Cicci maritati cilentani

Condividi con:

Ricetta dei Cicci maritati cilentani, un’antica zuppa povera del Cilento

Dosi Costo Difficoltà Tempo
6 Basso Bassa 4h

NB: prima di provare la ricetta dei cicci maritati cilentani leggi il disclaimer.

Descrizione e storia della ricetta dei cicci maritati cilentani

I cicci maritati (o maretati) cilentani sono un antico piatto povero del Cilento di origine greca, legato alla tradizione contadina. Questa ricetta nasce dall’esigenza dei contadini dopo l’inverno di consumare le rimanenze dei vari legumi e cereali cucinandoli (maritandoli) in un’unica zuppa. Gli ingredienti per questo motivo possono essere i più disparati e di qualsiasi qualità. I cicci maritati cilentani sono i protagonisti assoluti della famosissima sagra dei piatti poveri che si tiene ogni anno in agosto a Stio Cilento. A Castellabate, tradizionalmente invece, vengono preparati il 2 novembre (giorno dei defunti) e rappresentano l’unico pasto della giornata in segno di lutto. In altri paesi cilentani i cicci maritati rappresentano un augurio alla prosperità dei raccolti: i vari ingredienti vengono cotti separatamente in diverse case e poi cucinati e conditi tutti insieme in piazza. Questa ricetta viene consumata prevalentemente come piatto unico e può essere semplificata se si utilizzano legumi e cereali già lessati.

cicci maritati cilentani

Cicci maritati cilentani

Ingredienti ricetta dei cicci maritati cilentani

Gli ingredienti necessari per la preparazione della ricetta sono:

  • 200 g di cicerchie
  • 200 g di fagioli cannellini
  • 200 g di fagioli borlotti
  • 200 g di ceci
  • 200 g di lenticchie
  • 200 g di grano
  • 200 g di granoturco
  • olio EVO del Cilento
  • passata di pomodoro o pomodorini (facoltativi)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 rametto di prezzemolo
  • 1 costa di sedano
  • peperoncino
  • sale



Preparazione ricetta dei cicci maritati cilentani

La ricetta dei cicci maritati cilentani inizia con il mettere a mollo in acqua tiepida, in ciotole diverse, i vari legumi e cereali almeno per 12 ore.

Cuocete poi per circa 4 ore i cicci in una pentola con acqua salata bollente.

Nel frattempo in una padella mettete a soffriggere nell’olio il peperoncino, il sedano, un trito di prezzemolo e l’aglio fino a quando non diventa dorato. Aggiungete la passata di pomodoro per insaporire, lasciando cuocere ancora qualche minuto a fiamma bassa.

Unite il soffritto nella pentola della zuppa, correggete di sale e completate la cottura mescolando il tutto.

Terminata la cottura versata i cicci maritati in una ciotola di terracotta accompagnato da del pane casareccio leggermente abbrustolito nell’olio.

buon appetito!

Condividi con:
CilenTiAmoci, il portale di Castellabate e dintorni © 2014 Frontier Theme