Novasol Coastal Care: iniziative nel Cilento per pulire le coste dai rifiuti

Condividi con:

Per il quarto anno consecutivo, l’azienda di affitti turistici NOVASOL organizza una giornata per pulire le coste in 10 paesi europei a sostegno della lotta contro l’inquinamento nei mari e negli oceani.

04 Maggio, Venezia

Le coste e i mari sono una importante risorsa naturale e sono i protagonisti delle vacanze estive. Purtroppo una grande minaccia incombe sulla loro salvaguardia, la quantità di rifiuti mette a repentaglio la salute dei mari, delle coste e della fauna.

Il litorale è lo scenario principale delle vacanze di italiani e di turisti stranieri e il problema dei rifiuti nei mari è noto a tutti. Secondo il National Geographic, in questo momento, più di 100 milioni di tonnellate di plastica galleggiano nei nostri mari e oceani. L’inquinamento da rifiuti che finiscono negli oceani minaccia seriamente il benessere delle popolazioni, della fauna selvatica e dell’economia locale.

Per sostenere la lotta contro l’inquinamento, NOVASOL svolgerà per il quarto anno consecutivo l’evento NOVASOL Coastal Care durante la prima settimana di maggio 2019. L’evento si terrà in più di 30 luoghi diversi in 10 paesi europei tra cui Francia, Spagna, Italia, Croazia, Paesi Bassi, Polonia, Germania, Norvegia, Svezia e Danimarca.

In Italia l’evento avrà luogo Sabato 4 Maggio a Castellabate, Campania nei seguenti orari:

Ore 10.00 presso la spiaggia Marina Piccola

Ore 14.30 presso la spiaggia Casa del Conte

Marina Piccola e torre Perrotti, Santa Maria di Castellabate

Marina Piccola

Si raccolgono non solo rifiuti, ma anche dati importanti!

NOVASOL collabora con il gruppo ambientale no profit Ocean Conservancy e fornisce a quest’ultima i dati raccolti durante il NOVASOL Coastal Care. Il gruppo raccoglie informazioni sui rifiuti trovati nei mari, oceani e coste catalogando i dati nell’Ocean Trash Index, il più grande database al mondo di rifiuti raccolti sulle coste e sulle rive, ordinati in base alla propria localizzazione. Questo documento aiuta a tracciare il flusso dei rifiuti nei mari e individuare la loro origine, in modo che i ricercatori possano usare i dati per trovare soluzioni sostenibili al problema. “I dati registrati dai volontari nel corso del NOVASOL Coastal Care diventeranno parte del database e siamo molto orgogliosi di partecipare a questo importante progetto,” sostiene Andrea Baragatti, Country Manager di NOVASOL Italia.




La motivazione

Oltre allo scopo principale di proteggere i nostri mari e oceani dall’inquinamento, l’impegno aiuterà allo stesso tempo le comunità locali. Andrea Baragatti afferma “Attraverso i nostri uffici, i dipendenti e i proprietari delle migliaia di case vacanza ci consideriamo parte delle comunità locali di tutta Europa. Uno dei punti fondamentali della nostra filosofia aziendale è quella di sostenere queste comunità, molte delle quali dipendono dal benessere di spiagge e mari”.

“Ci impegniamo quotidianamente per offrire ai nostri ospiti delle esperienze di soggiorno più confortevoli possibili e per raggiungere questo scopo siamo consapevoli che il benessere di una vacanza sia determinato da un ambiente sano e pulito, convinzioni che sosteniamo con il NOVASOL Coastal Care.” conclude il Country Manager di NOVASOL Italia.

Per partecipare al NOVASOL Coastal Care 2019, si può accedere al link https://www.novasol.it/coastal sul quale si possono vedere tutte le date e località nelle quali si organizza l’iniziativa.
Comunicato stampa

Condividi con: