Agropoli: successo per la 3a edizione del Campionato nazionale di Nuoto pinnato

Condividi con:

Si è svolto nel fine settimana appena trascorso il Campionato italiano primaverile di Nuoto pinnato ad Agropoli, presso la piscina Elysium. La manifestazione sportiva, giunta alla terza edizione, gode del patrocinio del Comune di Agropoli.

Sono state 34 le società partecipanti, provenienti da tutta Italia; 390 gli atleti a gareggiare, dai 12 anni in su. Numerose le competizioni che si sono svolte nelle giornate del 23 e del 24 febbraio scorsi.

A gareggiare anche alcuni atleti della Nazionale Italiana di Nuoto pinnato. In particolare: i salernitani Federica Zito, Alex Sena, Michele Sena; l’avellinese Riccardo Romano. Sia Zito che Alex Sena sono reduci dei successi registrati ai Mondiali di Nuoto pinnato – Finswimming World Championships, di Belgrado, della scorsa estate.

L’organizzazione è stata a cura della FIPSAS – Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee sezione Nuoto Pinnato di Roma, mentre l’ospitalità dell’Elysium Sport Agropoli.



«Grazie al coraggio della famiglia Punzo – ha affermato il sindaco Adamo Coppola – ad Agropoli è attiva la piscina Elysium che nel fine settimana trascorso ha ospitato il Campionato nazionale di Nuoto pinnato. Tanti gli atleti partecipanti, una bella competizione di alto livello che non può che fare bene alla nostra, che è da anni ormai la “Città dello Sport”. La società, che svolge anche attività dedicate al sociale e alle categorie deboli, è cresciuta negli anni, ritagliandosi un importante spazio nel panorama del nuoto, in tutte le sue sfaccettature. Questo ha permesso lo svolgimento del Campionato italiano di Nuoto pinnato, alla sua terza edizione, e gli altri che seguiranno nel prossimo futuro. La sinergia tra pubblico e privato è un connubio in cui credo molto e che certamente non potrà che portare benefici alla nostra città. A breve – conclude – sveleremo il ricco calendario degli eventi che ravviveranno la nostra città durante la prossima primavera»
Comunicato stampa

Condividi con: