Campania: presentati alla BIT di Milano gli eventi 2019

Condividi con:

L’assalto dei tour operator o dei semplici visitatori allo stand Campania durante la Borsa Internazionale del Turismo a Milano giustifica l’ottimismo degli addetti ai lavori per la prossima stagione di quella che è ormai la seconda regione italiana per incremento di presenza turistica.

La vetrina della BIT è un luogo dove esporre i tesori culturali campani a partire dai siti Unesco materiali e immateriali. Le aree archeologiche di Pompei, Ercolano, Paestum, Campi Flegrei e Oplonti a Torre Annunziata, Santa Sofia a Benevento, il Centro Storico di Napoli, la Reggia di Caserta con l’acquedotto vanvitelliano e il complesso di San Leucio, la Costiera Amalfitana, il Parco nazionale del Cilento, gli scavi di Velia e la Certosa di Padula. Ed ancora, siti immateriali: la dieta mediterranea, le grandi macchine a spalla dei gigli di Nola ed infine “l’arte del pizzaiolo napoletano”, ultimo, ma non per importanza, riconoscimento internazionale.



Nello stand della Regione, durante i tre giorni della BIT, sono state organizzate conferenze tematiche e degustazioni che rappresentano una sorta di viaggio tra le province campane. “Nella visione strategica di un altro Sud e un’altra Campania – afferma l’assessore Corrado Matera – il turismo rappresenta un elemento fondamentale per creare occupazione e sviluppo. La sensibile e diffusa crescita dei flussi turistici nei nostri territori è il frutto di un’azione che abbiamo portato avanti con il presidente De Luca nei diversi settori. Adesso dobbiamo rendere permanenti gli effetti positivi di questo boom turistico che è sotto gli occhi di tutti”.

 

I principali eventi della programmazione 2019

Al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, dal 28 marzo, la mostra “Canova e l’Antico” con celebri statue provenienti dall’Ermitage di San Pietroburgo a confronto con i capolavori classici della collezione Farnese al MANN.

Dall’11 aprile Caravaggio torna al Museo di Capodimonte: una mostra che si preannuncia storica e che sta già creando attesa tra gli appassionati vecchi e nuovi del grande pittore del Seicento.

Al Madre, il museo di arte contemporanea situato nel cuore di Napoli, dopo lo strepitoso successo di pubblico di Robert Mapplethorpe, con “Coreografia per una mostra”, che la Regione Campania ha allestito in collaborazione con la Robert Mapplethorpe Foundation, si annunciano sold out le personali dedicate a Pier Paolo Calzolari, Pina Bausch e Liam Gillick.

Dall’8 giugno al 14 luglio il “rivoluzionario” Napoli Teatro Festival Italia, organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival, trasformerà la città in un immenso e vivo palcoscenico dove andranno in scena artisti e autori provenienti da tutto il mondo.

A Sorrento, da giugno ad ottobre, è in programma la mostra “Henri Matisse. Il Maestro in scena”, con oltre 100 opere dell’artista francese. La rassegna sarà ospitata a Villa Fiorentino ed è frutto di collaborazioni con istituzioni culturali di grande prestigio come il Museo Matisse e il Museo Picasso.

Alla fiera di Milano va in scena anche “L’amica geniale” con i luoghi che tra Ischia e Napoli hanno fatto da naturale location alla fiction tratta dai romanzi di Elena Ferrante. La Regione Campania sta puntando molto sul Cinema come fonte nuova di turismo. Ormai la nostra regione è un set a cielo aperto che si rinnova quotidianamente con produzioni grandi e piccole attratte anche per l’eccellente lavoro della Film Commission, che riesce a sintetizzare quello che la Campania è in grado di offrire al grande Cinema: belle storie, cultura, luoghi e talenti.

Un classico tra i classici per l’offerta turistico-culturale della Campania sarà la stagione dei siti di Pompei, Ercolano e Paestum: torna “Campania by Night”, organizzato dalla Scabec società in house della Regione, che rinnova le tradizionali suggestioni degli eventi negli scavi. Nel Parco Archeologico dei Campi Flegrei rivive il Mito della Terra Ardente: dal Museo di Baia parte un percorso verso le origini della cultura.



A Pompei il Teatro Stabile presenta l’edizione 2019 di “Theatrum Mundi” con un cartellone che tra giugno e luglio va da Sofocle a Shakespeare.
Mentre nella Reggia di Caserta “L’Estate da Re” quest’anno prende il via proprio con il solstizio che coincide con la Festa internazionale della Musica.

Eccellenza campana nota in tutto il mondo è il Festival di Ravello che, giunto alla 67esima edizione, rappresenta un diamante incastonato nel diadema della Costiera Amalfitana.

Altro evento centrale del 2019 sono le Universiadi, in programma dal 3 al 14 luglio. La Regione Campania ha attrezzato una sessantina di impianti destinati alle gare e allestito una serie di servizi per l’accoglienza degli atleti, circa 8000 provenienti da 170 paesi, e degli ospiti. Si tratta di giovani che gravitano negli ambienti accademici: un target elevato e quindi in grado di attivare un ottimo effetto di ricaduta internazionale per l’offerta turistico-culturale campana che va ben oltre il turismo sportivo.

Comunicato stampa

Condividi con:

Meteo: allerta per neve in Campania. Previsti anche venti forti e gelate

Condividi con:

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per nevicate e gelate a partire dalle 20 di questa sera e fino alla stessa ora di domani: come preannunciato nella comunicazione inviata già il 31 dicembre scorso a tutti i Sindaci e alle altre Autorità di protezione civile competenti sul territorio regionale, avrà infatti inizio stasera un periodo di intenso freddo, con gelate e nevicate anche a quote basse per la Campania.

Neve a Santa Maria di Castellabate del 27 febbraio 2018

In particolare, già dalle 20 si prevedono precipitazioni locali prevalentemente nevose inizialmente oltre i 300 metri che poi, col passare delle ore, si estenderanno a tutte le quote. Previste anche gelate persistenti inizialmente oltre i 300 metri e successivamente anche a livelli più bassi.



L’avviso include l’intera Campania poiché le zone di allerta in cui è diviso il territorio includono sia aree interne che costiere, ma le nevicate interesseranno dapprima le zone interne. 

Oltre all’allerta per nevicate e gelate si segnala una criticità per “Venti localmente forti settentrionali, con possibili raffiche” e mare agitato al largo e lungo le coste esposte. 

Condividi con:

La Campania conquista 18 Bandiere Blu nel 2018: prima regione del Mezzogiorno

Condividi con:
Mare e scogli Castellabate

Con 18 bandiere blu – tre in più rispetto allo scorso anno – la Campania si conferma nel 2018 la prima regione del Mezzogiorno, e la terza in Italia, per spiagge e mare pulito. Piano di Sorrento, Sorrento e Ispani sono i nuovi comuni campani inseriti nella prestigiosa graduatoria della Foundation for Environmental Education (FEE).



“Le 18 bandiere blu alla Campania premiano le scelte di sostenibilità intraprese dall’amministrazione regionale e dai Comuni che, rispondendo ai requisiti previsti per l’assegnazione internazionale, garantiscono la qualità del mare e dei servizi erogati nel rispetto dell’ambiente” è il commento del Presidente Vincenzo De Luca.

Ecco l’elenco delle 18 località campane Bandiera Blu 2018:

  • Piano di Sorrento (NA)
  • Sorrento (NA)
  • Massa Lubrense (NA)
  • Anacapri (NA)
  • Positano (SA)
  • Capaccio-Paestum (SA)
  • Agropoli (SA)
  • Castellabate (SA)
  • Montecorice (SA)
  • San Mauro Cilento (SA)
  • Pollica-Acciaroli (SA)
  • Casal Velino (SA)
  • Ascea (SA)  
  • Pisciotta (SA)
  • Centola (SA)
  • Vibonati (SA)
  • Ispani (SA)
  • Sapri (SA)

Comunicato stampa

Condividi con:

Coldwell Banker: Costabile Mondelli è il nuovo Responsabile dello Sviluppo per la Regione Campania

Condividi con:

Coldwell Banker, network di franchising immobiliare internazionale, rafforza la sua presenza sul mercato e nel territorio campano con la nomina di Costabile Mondelli, imprenditore affiliato al gruppo, che diventa Responsabile dello Sviluppo del marchio in Campania. La nomina rappresenta un ulteriore passo avanti nella strategia di sviluppo di Coldwell Banker Italy, che sceglie un professionista con un’esperienza significativa in grado di rispondere alle esigenze aziendali di espansione. Mondelli ha infatti maturato oltre vent’anni di esperienza nel settore, occupandosi di ogni aspetto legato ai servizi di consulenza e compravendita, oltre ad essere un grande conoscitore del mercato immobiliare locale, grazie al capillare lavoro che le sue agenzie svolgono sul territorio cilentano e salernitano.



Il nuovo Responsabile Sviluppo Campania Costabile Mondelli, dopo i ringraziamenti al Presidente di Coldwell Banker Italy Roberto Gigio per aver riconosciuto i risultati finora raggiunti, commenta così la recente nomina: «Oggi siamo presenti ad Agropoli, Santa Maria di Castellabate, Marina di Casalvelino e Acciaroli di Pollica in provincia di Salerno, a San Giorgio a Cremano nel napoletano. Altre agenzie sono in apertura a Salerno centro, ad Amalfi e nel Golfo di Policastro. Stiamo valutando due nuove affiliazioni anche a Nocera Inferiore e a Marina di Camerota mentre su Napoli centro stiamo ragionando con diversi imprenditori. Insomma io sono già pronto a partire organizzando eventi e meeting su tutto il territorio regionale, mi occuperò con passione e determinazione di ricercare i professionisti interessati ad affiliarsi a Coldwell Banker, imprenditori che, come me, hanno voglia crescere con il mio supporto e con l’ausilio di un marchio prestigioso e dal respiro internazionale, che avrò l’onore di rappresentare».
Comunicato stampa

Condividi con:

Campania, PIL al 3,2 %: prima regione d’Italia per crescita secondo i dati ISTAT

Condividi con:

L’ISTAT ha pubblicato oggi i nuovi dati della contabilità regionale e provinciale, aggiornati al 2016 e coerenti con le stime nazionali pubblicate a settembre 2017. Dalle stime aggiornate dei conti economici regionali, la  Campania si conferma la prima regione italiana per crescita del  PIL con il +3,2%, consolidando un trend sempre in crescita nell’ultimo periodo di tempo, che rafforza ulteriormente il dato del +2,4% registrato dalla Svimez a metà anno. Nel 2016 il Pil, a fronte di una crescita a livello nazionale dello 0,9% rispetto all’anno precedente, ha registrato un incremento dell’1,3% nel Nord-est, dello 0,9% nel Nord-ovest e dello 0,8% sia al Centro che nel Mezzogiorno, dove però spicca la performance positiva della Campania, che, facendo segnare una crescita eccezionale, si pone in testa alla graduatoria di tutte le Regioni italiane.



Dichiarazione del Presidente Vincenzo De Luca e dell’Assessore alle Attività Produttive Amedeo Lepore:

“E’ un dato straordinario che incoraggia a proseguire e intensificare le strategie economiche, industriali e infrastrutturali della Regione. Con questo risultato si conferma la leadership della Campania a livello nazionale e il ruolo dell’industria come elemento trainante di tutta l’economia regionale. L’occupazione conferma il suo andamento notevolmente positivo (+3,6%), che deve essere ulteriormente rafforzato in una logica di superamento definitivo della grave crisi che ha colpito la Campania e il Mezzogiorno e soprattutto di uno sviluppo produttivo solido e duraturo. La scelta di puntare sugli investimenti industriali e sulla crescita integrata dell’intero sistema economico territoriale sta dando i suoi primi grandi risultati e conforta le scelte fin qui compiute dall’Amministrazione Regionale. Che vanno rafforzate e consolidate”.

Comunicato stampa

Condividi con:

Secondo i dati di Banca d’Italia la Campania è in crescita anche nel 2017

Condividi con:

La Campania prosegue anche nel 2017 nell’andamento positivo e di crescita ulteriore dell’economia regionale, rispetto al 2016, come emerge dai contenuti nell’aggiornamento congiunturale del rapporto sull’ “Economia della Campania”, che sono stati presentati oggi dalla Banca d’Italia. La conferma del trend espansivo della crescita è netta, dopo i due anni precedenti di risultati positivi. Si comincia a vedere concretamente la via d’uscita da una pesante crisi che ha investito la Campania e che ancora pesa sulla nostra regione.

I dati relativi ai primi nove mesi del 2017 confermano la continuità della ripresa per il comparto manifatturiero, per i servizi e per il turismo. L’esportazione si mantiene a buoni livelli di crescita (+2,3%). In particolare, sono molto confortanti i dati relativi all’occupazione (+3,2 %), soprattutto quella industriale (+6%), pur rimanendo elevato il tasso complessivo di disoccupazione. Il settore industriale guida questa fase di ripresa, facendo registrare un aumento netto degli investimenti, con una previsione di crescita ulteriore nel 2018. Nel 2017 si è registrato anche un aumento del fatturato, della liquidità e del credito per le imprese, a testimonianza di uno sviluppo considerevole delle attività produttive della Campania.



Gli assessori alle attività produttive Amedeo Lepore e al Lavoro Sonia Palmeri hanno dichiarato:

“I dati di Banca d’Italia sono estremamente positivi e confermano la ripresa dell’industria, dei servizi e dell’occupazione in Campania. Questo Rapporto evidenzia la continuità del trend economico di crescita e, soprattutto, che si è avviato uno sviluppo di tipo strutturale. Ormai è un triennio che la Campania, grazie alla svolta impressa dalla Giunta De Luca, ha intrapreso la strada della risalita e del sostegno all’impresa e al lavoro produttivi. C’è ancora un cammino lungo da percorrere, ma il nostro impegno sarà sempre più forte e convinto”.
Comunicato stampa

Condividi con:

World Travel Market di Londra: la Campania presente alla fiera turistica internazionale

Condividi con:

Si apre oggi il World Travel Market – WTM di Londra, il principale evento internazionale dell’industria turistica, che vede la partecipazione della Regione Campania impegnata a promuovere i prodotti, gli enti e gli operatori turistici del territorio, non solo in Gran Bretagna ma in tutto il mondo, grazie ai numeri da record registrati dalla manifestazione. Nel 2016 si sono infatti registrati 5000 espositori e oltre 51mila visitatori, record di presenze di tutte le 37 edizioni.

“Una presenza che – sottolinea l’assessore allo Sviluppo e promozione del Turismo Corrado Matera – testimonia l’interesse della Campania come meta turistica e l’impegno concreto dell’amministrazione regionale a supporto di un settore che continua a crescere, rappresentando un importante fattore di sviluppo per tutto il territorio”. In particolare, ricorda Matera “La nostra regione è la seconda in Italia per numero di turisti inglesi, dato che conferma in maniera inequivocabile quanto la nostra terra sia una meta di riferimento per i visitatori d’oltralpe”.



Oggi la visita del Ministro dei Beni e delle attività culturali e del Turismo Dario Franceschini, intervenuto all’inaugurazione. Domani 7 novembre, dalle 11 alle 15, presso lo stand istituzionale della Regione – uno spazio di 100 mq all’interno dello stand italiano dell’ENIT – si terrà un open day per la presentazione della “Destinazione Campania” con particolare attenzione per gli itinerari turistici a carattere enogastronomico.

Grazie alle diversità dei propri territori, la Campania offre numerosi prodotti tipici e si caratterizza per piatti ed ingredienti simboli del “made in Italy”: pizza, mozzarella, pasta, pomodoro, olio, basilico e le tante pregiate qualità di vino. Inoltre, in Cilento ha sede il sito tematico UNESCO “Dieta mediterranea” scoperta dall’americano Ancel Keys nel 1945, i cui prodotti tipici sono considerati gli alimenti della salute, per una vita sana e longeva. “Per il 2018, anno del cibo e del vino italiano nel mondo, la sfida della Regione Campania è di affermare un’offerta turistica che sappia integrare cibo, arte e paesaggio, valorizza e mette a sistema le tante e straordinarie eccellenze favorendo la diffusione de turismo agroalimentare campano, biglietto da visita per l’immagine della nostra regione nel mondo” dichiara Rosanna Romano, direttore generale alle Politiche Culturali ed il Turismo.

Lo stand della Regione Campania ospita presenze istituzionali del territorio come la Federalberghi Ischia, Sorrento e Capri, e per tutto il corso della manifestazione che si concluderà mercoledì 8, i rappresentanti di 61 operatori e strutture ricettive del settore turistico impegnati in appuntamenti business-to-business.
Comunicato stampa

Condividi con:

Cilento, Campania e opportunità per il Sud: interviste agli Europarlamentari

Featured Video Play Icon
Condividi con:

Parlamento Europeo di Strasburgo, Plenaria 23 – 26 ottobre 2017
Servizi, riprese e montaggio di Germana Derì

Intervista all’ Onorevole Matteo Salvini con i saluti al comune di “Benvenuti al Sud”

Intervista all’Onorevole Massimo Paolucci

Intervista all’Onorevole Luigi Morgano

Intervista all’Onorevole Isabella Adinolfi

Intervista all’Onorevole Nicola Caputo

Condividi con:

Fiera TTG di Rimini 2017: nuova strategia turistica per la Campania

Condividi con:

Inaugurata ieri mattina la 54°edizione della Fiera TTG di Rimini alla presenza del Direttore Generale del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, Francesco Palumbo. Per la Campania ha partecipato alla cerimonia di apertura l’Assessore allo Sviluppo e promozione del Turismo Corrado Matera che ha poi presentato la nuova strategia turistica regionale nel corso della conferenza stampa dal titolo “InCampania. Turismo tutto l’anno”.

“Quest’anno nella grande vetrina internazionale che è la Fiera TTG di Rimini, oltre alle grandi destinazioni del turismo mondiale come Napoli, la penisola sorrentina e le isole del Golfo, in particolare Ischia, ma anche Pompei, la costiera cilentana e quella amalfitana, proponiamo tematismi e percorsi innovativi, praticabili tutto l’anno dichiara l’assessore Matera. Un turismo delle quattro stagioni che tocca i centri e le aree interne, dalle coste ai borghi, valorizzando anche le eccellenze enogastronomiche”.



Il Direttore generale Rosanna Romano ha poi illustrato la programmazione dell’offerta culturale: “Una strategia rinnovata che punta all’ascolto dei territori secondo una logica integrata che coniuga turismo e cultura per offrire un’offerta sempre più completa in grado di intercettare tutte le richieste”.

La conferenza si è svolta nel rinnovato stand della Regione Campania, con una superficie espositiva di 600 metri quadri, caratterizzato dalla presenza di un tunnel multimediale nel quale il visitatore si immerge alla scoperta delle bellezze artistiche, paesaggistiche ed enogastronomiche della Campania. Al suo interno desk tematici animati da rappresentanti dei Comuni, Federalberghi e Scabec. Inoltre, una grande piazza dedicata agli incontri B2B di 108 aziende campane operanti nel settore che si terranno nel corso della tre giorni.

Comunicato stampa

Condividi con: