giovani talenti e di elementi di esperienza, però poi purtroppo qualcosa non ha funzionato, e ora ci ritroviamo a lottare per la salvezza, ma sono sicuro che la otterremo senza affrontare i play out. Durante la stagione siamo stati molto sfortunati a causa di vari infortuni ed espulsioni, ma va bene lo stesso. Questi ragazzi, ci tengo a dirlo, la domenica danno l’anima. Devo fare una statua d’oro a tutti. Purtroppo come domenica a Pattano incappiamo anche nella sfortuna di andare a giocare con 11 elementi contati per motivi di salute e per di più di incontrare un arbitro, che, non in mala fede, secondo me ci ha danneggiato con le sue valutazioni errate. Ma siamo umani e si può sbagliare.

Staff CilenTiAmoci: Quale è il suo voto complessivo al campionato della sua squadra?
Tavola: Non valuto la classifica. Rivivendo tutto il complesso, le varie situazioni e problematiche il mio voto è molto positivo, in quanto valuto l’impegno dei ragazzi, l’amore, la passione e i sacrifici che hanno fatto tutti per aiutarci a far si che il nome della gloriosa Polisportiva Santa Maria non muoia mai. Per me è un 8 pieno, ma sinceramente per il lavoro che si è svolto non c’è giudizio che possa competere.

Staff CilenTiAmoci: Cosa si sente di dire invece ai tifosi giallorossi?
Tavola: Ai tifosi mi sento di dire che da parte mia e della società continueremo fino alla fine a batterci per questa maglia. Ora con il campo sportivo finalmente finito e con l’aiuto di altre persone cercheremo di riportare il calcio che conta a Santa Maria, ma sempre con semplicità e umiltà, secondo i veri valori dello sport. Almeno il mio pensiero personale è questo. Lo sport è amore, passione, vita, e la Polisportiva per me racchiude tutto questo. Fino alla fine lotterò sempre per questa maglia.

Staff CilenTiAmoci: Vuole salutare o ringraziare qualcuno?
Tavola: Voglio ringraziare tutta la società che da 5 anni mi ha dato la possibilità di integrarmi in questo ruolo che mi consente, anche se con tanti sacrifici, di poter stare vicino ai ragazzi, e questo mi rende contento. In particolar modo ringrazio il presidente Francesco Tavassi, il vicepresidente Stefano Carrano, Clemente Migliorino, mio valido socio che come me si batte per il bene della Polisportiva, il mister Christian Chiariello, Carmine Di Napoli e tutti i ragazzi che hanno accettato di giocare nella nostra squadra senza prendere un centesimo di stipendio, per loro da parte nostra ci sarà sempre una parola spesa bene. Sostanzialmente ringrazio tutti, anche Gerardo Biasi, il nostro segretario da una vita.

Staff CilenTiAmoci: Grazie signor Tavola per l’intervista e per il tempo che ci ha dedicato. A nome di tutto il nostro portale le porgiamo i nostri complimenti e un grande in bocca a lupo per la sua attività!
Tavola: Grazie a voi e complimenti per il sito.

Condividi con:
Updated: 8 settembre 2016 — 13:55
CilenTiAmoci, il portale di Castellabate e dintorni © 2014 Frontier Theme