Agropoli, Centro Commerciale Naturale: il progetto pilota parte da via Salvo D’Acquisto

Condividi con:

Partirà da via Salvo d’Acquisto l’esperimento pilota del Centro Commerciale Naturale di Agropoli. Attraverso l’organizzazione di un censimento turistico-commerciale, si sta proseguendo alla consegna ed al ritiro delle schede di adesione gratuita.

Un progetto ambizioso, che è ancora in fase embrionale e che si pone quale obiettivo quello di dare visibilità alle attività commerciali presenti in tutta la città attraverso una serie di azioni mirate alla promozione e alla conoscenza attraverso social e mezzi tradizionali.

Dal punto di partenza di via Salvo D’Acquisto si estenderà a tutta la città, periferie comprese.



L’organizzatore dell’iniziativa Roberto Apicella, con l’appoggio dell’Amministratore comunale, coadiuvato da Nicoletta Capo e Noemi Landi, saranno già da oggi in giro per le attività commerciali a ritirare le schede di adesione, a consegnarle a chi non le avesse ancora ricevute e ad illustrare l’iniziativa a chi ancora non ne fosse a conoscenza.
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: al via la raccolta di adesioni per il Centro commerciale naturale

Condividi con:

Prenderà il via nelle prossime ore un censimento gratuito di tutte le attività commerciali di Agropoli, i cui titolari vogliano aderire alla proposta della creazione di un Centro commerciale naturale.

Agli esercenti verrà distribuita una scheda, da compilare con i dati anagrafici delle attività commerciali: la denominazione, l’ubicazione, il sito web (se posseduto), la tipologia di attività e la relativa descrizione, l’eventuale presenza sui social. Tale raccolta di dati servirà a creare un database, che sarà reso disponibile a potenziali clienti e turisti, attraverso il sito internet (di prossima attivazione) www.centrocommercialeagropoli.com.

All’interno del portale e di una applicazione digitale, verranno inserite le attività divise per categoria merceologica e ubicazione, quindi verrà creata una mappa cartacea e virtuale per facilitarne la localizzazione. Le mappe cartacee verranno posizionate nelle diverse aree commerciali cittadine per agevolare gli avventori alla loro individuazione.

Dopo le prime fasi organizzative, il Centro commerciale naturale, con un brand appositamente creato, verrà promosso attraverso i diversi canali di comunicazione a disposizione, attraverso i quali ci sarà l’opportunità, per tutti, di farsi conoscere. Tramite gli stessi, verranno veicolate via via le diverse proposte, offerte, per richiamare l’attenzione dell’utenza.

Ci sarà anche la possibilità di attivare l’e-commerce, che permetterà agli esercizi commerciali di essere capillari a livello internazionale, effettuando vendita on line. L’operazione viene svolta dal Comune di Agropoli, in collaborazione con Jealousy Bros di Roberto Apicella e l’Associazione Operatori Turistici Agropoli (AOTA) presieduta da Loredana Laureana.



«La creazione di un Centro commerciale naturale – afferma il sindaco Adamo Coppola – è tra le azioni che ho previsto all’interno del mio programma elettorale. Il settore commerciale, non solo da noi ma a livello nazionale, è in crisi, per una serie di ragioni, tra le quali pesa certamente la presenza di piattaforme che effettuano l’e-commerce, attraverso le quali l’utente ha la possibilità di fare acquisti senza muoversi da casa. Attraverso una serie di azioni, tra le quali la creazione di eventi ad hoc, si cercherà di riportare l’utenza nei luoghi del commercio. A queste, si aggiungeranno operazioni di promozione, offerte, programmi di fidelizzazione che mirano a coccolare la clientela, per invogliarla a fare acquisti negli esercizi di Agropoli. Non trascurabile infine la creazione di un portale dedicato, per dare visibilità a tutti i negozi sul territorio. Attraverso lo stesso, gli utenti potranno consultare la presenza o meno di prodotti di loro interesse. Capita spesso, infatti, che si vada ad acquistare altrove, per poi venire a conoscenza che l’articolo di interesse era presente qui, ad Agropoli, a prezzi competitivi. Una operazione senz’altro non semplice quella di risollevare le sorti del commercio – conclude – ma l’impegno ce lo mettiamo tutto».
Comunicato stampa

Condividi con:

Castellabate, prodotti contraffatti: al via le attività di controllo

Condividi con:

L’Amministrazione di Castellabate usa il pugno duro contro il commercio illegale attraverso la formazione di un gruppo di lavoro permanente da specializzare nei compiti di lotta al commercio abusivo. Su impulso dell’Assessore Maiuri, il sindaco di Castellabate Costabile Spinelli e il direttore dell’Agenzia delle Dogane di Salerno Stefano Fasolino, hanno sottoscritto – come previsto dalla delibera di Giunta Comunale n. 181 del 27/11/2018 – un protocollo d’intesa tra Comune e Dogana proprio al fine di avviare le attività di reciproca collaborazione istituzionale, amministrativa e operativa idonee a rafforzare gli strumenti per la lotta alla contraffazione e agli altri fenomeni illeciti, favorendo la regolarità del commercio.



L’Assessore delegato al commercio e alle attività produttive Luisa Maiuri dichiara in merito al Protocollo appena siglato: «Attraverso le azioni congiunte e lo scambio di informazioni e competenze tra la Polizia Municipale di Castellabate e l’Ufficio delle Dogane di Salerno intendiamo contrastare un enorme giro di affari illegali che colpisce in modo diretto e con concorrenza sleale le aziende nostrane. Un’azione interistituzionale che ritengo fondamentale per tutelare i cittadini, il commercio locale le imprese artigiane e i prodotti enogastronomici di qualità ».
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: via libera ai dehors da installare sul territorio comunale

Condividi con:

Il regolamento riguardante la disciplina di installazione e gestione di dehors (manufatti e strutture temporanee) annessi ai locali di pubblico esercizio di somministrazione di alimenti e bevande, ad Agropoli, ha ricevuto tutti i pareri richiesti dalla normativa in materia. In ultimo, c’è stato anche l’ok dell’Asl Salerno, relativamente alle norme igienico-sanitarie. Il regolamento dovrà ora giungere al vaglio del Consiglio comunale per l’approvazione definitiva. Nel frattempo, nella settimana in corso, farà un ulteriore passaggio in Commissione Commercio.

La regolamentazione dei dehors era attesa da anni: vede la luce, dopo intense fasi di studio e confronto, con tutte le parti in causa. Lo scopo dell’Amministrazione comunale, retta dal Sindaco Adamo Coppola, è potenziare la qualità delle attività commerciali, fornire servizi per il turismo e migliorare le strutture in risposta alle richieste del mercato. La nuova disciplina si applicherà su tutto il territorio, ma con criteri differenti per le quattro zone in cui sono stati divisi gli ambiti urbani: fronte mare, borgo antico, centro storico e resto del territorio comunale. Sono sei le tipologie di dehors contemplate, differenti per caratteristiche, in base alle aree presso le quali dovranno venire installati. A seguito dell’approvazione nella pubblica assise, le concessioni potranno essere rilasciate a partire da settembre 2018.



«Con grande soddisfazione – dichiarano il Sindaco Adamo Coppola e l’Assessore al Commercio, Gerardo Santosuosso – possiamo affermare che il regolamento per i dehors è realtà. Manca solo l’ultimo passaggio in Consiglio comunale per la definitiva approvazione. Siamo arrivati a questo risultato dopo un duro lavoro compiuto negli ultimi mesi, per il quale ringraziamo per il supporto e l’utile collaborazione anche la consigliera comunale, Monica Pizza. Si tratta di un regolamento che punta a favorire la predisposizione di spazi di ristoro all’aperto, annessi ai locali di pubblico esercizio, con criteri rispettosi dell’immagine urbana della nostra Città e del contesto ambientale. Una operazione che sarà certamente di ausilio al commercio e al turismo, superando gli attuali allestimenti, troppo spesso in contrasto con il decoro urbano».

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, incontro Amministrazione-esercenti: istituito l’Osservatorio per il Commercio

Condividi con:

Si è tenuto nel pomeriggio di ieri, 3 maggio, il programmato incontro tra l’Amministrazione comunale e gli operatori economici, durante il quale è stato istituito l’Osservatorio per il Commercio.

Ne fanno parte: Giovanna Chiapperini, Antonio Cianfrone, Silvano Cianfrone, Antonella Pepe, Teresa Siano, Antonio Russo, Maria Grazia Marino, Aldo Olivieri, Tommaso Battaglini (Confesercenti), Emanuel Ruocco (Confcommercio), Marcello Laureana, Raffaele Scotti, Luca Renna. Per quanto riguarda l’Amministrazione comunale: il Sindaco, l’Assessore al Commercio, il presidente della Commissione Commercio, il dirigente comunale del Settore. La costituzione è al momento informale e verrà concretizzata con apposito atto di giunta comunale.

All’incontro è stato presente anche il vice comandante della Polizia municipale Carmine Di Biasi, il quale ha ascoltato le istanze dei presenti, relativamente all’argomento sicurezza. E’ stato spiegato che in merito al problema del parcheggio selvaggio e del traffico in aree a traffico limitato è stata prevista l’installazione di una serie di varchi attivi, che avranno il compito di sanzionare il passaggio in aree ZTL da parte di non autorizzati. Il primo varco dovrebbe venire attivato all’ingresso di via Flavio Gioia entro giugno 2018.

E’ stato assicurato un maggiore monitoraggio sugli abusivi e su chi espone all’esterno dei locali, senza averne titolo, compromettendo il pubblico decoro. Per quanto concerne il controllo del territorio è stata ribadita la funzionalità delle telecamere di videosorveglianza, fatta accezione per qualcuna fuori uso, le quali sono utilizzate quale ausilio alle indagini da parte di tutte le forze di polizia. E’ stata accolta, in ogni caso, la richiesta da parte degli esercenti di una verifica puntuale delle stesse, funzionale ad assicurare un controllo puntuale e capillare in vista dell’arrivo della stagione estiva.

Per quanto concerne i dehors è stato illustrato che esiste un ok per quanto riguarda le aree in prossimità del centro cittadino; si stanno cercando possibili soluzioni per il centro storico, per quelle attività che non possiedono spazi nelle immediate adiacenze. L’ok definitivo da parte dell’Asl Salerno è atteso per giovedì della prossima settimana.

Altro argomento trattato è stato creare delle zone della Città che siano espressione delle tipicità del territorio. In tal senso si è sentito anche il parere del rappresentante della Confesercenti, avv. Tommaso Battaglini, il quale ha però anticipato che tale proposta è da studiare per bene al fine di evitare ricorsi e non è quindi attuabile entro l’estate 2018.

E’ allo studio anche una modalità di coinvolgimento degli esercizi commerciali in eventi di rilievo che si svolgono sul territorio (vedi quelli sportivi, culturali ed altro); nel contempo il Sindaco Adamo Coppola si è detto pronto a ricevere proposte di ulteriori eventi da compiere nel corso dell’anno.

In ultimo un rappresentante della Sarim ha interloquito con i presenti, mostrando e trovando disponibilità ad un percorso comune al fine di migliorare la percentuale di raccolta differenziata.



«E’ stato un incontro proficuo – spiegano il Sindaco Adamo Coppola e l’Assessore al Commercio Gerardo Santosuosso – in cui si sono gettate le basi per una collaborazione tra noi e gli esercenti. Siamo convinti che lavorare insieme sia l’unico modo per favorire una crescita armonica e condivisa della nostra Città».

«E’ stato un incontro fruttuoso – spiega Antonio Cianfrone, in rappresentanza degli esercenti – nel quale sono stati toccati temi di grande interesse per la categoria. A partire dalla creazione di un Osservatorio per il Commercio, passando per la sicurezza, i dehors… Sapere di avere al nostro fianco la parte politica, e soprattutto quella gestionale serve a noi per meglio comprendere come muoverci, cosa poter fare e in che modo. Un buon punto di inizio per poter fare gruppo e cercare di concerto soluzioni positive per tutte le attività commerciali, che abbiano voglia di essere parte di un cambiamento di rotta che è appena iniziato e sono certo porterà lo sviluppo che da tempo tutti auspichiamo».
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: pugno duro per combattere l’abusivismo commerciale

Condividi con:

Intensificare i controlli legati al commercio combattendo le pratiche abusive. Con due differenti note, del 9 aprile scorso, indirizzate al comandante della Polizia municipale, l’Assessore al Commercio, Gerardo Santosuosso, ha chiesto maggiori controlli sia dal punto di vista annonario che da quello igienico – sanitario.

La richiesta mira a combattere il fenomeno crescente di itineranti (ambulanti senza autorizzazione di posteggio fisso) che sostano ed esercitano la loro attività in posizioni fisse come fossero in possesso di autorizzazione, senza averne aggravi di spese e vincoli. Soggetti improvvisati privi di autorizzazione amministrativa e di requisiti igienico – sanitari, del tutto sconosciuti al fisco.

Ha chiesto pugno duro, anche nei confronti di tutti quei titolari di esercizi commerciali in sede fissa che «compiono occupazione abusiva di suolo pubblico, esponendo prodotti alimentari e non alimentari all’esterno dei propri locali». Tale stato di cose «genera grave nocumento per la viabilità stradale e pedonale, un evidente disdoro per il decoro urbano, l’arbitraria limitazione della fruibilità di spazi pubblici nonché gravi rischi per la salute dei consumatori». Tale divieto è contemplato nel Regolamento di Polizia urbana approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 31 del 24 aprile 2013 (art. 7).



«Abbiamo raccomandato al Comando di Polizia municipale – affermano il Sindaco Adamo Coppola e l’Assessore al Commercio, Gerardo Santosuosso – di incrementare i controlli al fine di combattere i fenomeni di abusivismo per i quali ci pervengono segnalazioni da parte di cittadini e commercianti, al fine di ristabilire l’ordine, il decoro ed il rispetto di leggi e regolamenti. Non si possono tollerare pratiche che oltre ad essere contra legem e potenzialmente nocive per la salute dei consumatori, sono anche un cattivo biglietto da visita per i turisti».

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: nuovo incontro tra l’Amministrazione comunale e i commercianti

Condividi con:

Si è tenuta nel pomeriggio di ieri, presso la Sala Giunta del Comune di Agropoli, la programmata riunione con alcuni rappresentanti di esercizi commerciali di Agropoli. Oltre al Sindaco Adamo Coppola, erano presenti il neo Assessore al Commercio, Gerardo Santosuosso e il consigliere comunale Luigi Framondino.

Si è trattato di un incontro preparatorio ad una ulteriore riunione, già fissata per giovedì 3 maggio alle ore 15,30, nella medesima sede. Già sono stati fissati i punti all’ordine del giorno che verranno trattati: la costituzione dell’Osservatorio per il Commercio; la scelta di iniziative comuni tra Comune e commercianti; sarà trattato anche il regolamento per i dehors in via di ultimazione ed approvazione; sicurezza. Quindi ci si soffermerà sulla messa in opera di un regolamento ad hoc che punti a valorizzare le tipicità di tipo eno-gastronomico e non solo.

Al termine, i commercianti incontreranno i vertici della Sarim Srl, nuovo gestore dell’igiene urbana al fine di un confronto, utile a costruire una collaborazione tesa ad approntare le strategie utili a migliorare la raccolta differenziata, mirando ad una maggiore attenzione nei conferimenti.

Gli esercenti presenti si sono impegnati ad organizzarsi tra di loro, coinvolgendo i colleghi delle diverse aree di Agropoli, al fine di poter trovare un rappresentante per ogni zona che possa rilevare le richieste e le esigenze e fare sintesi delle proposte all’Amministrazione comunale. Tali nomi verranno comunicati nel corso dell’incontro.

«Abbiamo mostrato – evidenzia il Sindaco Adamo Coppola – massima disponibilità a dare una mano ai commercianti in questo periodo di crisi del commercio, che investe l’Italia intera. Abbiamo prospettato delle idee e abbiamo ascoltato delle proposte, che verranno approfondite nel prossimo incontro e concretizzate nel breve tempo. Ci auguriamo – conclude – che nel prossimo incontro siano presenti un numero maggiore di esercenti in modo che il confronto possa essere operato ad una rappresentanza quanto più ampia possibile».

Condividi con:

Agropoli: incontro tra il Sindaco Adamo Coppola ed i commercianti

Condividi con:

Si è tenuto nel pomeriggio di oggi, presso l’Aula consiliare del Comune di Agropoli, un incontro che ha visto uno scambio di opinioni e vedute tra il Sindaco Adamo Coppola e i commercianti.

Il discorso è stato improntato sulla questione parcheggi: a tal proposito gli esercenti hanno tutt’altro che bocciato la proposta di convertire a pagamento l’ex campo “Landolfi”; sull’arredo urbano; sulla sicurezza e sulla movida. Il primo cittadino, per l’immediato, ha assicurato che soffermerà l’attenzione su tre punti, in particolare: una maggiore pulizia del centro cittadino, come nel resto del paese, in concomitanza con l’avvio della gestione del servizio di igiene urbana ad opera del nuovo soggetto gestore (Sarim), che prevederà, tra gli altri, il lavaggio delle strade e un maggiore controllo sui conferimenti errati dei rifiuti.

L’igiene urbana andrà di pari passo con un abbellimento, con fiori ed altri accorgimenti, dei diversi punti di interesse della Città. Quindi lotta all’abusivismo in tutte le sue sfaccettature: per gli chi espone all’esterno dei negozi senza autorizzazione, alla terza infrazione, interverrà la chiusura dell’attività per tre giorni; contrasto ai fitti in nero con le operazioni che avverranno, a partire dalle prossime settimane, in collaborazione tra l’Ente e le forze dell’ordine.

Quindi il piano parcheggi: «a prescindere – ha spiegato Coppola – che ovunque io mi rechi, nelle zone limitrofe, ho sempre pagato il parcheggio. Ma il campo “Landolfi” era diventato un posteggio statico. Vi invito a fermarvi lì per un’ora e vi accorgerete che solo per un terzo delle auto c’è un ricambio; per il resto sono auto che permangono per giorni. L’istituzione di un parcheggio a pagamento, nel periodo estivo, quindi, credo faccia bene anziché nuocere al commercio, perché favorisce il ricambio». Ma ha mostrato massima apertura rispetto agli esercenti, che si sono mostrati comunque favorevoli a tale inversione di tendenza. «Poi si può pensare di migliorare la faccenda – ha detto – e siamo disposti anche a cambiare idea».



E’ stato fatto un accenno all’istituzione del pagamento per le visite ai luoghi culturali, che pure i commercianti hanno condiviso; così è stato per l’imposta di soggiorno: «un modo – è stato evidenziato – anche per selezionare chi viene ad Agropoli. Ci siamo sempre lamentati di chi arrivava in massa nel nostro paese; con questi accorgimenti ci sarà certamente una maggiore qualità anche dei turisti».

Quanto alla questione sicurezza, il Sindaco ha assicurato una maggiore presenza di vigili urbani ed ha annunciato la richiesta, già partita, di istituire un varco ZTL, nei pressi del centro cittadino, per impedire accessi non autorizzati.

E’ stato fissato un ulteriore incontro per venerdì 30 marzo. In quella sede, il primo cittadino ha chiesto di poter ricevere i nomi di rappresentanti da avere quali punto di riferimento della Consulta per il Commercio comunale. Avranno il compito di fare da tramite con l’Amministrazione per proposte e suggerimenti.

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, Commissione Commercio: il Sindaco Coppola sulle dimissioni di Monica Pizza

Condividi con:

Il Sindaco del Comune di Agropoli, Adamo Coppola, interviene sulle dimissioni della consigliera comunale Monica Pizza, quale Presidente della Commissione Commercio del Comune di Agropoli.



«Ci dispiace – afferma il primo cittadino – che la consigliera Pizza abbia deciso di rassegnare le dimissioni dalla presidenza della Commissione Commercio. Il lavoro di consigliere, lo sappiamo, è un incarico duro che presuppone pazienza ma, con il tempo, l’impegno profuso viene premiato: gli studi compiuti, gli incontri e le opzioni proposte su temi di interesse pubblico diventano soluzioni concrete, che approdano in giunta o in consiglio comunale per l’approvazione. Siamo certi, in ogni caso, che la consigliera abbia tanto da offrire, al fine di contribuire a migliorare i servizi della nostra Città. La nostra Amministrazione – conclude – si attende ancora tanto da lei».

Comunicato stampa

Condividi con:

Castellabate, dehors: proposta l’introduzione per favorire la destagionalizzazione

Golfo di Castellabate
Condividi con:
Golfo di Castellabate
Golfo di Castellabate

In attesa di dotarsi di un regolamento sui dehors che interesserà tutte le zone commerciali del territorio, la Giunta comunale di Castellabate ha dato il via libera alla proposta dell’Assessore al Commercio e alle Attività Produttive Luisa Maiuri sull’occupazione del suolo pubblico nel periodo invernale con particolari strutture. In linea con la volontà di tutelare e valorizzare il centro storico, di sviluppare l’economia locale e sociale, di diversificare l’attrattiva turistica, si è pensato di concedere l’utilizzo di dehors per incentivare l’apertura costante dei pubblici esercizi.

Le istallazioni, ai sensi del Decreto del 13 febbraio 2017 n. 31 che semplifica la procedura del rilascio delle autorizzazioni, saranno ancorate al suolo senza alcuna opera muraria o fondazione e per una durata non superiore a 120 giorni all’anno e avranno specifiche caratteristiche, come stabilito negli allegati A e B della Delibera.



«Il via libera all’utilizzo dei dehors, strutture amovibili e a zero impatto progettate per ampliare i locali e stare all’aperto anche in inverno, diventerà un forte attrattore turistico», dichiara l’Assessore Maiuri: «Tale concessione, in attesa dell’approvazione del regolamento definitivo, si è resa necessaria perché, in un comune come il nostro che ha un flusso turistico molto più forte nel periodo estivo, c’è la richiesta di ampliare e di valorizzare le offerte commerciali e ricettive per turisti e cittadini e favorire la destagionalizzazione».

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, dehors: amministrazione comunale a lavoro per il nuovo regolamento

Condividi con:

La commissione commercio del Comune di Agropoli sta lavorando al nuovo regolamento riguardante la disciplina di installazione e gestione di dehors annessi ai locali di pubblico esercizio di somministrazione di alimenti e bevande. La materia, attualmente sospesa nelle sue linee tecniche, oggi viene affrontata, semplificata, approvata e messa in pratica per migliorare l’offerta turistica, favorire l’aggregazione sociale, per rivitalizzare la Città.

«Intendiamo – affermano il Sindaco Adamo Coppola e il presidente della commissione commercio Monica Pizza – contemperare in modo equo le esigenze dell’amministrazione, dei cittadini, le esigenze dei gestori, nel rispetto dei principi di sicurezza e di qualificazione dell’ambiente urbano. Il mio quotidiano confronto con operatori, associazioni, funzionari, tecnici vuole esaminare scrupolosamente tutte le problematiche che negli anni si sono verificate e lasciate sospese».



«Oggi – prosegue Monica Pizza – posso solo anticipare che con il nuovo regolamento, in continua evoluzione fino alla sua approvazione in consiglio comunale, sarà disciplinata la possibilità di installare dehors al fine di potenziare la qualità delle attività commerciali, di fornire servizi per il turismo, di migliorare le strutture in risposta alle richieste del mercato».

La regolamentazione si applicherà su tutto il territorio, ma si distinguono criteri di applicazione diversi per le zone del borgo antico, del fronte mare, quindi del restante territorio. Nel regolamento sono stati inseriti i requisiti igienico sanitari richiesti dall’Asl generale di Salerno: è stato richiesto un accordo di semplificazione con la stessa, per il procedimento autorizzativo. E’ stata prevista una validità massima delle autorizzazioni pari a tre anni. A seguito dell’entrata in vigore del regolamento i titolari di concessione avranno due anni di tempo per adeguarsi. In più si darà la possibilità ai concessionari di utilizzare i propri elementi di arredo in buono stato di conservazione.

«Siamo pronti – conclude Pizza – ad adeguare anche gli altri regolamenti che disciplinano il settore commercio».

Il regolamento dovrà passare ora, attraverso la votazione in consiglio comunale per l’approvazione definitiva.

Comunicato stampa

Condividi con: