Agropoli: weekend di sport dedicato ai diversamente abili

Condividi con:

Un altro fine settimana all’insegna dello sport, ad Agropoli. E lo sguardo questa volta è rivolto ai diversamente abili.

Il centro sportivo Elysium Sport ospiterà, per il secondo anno consecutivo, il campionato italiano di nuoto salvamento e nuoto promozionale Fisdir, riservato ad atleti diversamente abili a livello relazionale. La manifestazione, organizzata dalla Fisdir in collaborazione con la Rari Nantes Campania special team, gode del patrocinio del Comune di Agropoli, di Autism Aid Onlus e di Cilento4All.

Si svilupperà in tre giornate di attività: da venerdì 17 a domenica 19 maggio. Venerdì mattina è previsto il nuoto salvamento; sabato, per l’intera giornata, il nuoto individuale e la domenica mattina il nuoto a staffetta. Per questo evento nazionale è prevista la partecipazione di oltre 260 atleti, in rappresentanza di 34 società provenienti da tutto il territorio nazionale. Prenderà parte alle gare anche l’Elysium Sport con 6 atleti, provenienti dal progetto in essere presso il proprio centro, in collaborazione con l’Associazione Lume di Agropoli.

E’ stato invece spostato a Salerno, il previsto Campionato regionale di Atletica under 16 e under 18, in programma ad Agropoli il 18 e 19 maggio. La concomitanza con la gara playoff tra U.S. Agropoli e Roseto, in programma domenica alle ore 15.30 allo stadio “Guariglia”, ha portato le società protagoniste a decidere, di comune accordo, lo spostamento della location. Questo anche al fine di permettere ai delfini di mister Esposito di svolgere con tranquillità l’allenamento di sabato.

Altro appuntamento, sempre all’insegna dello sport, è in programma martedì 21 maggio, con la “Festa dello sport” – 19esima edizione. L’organizzazione è del liceo “A. Gatto” di Agropoli, in collaborazione con l’I.I.S. Vico-De Vivo di Agropoli e l’I.I.S. IPSAR Piranesi di Capaccio. Si terrà presso lo stadio “Guariglia”. Oltre ad essere un commiato festoso di fine anno, offre anche vetrina giovanile delle potenzialità sportive del Distretto.



Ospiti d’onore saranno: l’atleta paralimpico Claudio De Vivo, primatista italiano di atletica leggera sui 1500 metri, a testimonianza che attraverso lo sport si possono rimuovere gli ostacoli e le barriere sociali e pregiudizievoli che spingono e alimentano comportamenti eccessivi che talvolta si trasformano in emarginazione sociale; Mariafelicia Carraturo, napoletana, la signora degli abissi che a soli 48 anni è primatista del record mondiale di apnea in assetto variabile con la monopinna. L’atleta italiana è scesa fino ad una profondità di 115 metri, in 3 minuti e 4 secondi.

«Si prepara ancora un altro weekend – afferma il sindaco Adamo Coppola – contraddistinto dallo sport e dalle passioni. Questa volta sarà dedicato ai diversamente abili. Numerosi gli atleti attesi che, insieme ai familiari e accompagnatori, potranno visitare e apprezzare la nostra città, per poi magari sceglierla come meta per le proprie vacanze».
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: in tanti questa mattina per l’evento “Sport in… Comune”

Condividi con:

Oltre 1.500 bambini, provenienti da ogni parte della provincia di Salerno, hanno preso parte questa mattina alla Festa Provinciale di “Sport in… Comune”, che si è svolta presso l’impianto sportivo “R. Guariglia” di Agropoli. La manifestazione è stata organizzata dal CONI di Salerno, in collaborazione con la Feder Sanità ANCI, la Direzione Scolastica Regionale della Campania, l’AICS e con il patrocinio del Comune di Agropoli e del Comitato Organizzatore Universiadi di Napoli 2019.

Oltre 66 le rappresentative, con alunni delle classi quarte e quinte delle scuole elementari che si sono cimentati in una serie di attività, con prove individuali e di squadra in una serie di sport che hanno incluso corsa, basket, pallavolo e tanto altro.

La cerimonia di apertura ha visto sfilare i gonfaloni dei diversi Comuni partecipanti, con i rappresentanti istituzionali e i piccoli atleti. Questi si sono impegnati in prove di corsa veloce (30 metri); di lanci con la palla; lanci di forza. Poi il circuito multisport con 4 prove e la staffetta veloce mista (6 x 30 metri).

Sono stati premiati i primi tre classificati di ogni prova, sia individuale che di squadra.

Per il Comune di Agropoli, erano presenti, oltre al sindaco Adamo Coppola, gli assessori Vanna D’Arienzo, Rosa Lampasona e Roberto Mutalipassi; il consigliere delegato allo sport, Giuseppe Cammarota.

A fare gli onori di casa, il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola: «Saluto gli amministratori e tutte le persone presenti, oltre ovviamente al CONI che ringrazio per aver scelto Agropoli. Oggi è una bella giornata di sport, una boccata di ossigeno rispetto alle difficoltà che affrontiamo tutti i giorni. Da tempo ci fregiamo del titolo di “Città dello sport” ed è in momenti come questi che ci sentiamo davvero orgogliosi di aver creato strutture idonee per la pratica sportiva».



«La manifestazione, a carattere promozionale, giunta alla sua terza edizione, – ha sottolineato Paola Berardino, delegata del CONI di Salerno – ha l’obiettivo di sensibilizzare il territorio ad essere parte attiva in un progetto comune di promozione dello sport e dei valori che esso rappresenta. Lo sport deve essere questo: aggregazione ed unire. Grazie al sindaco di Agropoli che ci ha dato la possibilità di utilizzare questa location: uno stadio meraviglioso con questa pista di atletica, azzurra, che solo questa città può vantare. Crediamo in questo progetto, che quest’anno è cresciuto, vedendo la partecipazione di molti più Comuni e bambini, provenienti specie dal Cilento, rispetto a quelli attesi. Grazie per la fiducia».
Comunicato stampa

Condividi con:

Titolo sportivo Gelbison: la Polisportiva Santa Maria vuole conquistare la “D” sul campo

Condividi con:

Dopo le voci sulla presunta trattativa per l’acquisto del titolo sportivo della Gelbison da parte della Polisportiva Santa Maria 1932, ecco la nota stampa integrale rilasciata dalla società di Castellabate con le dichiarazioni del presidente Francesco Tavassi che smentiscono le indiscrezioni circolate:

Abbiamo appreso, stamane, dal web, tra lo stupore, la notizia dell’interessamento della Polisportiva Santa Maria 1932 all’acquisizione del titolo sportivo della Gelbison, società cilentana che milita nel campionato di serie D.

Mi preme, quindi, in qualità di presidente, smentire categoricamente una notizia non veritiera, in quanto la nostra società non è stata mai interessata, e non lo è tuttora, ad acquisire il titolo della Gelbison, con cui non c’è alcuna trattativa.

Siamo tra i club più longevi della Campania, nel 2022 taglieremo il traguardo dei novanta di storia, ragion per cui abbiamo un’identità fortemente radicata con il nostro territorio e con la nostra gente che va al di là della categoria di appartenenza.



La D è sicuramente uno degli obiettivi societari, che proveremo a raggiungere sul campo, con la nostra matricola e con la nostra gloriosa maglia giallorossa.

In merito alla Gelbison, posso semplicemente augurare al club cilentano, con cui ci sono stati sempre ottimi rapporti di amicizia, di riuscire a mantenere il titolo e la categoria, così da ritrovarci magari da avversari in D nei prossimi anni.
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: venerdì 10 maggio si terrà l’evento “Sport in… Comune”

Condividi con:

Venerdì 10 maggio, presso l’impianto sportivo “R. Guariglia” di Agropoli, si svolgerà la Festa Provinciale di “Sport in… Comune”, organizzata dal CONI di Salerno, in collaborazione con la Feder Sanità ANCI, la Direzione Scolastica Regionale della Campania, l’AICS e con il patrocinio del Comune di Agropoli e del Comitato Organizzatore Universiadi di Napoli 2019.

Vedrà la partecipazione degli alunni delle classi quarte e quinte delle scuole elementari di tutta la provincia di Salerno. Sono attese 66 rappresentative per un totale di circa 1.500 bambini che si cimenteranno in una serie di attività. Queste si dividono in prove individuali e prove di squadra ed interessano varie abilità.

Ogni ragazzo/a può prendere parte ad un massimo di due prove, una individuale e una a squadra. Ci saranno prove di corsa veloce (30 metri); prove di lanci con la palla; lanci di forza. Ci sarà poi il circuito multisport che prevede 4 prove e la staffetta veloce mista (6 x 30 metri). Saranno premiati i primi 3 classificati di ogni prova sia individuale che di squadra.

La manifestazione, a carattere promozionale, giunta alla sua terza edizione, ha l’obiettivo di sensibilizzare il territorio ad essere parte attiva in un progetto comune di promozione dello sport e dei valori che esso rappresenta e sarà anche l’occasione per promuovere le Universiadi di Napoli 2019 in tutti i Comuni ed in tutte le scuole della Campania.

Questo il programma della mattinata:
– ore 9.00 arrivo e accredito delegazioni – ritiro gadget;
– ore 9.30 composizione rappresentative e sistemazione area;
– ore 10.00 cerimonia di apertura: interverranno il sindaco della Città di Agropoli, Adamo Coppola; il delegato provinciale CONI, Paola Berardino; il presidente CONI Campania, Sergio Roncelli; il componente di giunta nazionale CONI, Guglielmo Talento.
– ore 10.15 – 12.30 gare e premiazioni.

«Ci prepariamo ad ospitare “Sport in Comune” – afferma il sindaco Adamo Coppola – una bella manifestazione che coinvolgerà Istituti scolastici di tutta la provincia in quella che si annuncia una bella festa di sport per tanti futuri campioni di domani. E’ per me un orgoglio sapere che la nostra struttura, l’impianto “Guariglia” è stata scelta perché risultata la più idonea rispetto alle altre che pure si erano candidate».

«Entusiasmo e sano divertimento – dichiara Giuseppe Cammarota, consigliere delegato allo Sport – saranno gli elementi che animeranno la terza edizione di Sport in Comune che per la prima volta arriva ad Agropoli. Un evento che si unisce ai tanti in programma che hanno animato e continueranno ad accendere la primavera agropolese».


«Siamo fieri di questa iniziativa – sottolinea Paola Berardino, delegata del CONI di Salerno – che quest’anno vede la partecipazione delle scuole, che hanno aderito con grande entusiasmo. Questo a mio avviso è il futuro: lo sport deve unire i territori, che devono fare rete. Dietro a quel gonfalone che sfilerà, i bambini devono sentire il senso di appartenenza alla comunità, di cui scuole e Comuni costituiscono il principale fulcro».
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, “Ogni weekend, un evento”: proseguono gli appuntamenti sportivi in città

Condividi con:

Dopo l’intenso bimestre marzo-aprile, contrassegnato da una serie di eventi sportivi, anche di respiro internazionale, che hanno visto la città di Agropoli, meta preferita da migliaia di sportivi e non solo, i mesi di maggio e giugno saranno contraddistinti da tante manifestazioni, riunite sotto lo slogan “Viva lo sport, viva Agropoli”.

«Dopo i tanti eventi che hanno ravvivato la nostra città nei mesi di marzo e aprile – afferma il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola – siamo pronti per tante, nuove e avvincenti manifestazioni nel bimestre maggio e giugno. Tante specialità, che spaziano dal calcio al nuoto, passando per l’atletica e tanto altro, con una novità assoluta per il basket. Migliaia di atleti ed accompagnatori che affolleranno la nostra città, come è già accaduto in queste settimane, dando respiro all’economia. Lo sport è un importante volano per destagionalizzare il turismo. Un percorso che abbiamo iniziato da tempo che fa della nostra, una città in cui non ci si annoia mai».



«Ci prepariamo – dichiara Giuseppe Cammarota, consigliere con delega allo sport – a vivere ancora due mesi di grande sport, dopo il successo degli eventi vissuti nelle scorse settimane. Siamo sempre più punto di riferimento in Campania, ma oserei dire a livello nazionale per la nostra dinamicità. Ormai Agropoli è divenuto sinonimo di sport, e gli importanti successi che stiamo conseguendo sono sotto gli occhi di tutti».

Si parte il 4 e il 5 maggio, con il Torneo di calcio “Pappalardo”, presso il campo “Torre”; il 10 maggio l’appuntamento è con “Sport in Comune”, per le finali della fase provinciale, presso l’impianto sportivo “Guariglia”. Quest’ultimo sarà protagonista sabato 11 e domenica 12 maggio per il Campionato regionale società – prima fase nazionale, categoria assoluti di Atletica.

Domenica 12 maggio, spazio anche per la danza: presso il Pala “Di Concilio” si terranno le finali del Dance Fit Contest.

Il fine settimana dal 17 al 19 maggio sarà dedicato al nuoto: presso la piscina Elysium si terrà il Campionato italiano Fisdir. Il 18 e il 19 maggio sarà ancora atletica, con il Campionato regionale under 16 e under 18 (presso stadio Guariglia). L’impianto di località Marrota sarà anche la location per la Festa dello Sport, a cura del liceo “Gatto” di Agropoli, il 21 maggio.

Due appuntamenti anche per chi ha la passione per il mare e per la vela, con la Regata dei modellini a vela (12 e 26 maggio), presso il porto. Il mese di giugno si apre con il nuoto. Domenica 2 giugno è in programma il Trofeo nazionale sud di Nuoto pinnato; stesso giorno, ma altra location per la Regata dei modellini a vela (presso il porto).



Dal 7 al 9 giugno, presso il campo “Torre”, si svolgerà l’Aia Salerno Cup. L’8 e il 9 giugno, ancora un evento per gli appassionati delle barche a vela, con la Regata delle due costiere, presso il porto.

Dal 21 al 23 giugno, è in programma la Finale nazionale under 18 di Atletica (stadio Guariglia). Il 23 giugno, presso la piscina Elysium, ci sarà il Campionato di italiano Master di nuoto pinnato.

Infine, una novità: il “Mediterraneo cup”, torneo giovanile di basket e minibasket, che si svolgerà dal 27 al 30 giugno presso il porto turistico, in strutture appositamente predisposte all’esterno.
Comunicato stampa

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: si interrompe in Irpinia il sogno serie D

Condividi con:

Finisce al “Canada Cioffi” di Cervinara la stagione dei giallorossi del Cilento. E’ il Cervinara, infatti, ad approdare nella finale regionale dei play-off: la formazione irpina supera 2 a 0 i cilentani, guadagnandosi la possibilità di giocarsi ancora le proprie possibilità di salire nella categoria superiore.

La Polisportiva parte bene e al terzo ha subito l’opportunità per passare in vantaggio: Romano parte largo per stringere la sua posizione, la punta è imbeccata bene ma è troppo tenera nella sua conclusione, bloccata a terra da Stasi. Sono sempre i giallorossi, al settimo, a rendersi ancora pericolosi, sempre con Romano, che di testa, sugli sviluppi di un corner, schiaccia troppo buttando la sfera sulle spalle di Russolillo. Romano ha ancora una chances poco dopo: Manzo pennella dal lato destro, col mancino, in area dove il numero undici non impatta bene con la palla, agevolando l’intervento di Stasi. Il Cervinara dopo una partenza contratta, prende man mano le misure affacciandosi nella metà campo ospite, mentre Manzo ci prova, senza inquadrare lo specchio della porta, al ventesimo. La prima vera occasione dell’Audax arriva al ventisettesimo con Fusco che spara alto, stessa sorte, dopo sessanta secondi, per Zerillo poco preciso nell’ultimo tocco.La seconda parte dei primi quarantacinque minuti vede una gara combattuta, con tanti capovolgimenti di fronte ma poche conclusioni degne di nota. Romano, al quarantesimo, serve Margiotta, che arriva in spaccata sulla palla non riuscendo a indirizzare, con forza, la sfera verso la porta del Cervinara. L’ultima occasione della prima frazione vede De Sio, dal limite dell’area, spegnere di poco sopra la trasversale il suo destro, il parziale però non cambia, Audax e Polisportiva tornano negli spogliatoi sullo zero a zero.



Nella ripresa parte meglio il Cervinara che impensierisce, al secondo giro di lancette, Spicuzza, con la Polisportiva costretta a rifugiarsi in angolo. Al settimo è Fusco, per l’Audax, con un tiro-cross non toccato da nessuno a trovare ancora pronto il portiere ex Agropoli ed Ebolitana. I giallorossi non restano a guardare e provano subito a pungere nell’area difesa da Stasi. Per trovare una nuova occasione da rete dobbiamo arrivare al ventiquattresimo, quando è Furno a calciare, dai venti metri, di un soffio sul fondo. L’Audax, al ventisettesimo, fallisce una ghiotta occasione in contropiede: Russolillo spreca sparando centrale e trovando opposti i guantoni di Spicuzza. Alla mezzora la Polisportiva torna pericolosa con De Sio, che dall’interno dell’area conclude troppo alto vanificando una buona opportunità. Il Cervinara passa a dieci dalla fine cogliendo una Polisportiva sbilanciata: Zerillo aggancia bene la sfera, superando un incolpevole Spicuzza in uscita, la palla viene toccata da Itri, prima di varcale la linea. Nel finale, Altieri, da poco entrato, va vicinissimo alla rete del pari, con il pallone che fa la barba al palo della porta difesa da Stasi. Dall’altra parte è Grieco, subentrato a Spicuzza, a dire no a Befi. La sfida si ripete dagli undici metri, dopo una fallo in area di rigore, con il bomber del Cervinara che firma il due a zero che spegne ogni residua speranza di giocare la finale regionale dei play-off per la Polisportiva.

Tabellino Cervinara 2-0 Polisportiva Santa Maria

Audax Cervinara: Stasi, Cioffi, Ricci (Brogna 82′), Iaquinto, Russolillo, Zerillo, Fusco, Conti, Taddeo, Guida (Calandrelli 59′), Petrone (Befi 70′). A disp: Napolitano, Casale L., La Torre, Brogna, Befi, Calandrelli, Furno, Casale G., Gentil Da Silva. All. Iuliano.

Polisportiva Santa Maria 1932: Spicuzza (Grieco 82′), Lo Schiavo Fariello, Itri, Fiorillo, De Sio, Fernando, Petrillo (Cherillo 84′), Margiotta, Manzo P., Romano (Altieri 82′). A disp: Grieco, Trabelsi, Di Gregorio, Paragano, Silo, Cherillo, Joff, Altieri, Morena, All. Pirozzi.

Arbitro: Pileggi di Bergamo (D’Anna-Cecere)

Reti: Itri aut. 81′, Befi rig. 91′

Note: Ammoniti: Petrillo, Lo Schiavo, Altieri. Spettatori: 550 circa.
Comunicato stampa

Condividi con:

Al via la 38° edizione del Torneo Internazionale di calcio giovanile “Città di Agropoli”

Condividi con:

Dopo un weekend, appena concluso, contrassegnato da eventi sportivi, di diverse discipline (canoa, basket, nuoto, atletica), che hanno visto Agropoli quale location, la primavera agropolese prosegue all’insegna dello sport. Prende il via oggi, 15 aprile, infatti, la 38^ edizione del Torneo Internazionale di calcio giovanile “Città di Agropoli”. Giovedì 18, alle ore 15.00, presso lo stadio “Guariglia” di Agropoli è prevista la cerimonia di presentazione.

Questi i numeri del torneo, che gode del patrocinio del Comune di Agropoli, il quale risulta tra i più importanti dell’Italia meridionale: 52 sono i clubs partecipanti provenienti da sette nazioni (America, Canada, Colombia, Inghilterra, Slovacchia, Polonia, Italia); 108 le squadre partecipanti, tra maschili e femminili, con atleti di età compresa tra 9 e 17 anni. Circa 2.500 persone sono le persone che pernotteranno ad Agropoli e aree limitrofe, tra atleti ed accompagnatori. Cinque sono gli incontri previsti nella giornata odierna, di cui due amichevoli. Sabato 20 aprile è il giorno delle finali per le varie categorie: sono in programma dalle ore 10 alle 16. Al termine di ogni finale, ci saranno le relative premiazioni. Novità di quest’anno è lo svolgimento di un torneo di basket abbinato, con la partecipazione di cinque squadre under 17 (Colombia, Agropoli, Sala Consilina, due dal Napoletano).



«Si rinnova anche quest’anno – afferma il sindaco Adamo Coppola – l’appuntamento con il Torneo Internazionale di Calcio giovanile “Città di Agropoli”. Una tradizione che dura ormai da 38 anni e che vedrà la partecipazione di squadre provenienti da sette nazioni. Oltre 100 squadre e relativi accompagnatori che arricchiranno la nostra Agropoli, come di consueto nel periodo a cavallo della Santa Pasqua. Una vetrina importante per i giovani partecipanti (ricordiamo che per Agropoli sono passati talenti quali Andrij Shevchenko) e per la nostra città, che ha modo di farsi conoscere ed apprezzare. Un grazie va ad Antonio Inverso e a tutti coloro che collaborano ogni anno per la buona riuscita della manifestazione».

«Il Torneo Internazionale di calcio giovanile – spiega il consigliere con delega allo sport, Giuseppe Cammarota – figura tra gli eventi di punta della primavera agropolese. Un importante palcoscenico per la nostra, che si attesta sempre più quale “Città dello sport”, durante la quale i giovani partecipanti hanno modo di mettersi in mostra. Una settimana intensa di grande sport e divertimento, che coniuga i valori dello sport alla socializzazione e allo scambio tra culture».



«Siamo lieti – dichiara l’ideatore e organizzatore della manifestazione, Antonio Inverso – che anche questa edizione sia andata in porto. Vede la partecipazione di molte squadre e tra le novità di quest’anno c’è un torneo di basket abbinato alla manifestazione di calcio. Annoveriamo poi, per il calcio, la presenza, tra la altre, di otto squadre di serie B femminile, tra le quali Roma e Napoli, due squadre dal Canada e una dalla Polonia. Oltre alle tante squadre straniere, quelle italiane maschili sono provenienti da nove regioni. Queste, come le altre, avranno modo di sfidarsi in strutture d’avanguardia. Insomma una bella esperienza che si rinnova».
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: due giorni di Atletica nella città cilentana

Condividi con:

Sabato 13 e domenica 14 aprile sulla lista “Pietro Mennea” dell’impianto sportivo Raffaele Guariglia si terranno i Campionati Regionali Individuali e di Società di Prove Multiple Cadetti.

Circa 250 saranno gli atleti impegnati in gara provenienti da tutta la regione Campania per un appuntamento prestigioso che vedrà scendere in pista anche gli atleti dell’Atletica Agropoli. Oltre ai Campionati regionali di Prove Multiple Cadetti ci sarà spazio anche per la Riunione Regionale Assoluti e Allievi.

Le gare si svolgeranno tutte nel pomeriggio con il medesimo programma orario. Prima gara alle ore 16.00 e ultima alle ore 19.15. L’unica variazione sarà domenica dove l’ultima gara è prevista per le ore 18.30.

“Avremo un weekend ricco di appuntamenti sportivi – affermano il sindaco Adamo Coppola e il consigliere con delega allo sport, Giuseppe Cammarota – tra la serie A di canoa polo, le finali di Coppa Campania di basket e l’atletica. Lo sport in tutte le sue espressioni ormai da anni arricchisce la primavera agropolese e di questo non possiamo che essere soddisfatti”.



“Ospitare i Campionati Regionali di Prove Multiple è sempre motivo di grande orgoglio – dice il presidente Angelo Palmieri – sempre più Agropoli si sta dimostrando centro cruciale per l’attività sia regionale che nazionale. Quello del fine settimana infatti sarà solo l’antipasto di quello che vedremo ad Agropoli durante questa stagione”.

Si ricorda, a tal proposito, che sono stati assegnati ad Agropoli i campionati nazionali under 18 di Atletica che si terranno dal 21 al 23 giugno 2019. La città di Agropoli e l’associazione Atletica Agropoli sono state premiate dopo il successo delle finali Juniores e Promesse che si sono tenute nella capitale del Cilento, con ottimi risultati, a giugno 2018.
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, basket e canoa: un altro weekend all’insegna dello sport

Condividi con:

Sarà un altro weekend ricco di sport, ad Agropoli, quello che prenderà il via sabato 13 aprile. Sono in programma, infatti, due importanti eventi sportivi per altrettante discipline.

Si parte sabato, presso il porto turistico di Agropoli, alle ore 11.00 con le sfide del campionato nazionale di serie A, maschile e femminile, di canoa. Si andrà avanti fino alle 17.25. Si riprenderà poi domenica, 14 aprile, dalle 8.30 fino alle 13.45.

La competizione, promossa dalla Federazione Italiana Canoa Kayak, è organizzata dal Circolo Canottieri Agropoli, con il patrocinio del Comune di Agropoli. Numerose le società partecipanti: Gruppo Sportivo Canoa Catania, Circolo Canottieri Aniene, Circolo Nautico Posillipo, Pro Scogli Chiavari, Canottieri Mutina, Polisportiva Canoe Catania, Gruppo Canoe Roma, Jomar Club, Circolo Nautico Marina S. Nicola, Idroscalo Club, Canoa Club Napoli, Canottieri Eur, Cus Catania, Circolo Marino M. N. Sauro, Canoe Rovigo, C. Comunali Firenze, Circolo Nautico Palermo.

Doppio appuntamento anche per il basket. Presso il Palazzetto “A. Di Concilio” di via Taverne si svolgeranno le final four di Coppa Campania. Sabato 13 aprile, si terranno le semifinali: alle ore 18.00, si affronteranno Basket Bellizzi e New Caserta Basket; alle ore 20.00 sarà il turno di New Basket Agropoli e Cestistica Benevento. L’indomani, domenica 14 aprile alle ore 18.00, si svolgerà la finalissima, tra le vincenti delle sfide del giorno prima.



«Il prossimo – affermano il sindaco Adamo Coppola e il consigliere con delega allo Sport, Giuseppe Cammarota – sarà un nuovo weekend all’insegna dello sport. Ancora una volta, infatti, lo sport che conta pone la nostra città quale punto di riferimento a livello nazionale e campano, rispettivamente per quanto riguarda la canoa polo e il basket. Un motivo in più per scegliere Agropoli».
Comunicato stampa

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: il derby cilentano va all’Agropoli. Ora testa ai play-off

Condividi con:

La Polisportiva perde il derby cilentano contro l’Agropoli (1-0) e termina la stagione regolare al quarto posto. I giallorossi, dunque, nel primo turno dei play-off (28 aprile) affronteranno in trasferta l’Audax Cervinara.

Prima della gara scambio di magliette tra i presidenti della Polisportiva, Francesco Tavassi, e dell’Agropoli Calcio, Domenico Cerruti.
La società agropolese ha anche omaggiato il club ospite con delle targhe personalizzate. Buona anche la cornice del pubblico di fede giallorossa presente nel settore ospiti del Guariglia.

La cronaca. Al quinto di gioco, dopo un buon avvio dell’Agropoli, i delfini trovano il punto del vantaggio, ma il direttore di gara Guarnieri di Battipaglia, annulla per un fuorigioco di Pasqual. Al decimo, prima conclusione della Polisportiva: De Sio dai venti metri calcia però di poco alto sulla traversa difesa da Russo. Al tredicesimo ancora Polisportiva pericolosa: un tiro cross di Manzo non trova Romano pronto all’inserimento, vanificando cosi una buona opportunità per i giallorossi. Al ventinovesimo è Manzo dai venti metri, dopo una discesa di Romano, a battere verso la porta delfina, ma Russo ci metti i pugni per evitare guai peggiori. Per l’Agropoli, al trentunesimo, è Natiello ad impegnare Spicuzza, che blocca senza patemi il tiro schiacciato. Nel giro di un minuto, al giro di lancette numero trentatre, prima Manzo, impegna Russo, con un traversone insidioso, poi D’Attilio, dall’altra parte del campo, con un colpo di testa spedisce fuori da buona posizione. Al quarantesimo, dalla sua mattonella, Capozzoli vede rimpallata, da Itri, il suo sinistro, poi Graziani manda, il suo destro, debolmente tra le braccia di Spicuzza.



Nella ripresa la Polisportiva parte meglio e, al terzo, calcia in maniera pericolosa con Fernando, che non coglie però il bersaglio grosso. D’Attilio, al tredicesimo, spreca una colossale occasione dopo un servizio di Pasqual, sparando alle stelle dai pressi dell’area piccola. Al quarto d’ora applausi per Margiotta, che in acrobazia spedisce di poco sopra la traversa. L’Agropoli passa al sedicesimo, Natiello dall’interno dell’area trafigge Spicuzza, incolpevole, con un tiro che si insacca sotto l’angolino. La risposta giallorossa arriva praticamente subito: il cross di Manzo viene colpito da Fernando, che batte però in maniera debole favorendo la parata di Russo. La partita sale di ritmo: al ventesimo Margiotta serve Manzo, che si inserisce col tempo giusto ma vede rimpallato in angolo il suo destro. Al ventiduesimo bella discesa di Capozzoli che complice l’opposizione di Fariello, non dà forza alla sua battuta a rete. Dall’altra parte è Manzo, da fuori area, a creare grattacapi a Russo, bravo a bloccare un tiro insidioso del dieci giallorosso. Agropoli vicino al raddoppio al venticinquesimo: Capozzoli è devastante con la sua accelerazione, il numero sette non è freddo nell’uno contro uno con Spicuzza, che si salva con la complicità di Fariello che salva sulla linea. Al trentunesimo Margiotta, ancora in rovesciata, prova ad impensierire Russo, che abbranca la sfera senza difficoltà. Dopo due minuti Romano va vicino al pari, di testa l’esterno giallorosso viene chiuso sul più bello in angolo dalla retroguardia locale. Nel finale la gara si spegne: l’Agropoli cerca di tenere la palla lontana dalla sua metà campo senza concedere spazi ai ragazzi di Pirozzi. L’ultima occasione vede un cross di Manzo spegnersi sul fondo, termina così 1 a 0 per i padroni di casa.

Tabellino Agropoli 1-0 Polisportiva Santa Maria

Agropoli: Russo, Imparato, Mustone ( 32′ st. Pappalardo), Giura, Raimondi, Graziani, Capozzoli, Manzillo (24’st Masocco), D’Attilio, Natiello (35′ st. Di Lascio),Pasqual (26′ st.Lumbardu) . A disp: Capone, Maggio, Garofalo, Pappalardo, Russo F., Masocco, Di Lascio, Pirone, Lumbardo. All. Esposito.

Polisportiva Santa Maria 1932: Spicuzza, Lo Schiavo (1′ st Morena), Fariello, Itri, Fiorillo ( 41′ st.Manzo N.), De Sio, Fernando, Petrillo ( 30′ st. Altieri), Margiotta, Manzo P., Romano (41 st. Di Gregorio). A disp: Grieco, Trabelsi, Di Gregorio, Sangare, Silo, Pastore, Manzo N., Altieri, Morena, All. Pirozzi.

Arbitro: Giovanni Guarnieri di Battipaglia (De Rosa-Pollaro)

Reti: Natiello 61′

Note: Ammoniti: Lo Schiavo, Romano, Capozzoli. Spettatori:550 circa. Recupero 1′ pt e 5′ st.
Comunicato stampa

Condividi con:

XX edizione Agropoli Half Marathon: trionfano Youssef Aich e Antonietta Esposito

Condividi con:

E’ stato il marocchino Youssef Aich, dell’Associazione “Mondragone in corsa” ad aggiudicarsi la XX edizione dell’Agropoli Half Marathon, che si è tenuta questa mattina ad Agropoli. Il suo tempo è stato di 1 ora 6 minuti 41 secondi e 85 millesimi, migliorando il suo stesso record dello scorso anno, quando salì nuovamente sul gradino più alto del podio.

La manifestazione, organizzata da Roberto Funicello dell’Asd Libertas Agropoli, con il patrocinio del Comune di Agropoli ha visto salire sul secondo scalino del podio Hajjaj El Jebli (1:06:42,35); terzo posto per Gilio Iannone (1.08:24,35).

Per il podio rosa: primo posto per Antonietta Esposito (Associazione Terra dello sport) con 1:46:09,00; seconda posizione per Marianna Di Nardo con il tempo di 1:46:28,40; terza Milena De Leonardis (1:47:04,55).

Oltre 1.700 gli atleti partecipanti, provenienti da tutta la Penisola e anche dall’estero (Germania e Spagna in prevalenza) per partecipare alla gara che si svolge su un percorso, di 21,097 km, omologato e certificato dalla Fidal, estremamente suggestivo tra le bellezze di Agropoli e il fascino dell’area archeologica di Paestum.

A premiare gli atleti: il sindaco del Comune di Agropoli, Adamo Coppola; il vicesindaco Eugenio Benevento; l’Assessore alle Politiche sociali, Vanna D’Arienzo; il consigliere con delega allo sport, Giuseppe Cammarota; il vice presidente regionale Fidal, Ugo De Marsico; il giudice internazionale Nicola Bianco.

Dalla mattinata odierna e fino a pomeriggio inoltrato, Agropoli è palcoscenico anche per la danza sportiva: presso il palazzetto “Di Concilio” si svolge Dance Fit Contest, organizzato da Promodanza, che vede la partecipazione di migliaia di atleti.



«Agropoli – hanno dichiarato il sindaco Adamo Coppola e gli altri componenti dell’Amministrazione comunale – ogni anno accoglie questa grande manifestazione e puntualmente si ripete una bella giornata di sport. Il sole poi ci accompagna a trasferire alle migliaia di atleti e accompagnatori tutta la bellezza della nostra città. Siamo davvero felici e continueremo con questa voglia di fare, affinché Agropoli diventi sempre più “Città dello sport”. Con questi eventi agevoliamo anche il turismo, un connubio sport e turismo che vanno a braccetto e ci consentono di dare respiro alle nostre attività turistico-ricettive. Un grazie va a Roberto Funicello, organizzatore della manifestazione, con il quale da anni facciamo squadra, con risultati che sono davvero positivi». E sull’evento di danza, il primo cittadino afferma: «dopo l’Ottavo Salerno Open di inizio marzo, il nostro Pala “Di Concilio” oggi è nuovamente sold out per un evento spettacolare di danza. Un grazie a Promodanza per averci scelti».
Comunicato stampa

Condividi con:

La Pol. Santa Maria impatta contro la Virtus Avellino: sfuma la serie D diretta

Condividi con:

Non va oltre lo 0 a 0 la Polisportiva Santa Maria 1932 nel match casalingo contro la Virtus Avellino. La Polisportiva Santa Maria dice addio alla possibilità di salire direttamente in Serie D, ma sale al secondo posto, che significherebbe disputare la prima fase dei playoff in casa.

Prima del match, applausi e messaggi di solidarietà per la guardalinee Annalisa Moccia. Ad accoglierla, oltre al pubblico presente, il Comune di Castellabate, rappresentato dall’assessore alle Pari Opportunità Elisabetta Martuscelli e dal consigliere comunale Assunta Niglio, l’associazione FIDAPA locale con la presidente Brasilina Guariglia e le società sportive della Polisportiva Santa Maria e Virtus Avellino con i dirigenti Antonio Mondelli e Lello Mallardo.

Ricordato, inoltre, anche Luigi Addesso, storico portiere della squadra cilentana deceduto in Germania doveva viveva da anni.

Pomeriggio intenso conclusosi ad Agropoli con la premiazione del presidente Francesco Tavassi nell’ambito del premio “Primula d’Oro” indetto dalla redazione di InfoCilento. Il numero uno giallorosso è stato premiato nella sezione Imprenditoria.

Ora, la cronaca del match. Parte bene la Virtus Avellino, team sgombro da ogni grattacapo di classifica: gli irpini si fanno vivi al terzo con Mariconda, giovane classe 2002, Spicuzza fa però buona guardia, mentre al settimo Cucciniello, spara al lato. Al nono sono ancora i ragazzi in maglia verde a provarci con Alleruzzo, ma Spicuzza non si fa trovare impreparato. La Polisportiva risponde al decimo con Altieri e al tredicesimo con Fernando: entrambi i tentativi giallorossi non inquadrano la porta difesa da Robertiello. Al trentaduesimo De Sio impegna, da fuori area, Robertiello che blocca la conclusione deviata da un difensore, mentre al trentottesimo Margiotta impegna il numero uno. Il primo tempo si chiude con De Sio che spreca una buona occasione.



Il secondo tempo, avaro di emozioni rispetto alla prima frazione, si apre con Romano, che dopo tredici minuti, calcia fuori. Al ventottesimo Alleruzzo, tra i migliori dei suoi, impegna Spicuzza. Per trovare un’altra occasione degna di nota si deve attendere il 37esimo: è ancora Robertiello a dire no a De Sio, che da lì a poco lascerà il campo a Silo. Nei minuti finali la Polisportiva si riversa in avanti: Margiotta e Mamadou non trovano la precisione nelle loro battute a rete. Nel recupero l’ultima vera opportunità giallorossa si perde sul fondo, sugli sviluppi di un angolo Spicuzza si trasferisce nell’area irpina, nel tentativo di firmare l’uno a zero. Nulla di fatto, 0 a 0.

Tabellino Polisportiva Santa Maria 0-0 Virtus Avellino

Polisportiva Santa Maria 1932: Spicuzza, Lo Schiavo (Trabelsi 76′), Pastore, Itri, Manzo N.(Fariello 90′),De Sio (Silo 86′), Fernando, Morena (Mamadou 74′), Margiotta, Altieri, Romano (59′ Di Gregorio). A disp: Grieco, Trabelsi, Di Gregorio, Sangare, Silo, Fariello, Paragano, Nicoletti, Salurso. All. Pirozzi.

Virtus Avellino: Robertiello, Cucciniello, Celentano, De Maio (Cibele 82′), Modano (Caruso 74′), Pascuccio, Alleruzzo, Ammendola, Mariconda (Tozza 72′), Lattarulo, Petriccione. A disp: Pennaccio, De Simone, Trifone, Gatta, De Maio, Tozza, Caruso, Cibele, Caruso. All. Criscitiello

Arbitro: Adinolfi di Ercolano (Assistenti Moccia-Marcone)

Note: Ammoniti : Cucciniello, Manzo N., Pascuccio, Spicuzza. Spettatori: 600 circa
Comunicato stampa

Condividi con:

Domenica 31 Marzo la ventesima edizione dell’Agropoli Half Marathon

Condividi con:

Prosegue la primavera agropolese all’insegna dello sport. Domenica 31 marzo torna l’Agropoli Half Marathon – Trofeo Pietro Mennea, giunta quest’anno alla ventesima edizione.

In contemporanea, si svolgerà la XVI edizione della Stracittadina – Città di Agropoli, a cura delle associazioni ABC – Agropoli Bene Comune e Pegasus. Quest’ultima prevede un percorso di 2 km a piedi a passo libero aperto a bambini, ragazzi e famiglie.

La partenza è prevista alle ore 9 per entrambe le iniziative.

L’Half Marathon si svolge, invece, su un percorso di 21,097 km, omologato e certificato dalla Fidal, con partenza ed arrivo su via Risorgimento, estremamente suggestivo tra le bellezze di Agropoli e il fascino dell’Area Archeologica di Paestum. Saranno oltre 1.700 gli atleti ai nastri di partenza, molti quelli di élite, tra cui cinque top runner stranieri. Gli atleti provengono da tutta Italia, ma non mancano runners da Spagna e Germania.

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Agropoli, venne ideata da Pietro Mennea ed è realizzata da A.S.D. Atletica Libertas Agropoli di Roberto Funicello. Risulta la più “antica” Mezza Maratona della Campania, ma sempre nuova nella sua essenza e nel suo proporsi, con un percorso velocissimo, con partenza ed arrivo nella suggestiva cornice di Agropoli e giro attorno ai templi di Paestum, patrimonio mondiale dell’umanità.

E’ stato rinviato l’altro evento in programma dal 29 marzo al 7 aprile: il Torneo nazionale di tennis terza categoria. Per volere della Federazione, l’evento si svolgerà dal 26 aprile al 5 maggio, vista la concomitanza con un altro evento in corso, il campionato di serie C a squadre (prevista una tappa ad Agropoli il 7 aprile al Tennis Village).



«Un altro weekend all’insegna del grande sport e del divertimento – afferma il sindaco Adamo Coppola – Sono attese nella nostra città oltre 2.000 persone, tra atleti e accompagnatori che permarranno nel nostro paese e usufruiranno nelle nostre strutture ricettive, bar, ristoranti, ecc. E questo stato di cose andrà avanti anche per le prossime settimane, con nuovi eventi sportivi che daranno un minimo di respiro all’economia locale».

«L’Agropoli Half Marathon – spiega l’organizzatore Roberto Funicello – è frutto di un’idea di un mito dell’atletica, realizzata da chi l’atletica la tiene nel dna, vissuta da tutti noi, appassionati e innamorati del podismo. Una iniziativa in continua crescita».
Comunicato stampa

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: uragano giallorosso. Asfaltata la capolista

Condividi con:

Grinta e cuore. È una Polisportiva da strapazzo quella che batte al “Carrano” la capolista San Tommaso per 3 a 1 e balza al secondo posto in classifica a due punti dalla vetta e a centottanta minuti dalla fine del campionato. Le due squadre entrano in campo accompagnate dai giovanissimi del Settore Giovanile, sulla tribuna si leva invece la coreografia del pubblico di fede locale.

La cronaca. Lo Schiavo, al primo minuto, dal settore destro mette in mezzo per Margiotta, che di testa non trova la giusta coordinazione mettendo la palla do poco alta sulla traversa. Al sesto è invece Romano, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, a mettere, sempre di testa, poco sopra la trasversale di Amabile. Dopo un avvio di marca cilentana arriva la prima conclusione avellinese: Carotenuto su calcio di punizione, al diciannovesimo, trova pronto sul suo palo Spicuzza. Sul ribaltamento di fronte Manzo serve Margiotta, che calcia malamente al lato. Alla mezzora, su corner, la palla ballonzola pericolosamente nell’area difesa da Spicuzza. La Polisportiva, vista la difesa non posizionata perfettamente, cerca di sfruttare lo spazio concesso dal San Tommaso, ma Margiotta alza di poco, senza riuscire a dare forza alla sua frustata. Il San Tommaso, col passare dei minuti, prende le dovute contromisure sugli avversari senza trovare sbocchi per impensierire la retroguardia giallorossa: al quarantadue di gioco Sollazzo, infatti, è costretto a sparare alle stelle. L’ultima emozione del primo tempo vede Manzo cercare la via della rete, ma il suo mancino rimpalla sulle gambe dii Margiotta prima di spegnersi oltre la linea di fondo.



Nella ripresa, al primo affondo la Polisportiva potrebbe passare con un sicuro di Fiorillo, ma l’arbitro aveva già fischiato nell’area irpina. Al primo affondo dei secondi quarantacinque di gioco, il San Tommaso passa: su calcio d’angolo di Carotenuto Avallone batte Spicuzza, portando avanti gli irpini. Al decimo Amabile controlla bene sulla frustata di Margiotta, centrale. Al tredicesimo Manzo fa la barba al palo dai venticinque metri, cercando di beffare Amabile sul suo palo. Al ventesimo, Margiotta in acrobazia manda la palla tra le braccia di Amabile, che abbranca facilmente la sfera. Al ventisettesimo contatto dubbio nell’area irpina, Manzo cade nei sedici metri del San Tommaso, ma il direttore di gara Santarossa lascia correre. Alla mezzora la Polisportiva pareggia: Manzo riceve da Romano e batte di sinistro Amabile, incolpevole nell’occasione. Al settantottesimo Margiotta sfiora il sorpasso, la conclusione del bomber cilentano viene deviato in corner. Sul seguente calcio piazzato Itri fa impazzire il Carrano, il difensore centrale sigla la sua prima rete in stagione. La Polisportiva sulle ali dell’entusiasmo sempre con Itri sfiora il tris a otto dalla fine, la palla termina però alta. Al novantesimo arriva il tris giallorosso su rigore: Margiotta concretizza dagli undici metri, come successo due volte una settimana fa, siglando il tre ad uno conclusivo, che manda in visibilio i tifosi cilentani accorsi allo stadio Carrano.

Tabellino Polisportiva Santa Maria 3-1 San Tommaso

Polisportiva Santa Maria 1932: Spicuzza, Lo Schiavo (Pastore 84′), Fiorilllo De Sio, Fariello, Itri, Fernando, Petrillo ( 68′ Altieri), Margiotta, Manzo P (Morena 84′)ù. ,Romano. A disp: Grieco, Trabelsi, N.Manzo, Di Gregorio, Sangare, Pastore, Morena, Silo, Altieri All. Pirozzi.

San Tommaso: Amabile, Notaro ( 67′ Zollo), Forino, Cucciniello (Arzeo 67′) , D’Amora, Avallone, Massaro, Di Ruocco, Trimarco, Carotenuto, Solazzo (Samake 67′). A disp: D’Agostino, Tizio, Ligurori F., Zollo, Fiumarella, Sabatino, Samake, Liguori S., Arzeo. All.Messina

Arbitro: Santarossa di Pordenone (Marletta-Ianniello)

Reti: Avallone 51′, Manzo 75′, Itri 80′, Margiotta rig. 90′

Note: Ammoniti Fiorillo, Forino, Petrillo. Manzo P., Fariello. Spettatori : 650 circa
Comunicato stampa

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: gemellaggio con la Tiberis Umbertide. Festa al Carrano

Condividi con:

Festa al “Carrano” oggi pomeriggio per il gemellaggio tra la Polisportiva Santa Maria 1932 e la Tiberis Umbertide, club umbro. A suggellare questo “Patto di Amicizia” è stato un ospite d’eccezione del mondo del calcio, Angelo Sormani, ex calciatore di Roma, Sampdoria, Milan, Napoli e Fiorentina.

Questo gemellaggio è stato fortemente voluto da Michele Borriello, responsabile del Settore Giovanile della Tiberis Umbertide, e Domenico Giannella, responsabile della cantera giallorossa. A fare da collante è stato Raffaele Di Gregorio, anche lui cilentano doc, di Santa Maria di Castellabate, e grande amico di Michele Borriello, i due sono stati compagni di squadra in quel Napoli Primavera che conquistò lo scudetto nel 1979. Entrambi, inoltre, sono stati allievi proprio di Sormani nel Settore Giovanile del Napoli.

Pomeriggio intenso per i ragazzi delle due squadre, 2009, che si sono affrontate in amichevole. Prima ancora, invece, si sono intrattenuti con Sormani, facendo numerose domande all’ex campione.

“Il calcio è una cosa meravigliosa. – ha detto Sormani ai giovani delle due società – Quando vedo questi ragazzini con un pallone tra i piedi, ricordo la mia infanzia e la voglia che avevo di giocare a calcio come poi è accaduto. L’importante, ovviamente, è sempre giocare e divertirsi.”.



Si tratta dell’ennesimo iniziativa importante per il club cilentano guidato dal presidente Francesco Tavassi.

“È un’altra bella pagina per il nostro Settore Giovanile. I giovani sono parte integrante del nostro progetto. – ha precisato Tavassi – Lo dimostriamo quotidianamente prendendoci cura di tanti ragazzi, dai più piccoli ai più grandi. Il nostro principale obiettivo principale è quello di farli stare insieme e farli crescere. Tutto ciò avviene in un ambiente sano e con tecnici preparati, non a caso ormai diversi giovani della nostra cantera sono in pianta stabile anche in prima squadra”.

Entusiasta per questa iniziativa anche il referente della Tiberis Umbertide, Michele Borriello.

“E’ l’inizio di una splendida collaborazione con questa società cilentana che ci ha accolto benissimo. – ha concluso Borriello – E, poi, è un’esperienza formativa per i nostri atleti che hanno la possibilità di conoscere nuove realtà e di confrontarsi con altri ragazzi”.

La delegazione umbra resterà nel Cilento anche oggi e assisterà, ospite del club cilentano, al big match del campionato di Eccellenza (girone B) tra Polisportiva e San Tommaso che si disputerà alle 15 al Carrano.
Comunicato stampa

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: i giallorossi superano anche il Solofra in trasferta

Condividi con:

Vittoria in trasferta per la Polisportiva Santa Maria, quarta consecutiva, che supera in una gara combattuta il Solofra, guidata da Rocco Fiume. Tre punti importanti per i cilentani in vista delle ultime tre uscite della regular season.

Il match vede equilibrio in avvio, con una Polisportiva coraggiosa e propositiva che fa girare bene palla. Al decimo i giallorossi sembrano spaccare il match: Romano viene steso in area da Catalano, il sig. Della Corte di Napoli decreta la massima punizione estraendo il rosso verso il calciatore locale (Catalano). Si forma un capannello intorno al direttore di gara, Perrino numero sei del Solofra, viene colto da malore, tra il panico generale, e trasportato in ambulanza all’ospedale di Avellino per gli accertamenti del caso. Dopo oltre venti minuti di sosta Margiotta trasforma dagli undici metri, portando avanti la Polisportiva. La Polisportiva sembra in controllo della gara, tenendo il pallino del gioco in mano: Manzo impegna Buoniconti, estremo difensore dei padroni di casa. Al primo vero affondo del Solofra arriva il pari: Balzano è bravo a capitalizzare al meglio l’unica occasione pervenuta, ristabilendo così la parità. Dopo tre minuti Margiotta prova, senza fortuna, a riportare i suoi avanti, Buoniconti è attento e fa ancora buona guardia. Poco dopo Mamadou non centra lo specchio della porta, stessa sorte, dall’altra parte, per Di Filippo, calciatore della squadra di mr. Fiume. Per la Polisportiva nel finale di gara tentativi ancora per Fernando e Manzo, sul fondo, mentre Spicuzza blocca la conclusione di Minopoli. Ultima occasione, per Trabelsi, che poco prima di rientrare negli spogliatoi vede rimpallata la sua battuta a rete.



La ripresa si apre con un blitz del Solofra: è Balzano ha firmare la prima occasione, non concretizzata, dei secondi quarantacinque di gioco. Manzo impegna invece, al settimo, Buoniconti, attento nella circostanza. La Polisportiva sembra preme sull’acceleratore: Petrillo, da poco entrato, calcia sul fondo al ventunesimo, mentre Margiotta al spara malamente al lato, quattro minuti dopo. Ad un quarto d’ora dalla fine arriva il secondo penalty in favore dei ragazzi di Pirozzi, per l’intervento in ritardo di Buoniconti: Margiotta è ancora freddo dagli undici metri, calcia centralmente riportando in vantaggio i suoi. Nel finale succede ben poco, la Polisportiva amministra il due ad uno aspettando il triplice fischio finale: la prossima settimana big match per i giallorossi che ospiteranno al “Carrano” la capolista S.Tommaso. Al calciatore del Solofra, Perrino, colpito da un malore, va un caloroso augurio di pronta guarigione da parte del club cilentano.

Tabellino Solofra 1-2 Polisportiva Santa Maria

Solofra: Buoniconti, Olimpo ( 90′ Nicodemo), Capaldo, Magliocca, Catalano, Perrino ( 39′ Parisi), Nappo ( 63′ Novi) , Minopoli, Balzano, De Filippo (85’ Delle Donne), Salvato. A disp: Caruccio, Parisi, Nicodemo, Guarino, Pina, Novi, Delle Donne, Pappacena, Massimo. All. Fiume.

Polisportiva Santa Maria 1932: Spicuzza, (46′ Grieco), Trabelsi, Fiorilllo Sangare (63′ Di Gregorio), Pastore, Itri, Fernando, Joff (65′ Petrillo), Margiotta, Manzo P. (80′ Fariello), Romano (46′ Altieri). A disp: Grieco, Lo Schiavo, Fariello, Di Gregorio, Petrillo Manzo N., Morena, Silo, Altieri All. Pirozzi.

Arbitro: Della Corte di Napoli. Assistenti Columbro-Ciannarella

Reti: Margiotta 36′ rig.,Balzano 45′, Margiotta 76′ rig.

Note: Ammoniti Balzano, Minopoli, Manzo P., Buoniconti, Olimpo, Trabelsi. Espulsi:Catalano 11′, Parisi 86′.
Spettatori : 200 circa
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: tanti atleti per il primo weekend all’insegna dello sport

Condividi con:

Sono stati oltre 3.200 gli atleti che hanno preso parte ai due eventi sportivi che si sono svolti nel fine settimana appena trascorso, ad Agropoli.

Stiamo parlando dell’ottava edizione del Salerno Open di danza sportiva, che si è tenuta nei giorni 9 e 10 marzo, presso il Pala “Di Concilio”. Alle gare hanno preso parte 2.000 atleti, dagli under 6 anni agli over 75, provenienti da diverse parti della Penisola. Per la prima volta, le gare hanno visto la partecipazione anche di atleti paralimpici.

Nella giornata del 10 marzo, presso la piscina Elysium, si sono svolti inoltre i Campionati regionali Endas di nuoto. In questo caso sono stati 1.200 gli atleti partecipanti. Se si considerano anche i relativi accompagnatori, sono state davvero numerose le presenze registrate sul territorio che hanno affollato le strutture ricettive, i ristoranti, i bar della città di Agropoli, dando un minimo di respiro all’economia locale.

Si è trattato dei primi due eventi del ricco cartellone appositamente preparato dal Comune di Agropoli e che si protrarrà fino a primavera inoltrata. Il 18 marzo è in programma il “Meeting Internazionale di Orienteering”. Spazio poi al tennis: dal 29 marzo al 7 aprile, presso il Tennis Village, ci sarà il Torneo nazionale di Tennis terza cat. Il 31 marzo torna l’Agropoli Half Marathon, giunta quest’anno alla ventesima edizione.



«Iniziano bene – afferma il sindaco Adamo Coppola – i nostri weekend all’insegna dello sport. Nel solo fine settimana appena trascorso abbiamo avuto il piacere di ospitare oltre 3.200 atleti per due diversi eventi che si sono svolti sul territorio, patrocinati dal Comune. Così si proseguirà nei fine settimana che seguiranno, cercando di assicurare almeno un evento a settimana fino alla prossima estate. Lo sport come leva per destagionalizzare il turismo, sfruttando gli impianti sportivi di cui la nostra città è dotata. Un percorso virtuoso su cui abbiamo puntato e che ci sta portando ai risultati sperati».

«Agropoli – spiega il consigliere con delega allo sport, Giuseppe Cammarota – è sempre più la città dello sport. E’ stato davvero un piacere vedere tanti atleti prendere parte agli eventi sportivi organizzati sul nostro territorio e tanti ne verranno, nelle prossime settimane. Per noi è un onore avere tanta attenzione a livello nazionale, da parte delle federazioni e delle associazioni, che ci apprezzano per le nostre strutture sportive e per la nostra accoglienza».

Comunicato stampa

Condividi con: