Camerota: al via i lavori sulla strada del Mingardo

Condividi con:

La settimana prossima partono i lavori lungo la strada regionale 562 che costeggia la spiaggia del Mingardo e la Cala del Cefalo. L’arteria è interessata da un annoso problema legato all’erosione costiera. Purtroppo il mare ha arrecato seri danni alla pavimentazione stradale e alla massicciata che protegge la stessa.

Il primo lotto dei lavori prevede la rimozione di porzione di pavimentazione stradale ceduta a seguito di erosione, la rimozione di porzione di fondazione stradale ceduta a seguito di erosione, l’attività di scavo e rinterro per realizzazione pista di acceso dei mezzi meccanici, il ripristino della scogliera di categoria 2° sottoposta al corpo stradale, il ripristino della fondazione stradale, il ripristino della pavimentazione stradale, il ripristino della segnaletica orizzontale, il ripristino delle barriere di sicurezza, la pulizia e lo smantellamento del cantiere.



«Ormai si è presa l’abitudine di blaterare sui social e di sputare fango – dichiara il sindaco di Camerota Mario Salvatore Scarpitta – mentre loro parlano a vanvera, noi ci muoviamo e ci rechiamo presso le sedi opportune per ottenere risultati importanti come questo. Lasciamo al tempo, poi, la facoltà di giudicare. E diventa palese agli occhi di tutti la situazione attuale: da un lato c’è una squadra che lavora per il bene di Camerota, dall’altra c’è una risicata fetta di pubblico che al mattino si alza con il solo scopo di aizzare i cittadini contro l’amministrazione Scarpitta. La determina n.1227 (registro generale n.3810) è stata pubblicata oggi sull’albo pretorio della Provincia di Salerno, ciò vuol dire che stavamo lavorando da mesi per ottenere questo finanziamenti e questi lavori».

Il costo di questo intervento è di circa 100 mila euro. Si tratta di un primo stralcio, non è escluso che in futuro possano arrivare altri fondi per sistemare ancora di più quella fascia di costa lungo la strada che collega le spiagge del Mingardo al centro di Marina di Camerota. «Ci tenevamo a ringraziare il presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese, l’ingegnere Ranesi, l’onorevole Luca Cascone, i consiglieri Provinciali Carmelo Stanziola e Pasquale Sorrentino, e tutti i tecnici del Comune e della Provincia che affiancano la parte politica in lavori come questi. Andiamo avanti così senza fermarci».

Comunicato stampa

Condividi con: