Archivi tag: polisportiva santa maria

Featured Video Play Icon

Molti dubbi sulle decisioni arbitrali, Santa Maria sconfitto in Irpinia

Condividi con:

Vince al fotofinish l’Audax Cervinara con un gol di Zerillo. Sconfitta immeritata della Polisportiva che ha disputato una grande partita, su un campo pesantissimo, e pagato anche un arbitraggio a dir poco casalingo. Hanno deciso un calcio di rigore inesistente concesso nel primo tempo e un gol al 93esimo viziato da sospetto fuorigioco. La cronaca. La prima azione del match è di marca giallorossa: Romano va via sul fondo e crossa verso il centro dell’area, il colpo di testa di Cherillo è bloccato da Stasi. Gioca bene la Polisportiva che in altre due circostanze si rende pericolosa nell’area del Cervinara. Al primo e unico affondo dei padroni di casa nel primo tempo, che arriva al 13’, l’arbitro regala un calcio di rigore per un tocco inesistente di Trabelsi su Befi. Come se non bastasse, i giallorossi restano anche in dieci per le proteste di De Sio. Dagli undici metri, Befi porta in vantaggio la squadra irpina. Non è la prima volta che la Polisportiva paga arbitraggi nefasti in questa stagione. Nonostante l’inferiorità numerica e lo svantaggio, sono gli ospiti a tenere molto meglio il campo, ai limiti della praticabilità. Romano ci prova dalla distanza, ma senza fortuna. Nel finale del primo tempo, Margiotta prova a girare in area di rigore, ma viene fermato sul più bello.



Nella ripresa, gli irpini sono subiti pericolosi con un tiro di Fusco deviato in angolo da Spicuzza e con un colpo di testa di Befi che esce di un soffio. La Polisportiva, dopo la sfuriata dei padroni di casa, torna a insidiare Conti e compagni con una conclusione di Cherillo. Il meritato pareggio arriva al 18’ con un tiro di Margiotta, a seguito di un calcio piazzato, che supera un incolpevole Stasi. Al 30’ occasionissima per Befi che supera con un pallonetto Spicuzza, ma Itri salva sulla linea con un colpo di testa. Nella parte finale della partita, i padroni di casa provano il tutto per tutto senza trovare però la strada del gol. La rete arriva all’ultimo affondo con Zerillo, tra le proteste per un sospetto fuorigioco. Termina così 2 a 1 per l’Audax Cervinara, per i giallorossi si tratta dell’ennesima beffa.

Tabellino Audax Cervinara 2-1 Polisportiva Santa Maria 1932

Audax Cervinara: Stasi, Cioffi, Brogna, Befi, Fusco (42’ st La Torre), Krivca (16’ st Iaquinto), Calandrelli, Conti, Furno, Petrone (26’ st Zerillo), D’Andrea (34’ st Russolillo) . A disp.: Napolitano, Ricci, Casale L., La Torre, Iaquinto, Russolillo, Zerillo, Taddeo, Guida. All. Iuliano.

Polisportiva Santa Maria 1932: Spicuzza, Trabelsi, Fiorillo (32’ st Pastore), De Sio, Fariello, Itri, Fernando, Joof, Margiotta (39’ st Altieri), Cherillo (23’ st Petrillo), Romano (37’ st Morena). A disp.: Tomei, Paragano, Pastore, Manzo N., Petrillo, Morena, Sangare, Manzo P., Altieri. All.: Pirozzi.

Arbitro: Romanelli di Lanciano (Recano-Luciano)

Reti: 15: pt Befi su rigore, 18’ st Margiotta, 48’ st Zerillo.

Ammoniti: Fariello, Fernando, Trabelsi, Krivca. Espulso De Sio al 14esimo del primo tempo.

Sintesi Audax Cervinara 2-1 Polisportiva Santa Maria 1932

 


Comunicato stampa

 

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: buona la prima nel 2019. Valdiano ko

Condividi con:

La Polisportiva Santa Maria inaugura il 2019 con una vittoria contro il Valdiano. Tre punti preziosi che consentono alla formazione cara al patron Francesco Tavassi di restare nei quartieri alti del girone B di Eccellenza. Decisive le reti, una per tempo, di Pasquale Manzo e di De Sio. Nel finale di gara esordio stagionale in campionato per il portiere classe 2002 Giovanni Grieco, altro prodotto del vivaio giallorosso. Il match vede equilibrio sostanziale in avvio, il Valdiano tiene bene il campo concedendo poco alle sortite offensive cilentane. Joff, ex di turno, al dodicesimo calcia in maniera poco precisa. Più pericoloso è Cherillo, al sedicesimo, con un destro che viene bloccato da Faggiano. Al ventunesimo è De Sio a calciare di poco al lato, stessa sorte per il compagno di reparto Joff che vede la palla spegnersi mezzo metro sul fondo. Quindi, sale in cattedra Manzo, numero dieci giallorosso, che calcia in porta due volte in poco più di centoventi secondi, tra il ventisettesimo e il ventinovesimo. La stessa punta sblocca il parziale a tre minuti dalla fine: una combinazione stretta con Cherillo porta alla conclusione che supera l’incolpevole Faggiano. Nel finale ci prova anche Trabelsi, che dal limite costringe all’intervento Faggiano.



Nella ripresa parte meglio la Polisportiva che si rende pericolosa in avvio, al cinquantunesimo, con Cherillo, mentre Doukuore un minuto dopo spreca una colossale occasione. L’attaccante teggianese si fa ipnotizzare da Spicuzza. Al cinquantaquattresimo botta e risposta: Isoldi, per il Valdiano, e Manzo, per la Polisportiva, cercano gloria senza successo. Al sedicesimo è ancora De Sio, tra i migliori, a cercare la via del raddoppio, trovando però il “no” del portiere ospite. Al minuto sessantasei, poi, Cherillo calcia alto sulla traversa. A dodici dal termine Della Femina si becca il secondo giallo, lasciando i ragazzi di Tudisco in dieci nel finale. Allora, la Polisportiva, due minuti dopo, chiude i conti con De Sio che sigla la rete del definitivo 2 a 0. Nel finale, c’è spazio per l’esordio stagionale di Grieco e per gli applausi del pubblico del Carrano che festeggia i tre punti.

Tabellino Polisportiva Santa Maria 1932 2-0 Valdiano

Polisportiva S.Maria: Spicuzza (Grieco 92′), Trabelsi (Lo Schiavo 88′),Manzo N., De Sio, Fariello, Pastore, Fernando, Joof, Margiotta (Altieri 46′), Manzo P. (Petrillo 74′), Cherillo (Di Gregorio 88′). A disp: Grieco, Lo Schiavo, Paragano, Itri, Petrillo, Di Gregorio, Mamadou, Altieri, Morena. All. Pirozzi

Valdiano: Faggiano, Cardiello(Cestaro 46′), Fele, Isoldi (Presciantelli 88’), Ayari, Masullo, Coquin (Coiro 76′), Della Femina, Di Giacomo( Gibbà 57′), Del Giglio(Dokoure 46′), Ametrano. A disp: Tortora, Trezza, Diallo, Prato, Prisciantelli, Cestaro, Dokoure, Gibba, Coiro. All. Tudisco.

Arbitro: Vincenzo Piscopo di Frattamaggiore (Leonetti e Manfredini)

Marcatori: 42′ Manzo, 80 ‘De Sio

Note: spettatori circa 350, campo in erba sintetica. Ammoniti: Della Femina e Masullo. Espulsi: Della Femina al 78′ per doppio giallo.
Comunicato stampa

Condividi con:

La Polisportiva Santa Maria torna alla vittoria: la Battipagliese lascia i tre punti al Carrano

Condividi con:

La Polisportiva torna alla vittoria. Lo fa alla grande battendo al “Carrano” 2 a 0 la Battipagliese. Tre punti sotto l’albero di Natale che fanno sorridere in casa giallorossa dopo le tre sconfitte consecutive. La cronaca. La prima emozione arriva al quarto di gioco quando Senatore costringe alla deviazione Spicuzza, mentre al quinto Campione calcia malamente da buona posizione. Al diciassettesimo, dopo una fase combattuta, Margiotta prova a beffare Primadei, bravo a bloccare la sfera. Al ventunesimo azione avvolgente cilentana, Petrillo contro crossa un assist di Altieri che di testa schiaccia debolmente tra le braccia di Primadei. La prima frazione, dopo un minuto di recupero comandato dal sig. Santucci di Jesi, termina così 0 a 0.



La ripresa si apre con Fariello che si divora, da pochissimi metri, una rete già fatta: il capitano della Polisportiva, colpisce in maniera potente spedendo alle stelle un pallone arrivato in area sugli sviluppi di un corner. Al dodicesimo è Romano, da poco entrato, a costringere ad un grande intervento Primadei, estremo difensore bianconero. Al diciottesimo De Sio, appena fuori area, scaglia un diagonale che fa la barba al palo. Azione dubbia nell’area zebroide al ventesimo: Cherillo impatta con Primadei, ma l’arbitro fischia punizione in favore del portiere. Poco dopo è Romano ad essere steso in area da Iommazzo: Cherillo batte male il penalty concedendo a Primadei la possibilità di deviare il pallone, Margiotta arriva per primo sulla respinta siglando l’uno a zero. E’ Cherillo al settantaquattresimo a sfiorare il raddoppio: Primadei è ancora super nella circostanza. Guerrera all’ottantesimo va vicino al goal dell’ex: Spicuzza si salva deviando sulla traversa. Nel finale la Battipagliese si sbilancia, in contropiede, senza trovare il varco giusto. Cherillo, dalla parte opposta, pennella un pallonetto che scavalca Primadei e porta a due le marcature cilentane. Espulsi nelle battute conclusive Romano e Fiorillo. Quindi, arriva il triplice fischia che consegna ai giallorossi tre punti importantissimi contro una delle compagini più forti del campionato.

Tabellino Polisportiva Santa Maria 2-0 Battipagliese

Polisportiva Santa Maria 1932: Spicuzza, Lo Schiavo (Morena 84′) , Manzo (Fiorillo 53′), De Sio, Fariello, Itri Fernando, Petrillo, Margiotta (Joff 82′) , Cherillo, Altieri.(Romano 53′) A disp.: Grieco Paragano, Pastore, Fiorillo, Joff, Mamadou, Morena, Romano, Di Gregorio All. Pirozzi.

Battipagliese: Primadei, De Martino, Iommazzo, Blasio (Corsaro 59′ ), Toscano (Ciaglia 80′), Mazzei, Senatore, Asante, Campione, Guerrera, De Angelis. ( Mounard 81′) A disp. Borrelli, D’Auria, Rocchino, Ciaglia, Ciociaro, Soleman, Corsaro, Lamberti, Munard. All. Pietropinto.

Arbitro: Santucci di Jesi (Esposito e Scala)

Reti: 73′ Margiotta, 88′ Cherillo

Note: Spettatori 400 circa. Ammoniti: Fariello, De Sio, Asante, Iommazzo, Fiorillo
Espulsi: 89′ Romano, 93′ Fiorillo.
Comunicato stampa

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: solo un rigore per l’Agropoli decide il derby cilentano

Condividi con:

Allo stadio “Carrano”, di Santa Maria di Castellabate, tornava in scena, dopo sedici anni di assenza, il derby tra la Polisportiva e l’Agropoli, società ambiziose in piena zona play-off. Entrambe le formazioni vedono variare, in parte, la loro rosa, dopo l’apertura della finestra dicembrina di mercato che ha visto ingressi e uscite da ambo le parti. Il match, valevole per la quindicesima giornata del girone B d’Eccellenza, l’ultima del girone d’andata, è stato giocata davanti una bella cornice di pubblico.

La prima emozione della gara arriva al quinto di gioco quando D’Attilio, defilato, calcia in maniera insidiosa verso la porta di Spicuzza. Al quattordicesimo la risposta dei giallorossi: dalla sinistra un cross sbilenco viene raccolto da Romano che di testa gira nel mezzo, la palla, che viaggia pericolosa nell’area piccola, viene allontanata dalla difesa ospite. Doppia occasione, dopo due minuti, per la Polisportiva, ma Margiotta viene stoppato dalla retroguardia delfina. Al diciannovesimo è D’Attilio, dai venticinque metri, a calciare in maniera potente, ma imprecisa, sul fondo. Al ventiduesimo Capozzoli ci prova direttamente da punizione, Spicuzza controlla in presa sicura. Dopo un giro di lancette, caos nell’area agropolese, Kamanà e Giura pasticciano ma Cherillo non riesce ad intervenire sul pallone che viene allontanato in extremis. L’Agropoli torna pericoloso su punizione, al ventisettesimo, con Limatola, che costringe ancora all’intervento, centrale, l’estremo difensore dei locali. Al minuto trentasei bella discesa di Cherillo, che in azione solitaria, vede stoppata, dall’altezza del rigore, la sua battuta a rete. Al trentanovesimo Fiorillo imbecca Margiotta che angola, in maniera eccessiva, la sua spizzata aerea.



Nella ripresa parte, decisamente, meglio l’Agropoli che si riversa con veemenza nella metà campo avversaria. La prima emozione del secondo tempo, in una frazione più avara di occasioni, arriva al minuto numero sessantadue: Limatola, dal lato sinistro, controlla bene in area calciando, in pratica, a botta sicura la risposta di Spicuzza, che tiene il parziale fermo sullo zero a zero, è davvero prodigiosa. Alla mezzora rigore per l’Agropoli: Trabelsi sbraccia con Masocco, Guido Verrocchi di Sulmona concede un rigore trasformato in maniera impeccabile da Natiello. Al settantanovesimo Graziani vede deviato in angolo la sua conclusione e sul seguente corner Russo non impatta bene la sfera. Negli ultimi dieci di gioco la Polisportiva ci prova. Nel finale D’Attilio ruba il tempo a Fariello e si presenta davanti a Spicuzza, bravissimo a deviare la sfera recuperata poi da Trabelsi. Finisce così uno a zero per l’Agropoli.

Tabellino Polisportiva Santa Maria 1932 0-1 U.S. Agropoli

Polisportiva Santa Maria 1932: Spicuzza, Trabelsi, Fiorillo (76′ Manzo), De Sio (66′ Joof) , Fariello, Itri Fernando, Petrillo, Margiotta, Cherillo, Romano(76′ Altieri) A disp.: Grieco, Lo Schiavo, Paragano, Pastore, Manzo, Mamadou, Morena, Altieri, Joff. All. Pirozzi.

U.S. Agropoli: Graziano, Della Torre (46′ Maggio) , Russo F., Giura, Kamanà, Graziani, Capozzoli (80′ Lumbardu), Masocco, D’Attilio, Natiello, Limatola ( 87′ Gubinelli). A disp: Russo L., Maggio, Pappalardo, Toscano, Di Lascio, Di Filippo, Gubinelli, Lumbardu, Doto. All. Graziani
Arbitro: Guido Verrocchi di Sulmona assistenti Ferraro e Falco.

Reti: Natiello 75′ rig.

Note: Spettatori 650 circa. Ammoniti: De Sio, Fernando, Graziani, Trabelsi.
Comunicato stampa

Condividi con:

Derby Polisportiva Santa Maria vs Agropoli: i precedenti

Condividi con:
Riccardo Coppola e Igino Serrapede

La Polisportiva Santa Maria 1932 e l’Agropoli Calcio si sono incontrate l’ultima volta nella stagione 2002/03. Era il campionato di Promozione, girone D, e i giallorossi cilentani chiusero la stagione al terzo posto con 57 punti. I delfini, invece, vinsero il campionato con 72 punti e approdarono in Eccellenza. Il derby vide la formazione agropolese vincere per due reti a zero ad Agropoli, mentre al “Carrano” terminò in perfetta parità (0-0). E’ stato tra i protagonisti di quel campionato, in maglia giallorossa, Riccardo Coppola, difensore centrale.

E lui ricorda così quella stagione e quel derby: “Ricordo che all’epoca, al Carrano, ci furono quasi mille persone a guardare la partita. L’Agropoli si difese tutta la partita e giocava praticamente sfruttando il contropiede, ma alla fine il risultato fu un pareggio. Fu però una bellissima stagione che vide la Polisportiva fare il terzo posto e i delfini vincere il campionato. In quel girone c’era anche la Gelbison che concluse il campionato al secondo posto. Speriamo che domenica sia una bella partita e soprattutto una festa di sport”.



Tra i protagonisti del derby dell’andata, quello che l’Agropoli vinse due a zero, fu Iginio Serrapede. Il calciatore agropolese, meglio conosciuto come Giggetto Serrapede, “professione” goleador, segnò le due reti che consentirono alla squadra agropolese di vincere il derby.

E lui ricorda così quella partita: “Ad Agropoli feci due gol, quelli della vittoria, mentre a Santa Maria non c’ero perché nel frattempo ero passato alla Gelbison. Fu una gran bella partita, uno scontro al vertice, che vincemmo proprio con due gol realizzati da me. Ricordo poi un altro derby, stagione 1983/84, che a Santa Maria di Castellabate terminò zero a zero con due rigori sbagliati da noi dell’Agropoli. Sarà sicuramente anche domenica una bella partita e una bella festa di calcio”.

Comunicato stampa

Condividi con:

Mercato Polisportiva Santa Maria: colpaccio Margiotta e l’under Manzo

Condividi con:

Nel suo DNA c’è il gol, oltre 150 tra Serie D ed Eccellenza. Il suo nome è Vincenzo Margiotta e di professione, ovviamente, fa l’attaccante. La Polisportiva Santa Maria 1932 è riuscita ad assicurarsi le prestazioni del forte calciatore, classe 1981, per questa seconda parte del campionato.

Margiotta, una vita spesa sul rettangolo verde, ha giocato in questa prima parte di stagione con l’Olympic Rossanese nel campionato di Eccellenza calabrese. Torna, ora, in Campania e lo fa a pochi chilometri da casa, sposando il progetto della Polisportiva Santa Maria 1932, che l’ha voluto fortemente, strappandolo anche alla concorrenza di altri club.



Dotato di grande tecnica e di grande cinismo, ma anche capace di lavorare spalle alla porta avversaria, Margiotta è il tassello che va a completare il reparto offensivo a disposizione di mister Pirozzi.

La Polisportiva, inoltre, ha annunciato anche il giovanissimo Nicola Manzo, difensore classe 2001, che arriva dalla Palmese. Il giovane calciatore, assistito dall’avvocato Valentino Viviani, è cresciuto nell’Assocalcio Terzo Tempo e si è messo ben in mostra nella prima parte del campionato con la maglia della Palmese.

Comunicato stampa

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: seconda sconfitta in Irpinia per i giallorossi

Condividi con:

Per i giallorossi arriva il secondo stop in trasferta consecutivo contro il Virtus Avellino, dopo il 2 a 1 di sabato scorso contro il S.Tommaso. Tra i cilentani esordio assoluto per Joff e Cherillo, ultimi due innesti arrivati nel mercato di dicembre. Il primo quarto d’ora scivola senza grosse emozioni, sino al quarto d’ora, quando il direttore di gara comanda un rigore in favore dei padrini di casa molto dubbio: Altieri tocca, secondo Ceverini di Siena, il pallone con un braccio, dagli undici metri Spicuzza ipnotizza Todino neutralizzando la battuta alla sua sinistra. La prima occasione per gli ospiti arriva al minuto ventitrè quando Altieri gira di testa di un metro alla sinistra di Robertiello, estremo difensore del Virtus Avellino. Poco dopo è Cherillo a provarci due volte in gioco aereo, ma l’ex Pomigliano manca di precisione nella sua spizzata verso la porta avversaria. Alla mezzora è lo stesso Cherillo, all’interno dell’area piccola, ad andare in rete ma il secondo assistenza annulla per fuorigioco, Al quarantesimo è Romano, dopo una sgroppata solitaria, a calciare, in maniera imprecisa, dai venti metri.


La ripresa vede subito la Polisportiva pericolosa da palla inattiva: Fariello colpisce bene ma in maniera centrale consentendo un facile intervento a Robertiello. La squadra di casa passa a sorpresa al quinto della ripresa, su un cross dalla destra il tocco di Fernando, sfortunato, spiazza Spicuzza, incolpevole sulla rete subita. La risposta della Polisportiva arriva all’ottavo: Itri dai venticinque metri calcia in maniera potente, Robertiello smanaccia sventando guai peggiori. Al ventunesimo Petrillo mette un traversone interessante in mezzo, Altieri non riesce ad inquadrare però lo specchio della porta, Alleruzzo, al ventiquattresimo, vede deviato, dai guantoni di Spicuzza, in angolo il suo tiro. All’ottantesimo Itri vede strozzata in gola l’esultanza del pareggio, Robertiello è bravissimo a tenere la sfera all’interno del rettangolo di gioco senza che essa varchi la linea di porta. Nel finale succede ben poco, termina 1 a 0 per il Virtus Avellino.

Tabellino Virtus Avellino 1-0 Polisportiva Santa Maria 1932

Virtus Avellino: Robertiello, Modano, Lattarulo, Gaita (Cucciniello 82′), Ruggiero (75′ Tozza), Pascuccio (47′ Trifone), Petriccione, Ammendola, Campione, Todino ( 79′ Simeri), Alleruzzo. A disp. Pennacchio, Trifone, Nunziata, Tozza, De Maio M., Cucciniello, Simeri, La Pietra, De Maio V. All. Criscitiello.

Polisportiva Santa Maria 1932: Spicuzza, Trabelsi, Fiorillo, Petrillo, Fariello, Itri Fernando, Joff, (67′ Mamadou) Altieri, Cherillo, Romano (73′ Silo) A disp.: Grieco, Paragano, Lo Schiavo, Pastore, Mamadou, Santangelo, Morena, Silo. All. Pirozzi.

Arbitro: Fabio Cevenini di Siena (Minichiello e Moccia)

Reti: Aut. Fernando 5’ st

Note: spettatori circa 150. Ammoniti: Altieri, Joof, Ruggiero, Trabelsi, Ammendola, Tozza, Mamadou

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: due volti nuovi per la compagine cilentana

Condividi con:

Doppio colpo in casa giallorossa. La Polisportiva Santa Maria 1932 ha formalizzato nelle ultime ore gli ingaggi di Antonio Cherillo, attaccante classe 1992, e di Omar Saikou Joof, centrocampista classe 1997.

I due nuovi tesserati saranno già oggi a disposizione dell’allenatore Egidio Pirozzi per la gara contro il Virtus Avellino.

Cherillo, che approda dal Pomigliano (Serie D), ha giocato nel Cilento con la maglia dell’Agropoli (Serie D) nella stagione 2016/2017, totalizzando dodici reti. Esperienze in D per lui anche con le maglie della Vastese e del Portici. L’atleta campano può vantare anche esperienze in C e C2 (oggi Lega Pro) con Tuttocuoio, Città di Pontedera e Treviso.



Curriculum meno noto, ma non per questo meno importante per Omar Saikou Joof, originario del Gambia, che nella prima parte di questa stagione ha vestito la maglia del Valdiano. Lui, piede destro, andrà a rafforzare la mediana di centrocampo.

Nelle ore precedenti, infine, il club giallorosso ha perfezionato gli svincoli dei calciatori Tiboni, Ammendola, Tenneriello e Castellano, ringraziandoli e augurando loro le migliori fortune professionali.

Comunicato stampa

Condividi con:

La Polisportiva Santa Maria 1932 si conferma Scuola Calcio d’Elite

Condividi con:

Educare e formare i ragazzi, partendo dall’Attività di Base. E’ la mission alla base del lavoro che ormai da anni sta portando avanti la Polisportiva Santa Maria 1932, guidata dal presidente Francesco Tavassi, tanto da guadagnarsi il prestigioso riconoscimento a livello federale di Scuola Calcio Èlite. La società cilentana, infatti, è stata riconosciuta Scuola Calcio Èlite dalla FIGC anche per la stagione sportiva 2018/2019.

«È un lavoro costante e quotidiano con i giovani, che parte dai più piccoli, – afferma il presidente Francesco Tavassi – fatto tecnici qualificati e mossi da una grande passione per ciò che svolgono. La scuola calcio diventa così un luogo di alta valenza sociale perché i più giovani, oltre a praticare sport, hanno la possibilità di stare insieme, confrontarsi e crescere».



Il club giallorosso, che contra oltre centocinquanta giovani di ogni fascia d’età, inoltre, collabora ormai attivamente con la Jugend Agropoli e con il Sacro Cuore Agropoli, che sono diventate parte integrante del progetto giallorosso. Lo stesso Settore Giovanile rappresenta un serbatoio importante per la Prima Squadra, che milita in Eccellenza e che vede in pianta stabile in organico i vari Romano, Paragano, Morena, Grieco, Verdoliva, Di Luccio, Silo. Tra i protagonisti di questo prestigioso riconoscimento ci sono tecnici qualificati con patentino UEFA B e docenti di scienze motorie e sportive.

«Siamo entusiasti per il riconoscimento, che è molto gratificante e che ci sprona a proseguire in un lavoro che sta dando molte soddisfazioni sia dal punto di vista umano che professionale» conclude Domenico Giannella, responsabile dell’area giovanile.
Comunicato stampa

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: l’attaccante Romano in prova con una squadra di Lega Pro

Condividi con:

L’esterno d’attacco Vincenzo Romano, classe 2001, in prova alla Pistoiese, formazione impegnata quest’anno nel girone A di Lega Pro. Il giovane calciatore della Polisportiva Santa Maria 1932 si è allenato per due giorni con la prima squadra allenata da mister Paolo Indiani, mettendo in mostra subito le sue doti tecniche e atletiche.

L’atleta giallorosso, del resto, è stato tra i protagonisti della straordinaria cavalcata della Polisportiva Santa Maria 1932 conclusasi con la vittoria dei play-off e il “salto” in Eccellenza. Lui è stato anche l’autore del gol decisivo nello spareggio finale vinto contro il Villa Literno che ha consentito ai giallorossi cilentani di approdare nella massima serie regionale. Questo testimonia ancora una volta gli sforzi che la società cilentana sta compiendo per un settore giovanile sempre più valido.



La società giallorossa ringrazia il dottor Giovanni Giorgetti, medico sociale di diverse società professioniste, per la fattiva collaborazione e per il legame creatosi con la Polisportiva nonché il responsabile dell’area tecnica della Pistoiese Federico Bargagna.
Comunicato stampa

Condividi con:

Impresa giallorossa! La Polisportiva Santa Maria ribalta il Villa Literno e vola in Eccellenza

Condividi con:

Semplicemente epica. È la Polisportiva Santa Maria 1932 che batte in rimonta il Villa Literno e dopo solo un anno di purgatorio ritorna in Eccellenza. Straordinari i giallorossi cilentani che, sotto di due reti, rimontano nella ripresa e e scrivono una pagina storica. Dopo i cinquantasette punti raccolti nel girone D di Promozione campana, raggruppamento vinto dalla Scafatese, i giallorossi, guidati dal tecnico Pirozzi, hanno superato nei play-off, giocati in casa, prima l’Angri e poi il Campagna, entrambe con il risultato di due a uno a proprio favore. Il Villa Literno, società casertana inserita nel gruppo A, ha chiuso la regular season al secondo posto, alle spalle dell’Albanova Calcio, collezionando settantadue punti, con settantatré reti siglate e diciotto subite. La cronaca. Ospiti subito pericolosi al sesto con Piccirillo. Al settimo passano i locali: una disattenzione difensiva giallorossa porta Insigne a un colpo di testa che beffa Serra. La risposta ospite non si fa attendere: all’undicesimo é ancora Piccirillo, con un colpo di testa che esce di poco, a cercare la via della rete. Dopo due giri di lancette l’attaccante ex Campagna manca, marcato dai centrali avversari, la girata aerea vincente spedendo alto. La Polisportiva cresce e al diciassettesimo spreca una grandissima opportunità per pareggiare: Esposito in contropiede entra in area arrivando al tu per tu con il portiere avversario, Mornile ipnotizza il dieci giallorosso salvando il risultato. Al trentunesimo si rivedono i locali: Basso si inserisce in una disattenzione difensiva ma il suo destro è largo. Negli ultimi minuti meglio il Villa Literno: Insigne e Borrelli impegnano la retroguardia di Pirozzi che però tiene botta. Al minuto quarantadue raddoppia il Villa Literno: su corner Guadagno tocca di testa beffando Serra. La Polisportiva torna subito in gara: Esposito, da calcio piazzato, disegna una parabola sulla quale nessuno interviene accorciando cosi le distanze.



La ripresa, sotto un sole battente, inizia in maniera nervosa: Borrelli da una parte e Rizzo dall’altra si beccano subito un giallo. Al decimo Piccirillo recupera palla servendo Romano, l’esterno arriva come un treno diretto superando Mornile, l’estremo difensore, che stende il sette giallorosso procurandosi un penalty: Piccirillo non sbaglia ristabilendo il pari. I locali provano a tornare avanti con Insigne, i tentativi del fratello di Lorenzo mancano di precisione. Al ventottesimo arriva il vantaggio della Polisportiva: Petrillo crossa al bacio in area, Romano salta più in alto di tutti siglando la rete che può valere l’Eccellenza. La parte centrale vede protagonista la girandola dei cambi: per i cilentani entrano Galdi e Marmoro per Petrillo e Bovi. Esposito impegna a otto dalla fine Mornile che para in presa bassa. Nel finale spazio, tra i ragazzi di Pirozzi, anche Russomanno e Di Gregorio che rilevano Piccirillo e Esposito. La Polisportiva, cara al presidente Francesco Tavassi, vince battendo il Villa Literno: i giallorossi tornano in Eccellenza dopo una sola stagione. La festa può iniziare.

Tabellino Villa Literno 2-3 Polisportiva Santa Maria 1932

Villa Literno: Mornile, Dellusci, Esposito (35’ st Terribile), Nascari (35’ st Gottardo), Chianese, Guadagno, Parente, Russo (29’ st Diana), Borrelli, Insigne, Basso. A disp.: Puocci, Terribile, Griffo, Gottardo, Cerullo, Castiglione, Diana. All.: Ulivi.

Polisportiva Santa Maria 1932: Serra, Trabelsi, Fiorillo, Petrillo (29’ st Galdi), Fariello, Conte, Rizzo F., Bovi (39’ st Marmoro), Piccirillo (47’ st Russomanno), Esposito (47’ st Di Gregorio), Romano. A disp.: Russo, Lo Schiavo, Marmoro, Galdi, Di Luccio, Di Gregorio, Russomanno. All. Pirozzi.

Arbitro: Alessandro Negrelli di Finale Emilia (Gambino-Vitale)

Note: spettatori circa 700, campo di gioco in erba naturale. Ammoniti Borrelli, Chianese, Parente, Rizzo F., Romano.
Comunicato stampa

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: a Villa Literno la finalissima playoff che vale l’Eccellenza

Condividi con:

Il salto di categoria in Eccellenza per la Polisportiva Santa Maria 1932 passa per un ostacolo difficilissimo, il Villa Literno. I giallorossi giocheranno domenica pomeriggio (13 maggio) alle 16:30, presso lo stadio Comunale di Villa Literno, lo spareggio finale che vale la promozione. Dentro o fuori. La squadra cilentana, allenata da Egidio Pirozzi, ha un solo risultato a disposizione: la vittoria. Infatti, in caso di parità, anche dopo i supplementari, a festeggiare l’Eccellenza sarebbe la formazione casertana.

«Siamo consapevoli della forza dell’avversario che andremo ad affrontare, sarà come scalare la vetta dell’Himalaya. – afferma Pirozzi – Hanno fatto un campionato straordinario, oltre settanta punti, una media di mille spettatori e oltre nelle gare casalinghe, una realtà completamente diversa rispetto alla nostra». Ma il tecnico dei giallorossi promette battaglia: «In ogni caso, scenderemo in campo per fare la nostra partita perché nel calcio mai dire mai. Anche noi abbiamo dei valori e cercheremo di vendere cara la pelle, pur consapevoli della straordinaria forza dei nostri avversari».



Intanto, la società cilentana ha messo a disposizione gratuitamente un autobus per i propri tifosi che vorranno seguire la squadra a Villa Literno. Per chi non raggiungerà lo stadio, invece, ci sarà la possibilità di seguire la diretta video sulla pagina facebook Asd Polisportiva Santa Maria. Si tratta per i giallorossi della seconda finale nel giro di tre anni, un risultato importante per il club cilentano ripartito proprio tre anni fa con un progetto ambizioso.
Comunicato stampa

Condividi con:

Super Piccirillo: la Polisportiva Santa Maria vola alla finalissima per l’Eccellenza

Condividi con:

La Polisportiva Santa Maria 1932 batte il Campagna per 2-1 e vola in finale, quella che vale la promozione in Eccellenza, dove affronterà in trasferta il Villa Literno. Esplode la festa del “Carrano” che ha spinto per novanta minuti i propri beniamini verso la vittoria. Ennesima prestazione maiuscola per l’undici di Pirozzi contro una delle formazioni più forti del raggruppamento. La cronaca. Inizio in salita per i giallorossi che si fanno imbucare da Di Giacomo al 4′, che supera con un preciso diagonale Serra. La Polisportiva rischia anche due minuti dopo su un tiro di Spinelli. Sessanta secondi dopo, al primo affondo, su una bella azione orchestrata, la squadra di Pirozzi giunge al pari con l’ex Piccirillo. I padroni di casa gridano al rigore su un sospetto tocco con le mani in area, seguirà un tiro di Trabelsi bloccato da Pergamena. Buona trama sulla corsia di destra con Francesco Rizzo, ferma tutto il direttore di gara per un fallo su Pergamena. Il Campagna dell’ex mister dei giallorossi Mario Pietropinto risponde al 20′ con una conclusione ravvicinata di Spinelli respinta con i piedi da Serra. La Polisportiva sfrutta il gioco sugli esterni, buona l’azione sulla fascia sinistra con Fiorillo e Petrillo. Di Giacomo, dalla parte opposta, fa valere i centimetri sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dopo un inizio di gara spettacolare, le due formazioni rifiatano. Tentativo dei giallorossi cilentani al 38′ con Romano, ma il tiro del giovane della cantera della Polisportiva è debole. Al 41′ azione prolungata della squadra di Pirozzi, il Campagna si rifugia in angolo. Spinelli conferma d’essere il più insidioso degli ospiti: è suo anche il tiro al 43′ che termina sul fondo.



La ripresa si apre con un tiro di Francesco Rizzo bloccato senza patemi da Pergamena. Il Campagna prova a guadagnare metri, dovendo cercare per forza la vittoria, ma sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi all’11 con un colpo di testa Piccirillo. L’importanza della posta in palio si fa sentire, un episodio potrebbe decidere il match per una o per l’altra squadra. Occasionissima al 25′ per Piccirillo che calcia al volo sul cross di Petrillo, costringendo l’estremo difensore ospite a distendersi. Gli ospiti, invece, non riescono a impensierire la difesa giallorossa, che non rischia mai. Al 32′ il contropiede di Piccirillo ed Esposito viene fermato da Parisi e compagni. La gara non si schioda, 1-1. Al 37′ calcio di punizione da ottima posizione di Marmoro bloccato da Pergamena. Al 39′ i padroni di casa ottengono un altro calcio piazzato, azione prolungata e tocco con le mani in area di Pascuzzo sanzionato dal direttore di gara con un calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Piccirillo, che batte Pergamena. L’arbitro dice che bisogna ripetere, ma anche stavolta Piccirillo batte il portiere ospite e regala il vantaggio alla Polisportiva. Nei concitati minuti finali c’è il tempo solo per l’espulsione di Perna, poi esplode la festa dei tifosi giallorossi. La Polisportiva è in finale.

Tabellino Secondo Turno Play-Off: Polisportiva Santa Maria 1932 2-1 Campagna

Polisportiva Santa Maria 1932: Serra, Trabelsi, Fiorillo (30′ st Marmoro), Petrillo, Fariello, Conte, Rizzo F., Bovi, Piccirillo (43′ st Russomanno), Esposito (48′ st Di Gregorio), Romano. A disp.: Russo, Marmoro, Galdi, Di Luccio, Di Gregorio, Paragano, Russomanno. All.: Pirozzi.

Campagna: Pergamena, Viggianiello, Ciaglia (46′ st Pinto), Corsaro, Pascuzzo, Parisi, Altieri (22′ st Perna), Maiorano (43′ st Cassetta), Di Giacomo, Spinelli, Fernando. A disp.: Daraban, Putzolu, Caloia, Pinto, Magliano, Perna, Cassetta. All.: Pietropinto.

Arbitro: Carlo Esposito di Napoli (Dell’Isola-Scarpa)

Reti: 4′ pt Di Giacomo, 7′ pt Piccirillo, 42′ st su rig. Piccirillo

Note: spettatori circa 600, di cui 100 da Campagna. Campo in erba sintetica. Espulsione diretta al 50′ per Perna. Ammoniti Ciaglia, Di Giacomo, Maiorano.
Comunicato stampa

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: i giallorossi superano l’Angri e avanzano nei play-off

Condividi con:

Logo calcio Polisportiva Santa Maria 1932, Santa Maria di CastellabateLa Polisportiva batte l’Angri e accede al secondo turno dei play-off dove affronterà, sempre in casa, il Campagna. C’è il pubblico delle grandi occasioni al Carrano per sostenere la squadra di Pirozzi. La cronaca. I padroni di casa si rendono insidiosi subito con un colpo di testa di Romano dopo trenta secondi di gara. Da calcio piazzato prova a sbloccare la gara Fiorillo, ma la sfera termina sul fondo. Al 6′ Romano lascia sul posto due avversari, ma il suo tiro è murato. Il primo vero acuto giunge però al 13′ con Esposito che recupera un gran pallone e calcia fuori. Risponde subito l’Angri con una conclusione, ma anche questa è imprecisa. La Polisportiva prova ad affondare sulle vie laterali, gli ospiti non stanno a guardare. Al 21′ ci prova Barone con un tiro dalla distanza. Al 26′ colpo di testa di Esposito, blocca Passaro. La gara si sblocca al 32′. La Polisportiva trova il vantaggio: azione sulla fascia destra e tiro cross ravvicinato di Francesco Rizzo deviato nella propria porta da Volpe. Esplode la tribuna del Carrano. Gli ospiti accusano il colpo, mentre la squadra di mister Pirozzi legittima il vantaggio. Al 43′ azione prolungata che termina con un nulla di fatto perché si alza la bandierina del primo assistente di linea. Sessanta secondi dopo potrebbe arrivare anche il raddoppio con una botta di Esposito respinta da Passaro.



Nella ripresa, gli ospiti provano a guadagnare metri per acciuffare il pari e rimettere in gioco la qualificazione. Al 9′ deve metterci i guantoni Serra per evitare guai peggiori sul calcio d’angolo battuto dagli ospiti. Si abbassa troppo la Polisportiva rischiando in più di una circostanza, facendo arrabbiare non poco mister Pirozzi. Proprio nel momento di maggiore sofferenza, i giallorossi trovano il raddoppio. Il portiere dell’Angri atterra Esposito, lanciato verso la porta, e per il direttore di gara non ci sono dubbi: penalty. Dal dischetto Piccirillo non perdona e regala il 2-0 alla Polisportiva. Reazione timida dell’Angri con un calcio piazzato di De Stefano al 21′. La Polisportiva potrebbe far male sull’apertura di Esposito per Romano, che però non riesce a calciare verso la porta di Passaro. Al 28′ gli ospiti accorciano le distanze con Del Nunzio che, con un colpo di testa ravvicinato, riaccende le speranze per la sua compagine. Nel finale, gli ospiti si proiettano nella metà campo avversaria alla ricerca del pari. La Polisportiva stringe i denti e vola al prossimo turno dove riceverà al “Carrano” il Campagna.

Tabellino Polisportiva Santa Maria 1932 2-1 Angri

Polisportiva Santa Maria 1932: Serra, Trabelsi, Fiorillo, Petrillo (, Pastore (36′ pt Conte), Fariello, Rizzo F., Bovi, Piccirillo (30′ st Russomanno), Esposito (38′ st Di Gregorio), Romano. A disp.: Russo, Conte, Di Luccio, Galdi, Di Gregorio, Nunziata, Russomanno. All.Pirozzi.

Angri: Passaro, Volpe, Marsicano, De Stefano, Loreto, Del Nunzio, Izzo (8′ st Tortora), Barone, Acanfora (30′ st De Bellis), Coticella (13′ st Sarno), Capissi. A disp.: Somma, Verziero, Coraggio, Mainardi, Sarno, Tortora, De Bellis (. All.: Gargiulo.

Arbitro: Saverio Esposito di Ercolano (Guerra-Angelillo)

Reti: 32′ pt aut. Volpe, 18′ st Piccirillo su rig., 31′ st Del Nunzio

Note: spettatori circa 400, campo di gioco in erba sintetica. Ammoniti Capissi, Verziero, Fariello, Fiorillo, Esposito, Trabelsi.
Comunicato stampa

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: pari nell’ultimo match casalingo, ora nei play-off c’è l’Angri

Condividi con:

Logo calcio Polisportiva Santa Maria 1932, Santa Maria di CastellabateTermina in parità la sfida tra Polisportiva e Temeraria. Il pareggio consente alla squadra di Santa Maria di Castellabate di conservare la terza posizione in classifica. Nei play-off, i giallorossi affronteranno in casa l’Angri, giunto quarto in classifica. Esordio dal primo minuto per un altro prodotto del vivaio giallorosso, Ariel Silo, classe 2002. È proprio lui il primo a impensierire la difesa del Temeraria al 2′ con un colpo di testa. Ci riprova ancora un minuto dopo l’esordiente Silo con un’altra incornata che esce di poco dallo specchio della porta. L’inizio è tutto di marca giallorossa: è insidiosa al 5′ la punizione di Marmoro che taglia tutta l’area di rigore avversaria. Azione manovrata al 9′ dei padroni di casa terminata con un diagonale di Silo che non trova però la porta. Si fa vedere timidamente il team ospite con una conclusione bloccata centralmente da Serra. La Polisportiva mantiene il pallino del gioco, al 17′ è da annotare un calcio di punizione di Esposito. Gli ospiti non cambiano di un millimetro la loro strategia di gara: difesa e contropiede. Al 21′, infatti, si distende Cingolo sull’out di sinistra e serve Volpe, la conclusione di quest’ultimo è centrale. Esposito prova a sbloccare il match al 23′ con un tiro dai venti metri che termina però ancora una volta fuori dallo specchio della porta. Intorno alla mezz’ora è sempre Silo pericoloso con un pallonetto, seguito da un tiro di Esposito distante dalla porta. In contropiede, al 32′, gli ospiti puniscono la Polisportiva con Li Puma che con un perfetto piattone segna la rete del vantaggio. La Polisportiva prova a raddrizzare il match al 38′ con un tiro ravvicinato di Romano, giallorossi ancora imprecisi. Al 40′ Fiorillo ed Esposito confezionano una bella azione con quest’ultimo che si perde sul più bello.



Nella ripresa, la Polisportiva si proietta nella metà campo del Temeraria, che ha però la prima occasione: tiro di Volpe respinto da Russo. Al 10′ arriva la prima occasione per la Polisportiva con Bovi che lascia partire un tiro di collo esterno respinto con i pugni da Lamberti. La Polisportiva attacca a testa bassa, ma è imprecisa dalle parti di Lamberti. Al 21′ l’estremo difensore ospite anticipa in uscita Russomanno, evitando così guai peggiori per i suoi. Al 24′ la Polisportiva riesce ad agguantare il pari. Nunziata, da poco in campo, viene atterrato in area di rigore e dal dischetto lo stesso attaccante giallorosso realizza il pari. Al 29′ trema la Polisportiva sul palo ravvicinato di Bucciarelli. I giallorossi, in totale proiezione offensiva, ci provano sessanta secondi dopo con Francesco Rizzo. Al 33′ è Esposito a impegnare i guantoni di Lamberti. La partita si movimenta nei minuti finali. Al 41′ grande azione di Mauro Della Monica che supera Russo. Risponde immediatamente Nunziata che al 43′ supera con un perfetto diagonale Lamberti. Con questi due lampi si chiude la sfida del Carrano.

Tabellino Polisportiva Santa Maria 1932 2-2 Temeraria

Polisportiva Santa Maria 1932: Serra (1′ st Russo), Marmoro, Fiorillo, Galdi (16′ st Di Luccio), Pastore, Conte, Rizzo F., Bovi, Silo (17′ st Russomanno), Esposito, Romano (1′ st Nunziata). A disp.: Russo, Di Luccio, Petrillo, Della Torre, Paragano, Nunziata, Russomanno. All. Pirozzi.

Temeraria: Lamberti, Risi (22′ st Bucciarelli), Costantino (15′ st Piacente), Tastardi, Della Monica F., Prezioso, Volpe, Vergadoro, Li Puma (1′ st Gagliardi), Scudiero (3′ st Liambo), Cingolo (1′ st Della Monica M.). A disp.: De Rosa, Della Monica M., Gagliardi, Piacente, Bucciarelli, Liambo. All.: Spirineo.

Arbitro: Marco Polichetti di Salerno (Cafisi-Monaco)

Reti: 32′ pt Li Puma, 24′ st Nunziata su rig., 41′ st Della Monica M., 43′ st Nunziata
Comunicato stampa

Sintesi Polisportiva Santa Maria 1932 2-2 Temeraria

Intervista all’attaccante della Polisportiva Santa Maria Ariel Silo

Condividi con:

Polisportiva Santa Maria: i giallorossi impattano con il Real Palomonte e perdono la seconda piazza

Condividi con:

Logo calcio Polisportiva Santa Maria 1932, Santa Maria di CastellabateLa Polisportiva Santa Maria 1932 pareggia 2-2 sul campo del Real Palomonte, al “Sant’Anna” di Battipaglia, e perde la seconda posizione in classifica a novanta minuti dal termine della regular season. Inizio shock per i giallorossi che si ritrovano dopo undici minuti sotto di due reti. La gara, infatti, si sblocca subito quando la Polisportiva commette una grossa ingenuità difensiva concedendo un calcio di rigore al Real Palomonte che Curcio realizza senza problemi. Lo svantaggio stordisce la squadra di Pirozzi che all’11 subisce anche la seconda rete con un tiro al volo di Mastrangelo, sulla respinta della difesa giallorossa. La Polisportiva rischia tanto anche intorno al 20′ prima con un tiro di Curcio e poi con Campione che, da ottima posizione, manda la palla fuori. Al primo vero affondo, la Polisportiva riapre la gara con un diagonale di Romano che supera Primadei. La squadra di Pirozzi prova ad accelerare per rimettere in parità il match. Il Real Palomonte si arrocca e riparte. Non succede più nulla di eclatante nella seconda parte del primo tempo.



Nella ripresa, Pirozzi manda nella mischia Esposito per dare maggiore vivacità al reparto offensivo. La prima occasione è però con i padroni di casa con Mastrangelo che costringe Russo, subentrato a Serra, a deviare in corner. Dalla parte opposta ci prova Nunziata, anch’esso gettato nella mischia da Pirozzi. La palla del pareggio è al 13′ sui piedi di Russomanno che con un tiro al volo, da ottima posizione, non riesce a trafiggere Primadei. La Polisportiva insiste e riesce a raggiungere il 2-2 al 25′ con Russomanno che in mischia, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, riesce a depositare la sfera alle spalle di Primadei. Poco dopo la mezz’ora, è insidiosa una conclusione di Piccirillo. Al 40′, punizione imprecisa di Esposito. Si gioca solamente nella metà campo del Real Palomonte che difende a denti stretti il pari. Al 42′, sempre da calcio piazzato, ci prova la Polisportiva: il tiro di Marmoro è respinto in calcio d’angolo dal portiere di casa. L’assedio finale della Polisportiva non sortisce effetti e la gara termina in parità.

Tabellino Real Palomonte 2-2 Polisportiva Santa Maria 1932

Real Palomonte: Primadei, Citro, Cicia, Jammeh, Mirra, Russo G., Mastrangelo (13′ st Montefusco), Magliano, Campione (47′ st Naddeo), Curcio, Ruggiero. A disp.: Sorvillo, Perillo, Eddaoudi, La Padula, Naddeo, Jaiteh, Montefusco. All.: Turco.

Polisportiva Santa Maria 1932: Serra (1’st Russo), Trabelsi, Fiorillo, Petrillo (6′ st Nunziata), Galdi, Conte, Romano (6′ st Rizzo F.), Bovi, Piccirillo, Russomanno (29′ st Marmoro), Di Gregorio (1’st Esposito). A disp.: Russo, Della Torre, Marmoro, Esposito, Di Luccio, Rizzo F., Nunziata. All.: Pirozzi.

Arbitro: Vincenzo Piscopo di Frattamaggiore (Eliso-Mallardo)

Reti: 4′ pt Curcio, 11′ pt Mastrangelo, 22′ pt Romano, 25′ st Russomanno,

Note: ammoniti Piccirillo, Conte, Russo, Curcio, Ruggiero. Recuperi: 2′ pt e 5′ st.
Comunicato stampa

Condividi con:

Goleada della Polisportiva Santa Maria: al Carrano sette reti alla Rocchese

Condividi con:

Logo calcio Polisportiva Santa Maria 1932, Santa Maria di CastellabateLa Polisportiva Santa Maria riprende alla grande le attività agonistiche dopo la sosta pasquale rifilando 7 reti ad una Rocchese imbottita di under. Pirozzi punta sul corazziere Piccirillo, alle sue spalle agiscono Esposito e Di Gregorio. La giovane Rocchese di Liguori riesce a mettere in mostra il numero 10 De Sio, autore di una discreta prestazione, ma il vero mattatore del match è il numero 7 del Santa Maria Romano, autore di una grande tripletta con la prestazione da definirsi maiuscola. Dopo neanche due minuti la Polisportiva passa già in vantaggio con Piccirillo, lesto a recuperare un pallone vagante ed a trafiggere Piazza nell’angolino basso. La Rocchese prova a reagire con un destro di Nocerino al 9′ che termina di poco alto, ma i giallorossi trovano il raddoppio con una bell’azione personale di Romano al 12′. I giallorossi dispongono di grande aggressività e recuperano il pallone in modo virulento, ma efficace, anche se lasciano qualche spazio alle spalle della difesa: prova ad approfittarne De Sio al 16′ ma la sua conclusione trova attento tra i suoi pali Serra. La squadra di Pirozzi mantiene il dominio sul possesso di palla e dopo una punizione al 25′ di Esposito, cala il tris con Romano un minuto più tardi, bravo ad intercettare una palla nell’area piccola ed a trafiggere l’estremo difensore Piazza. Gli ultimi minuti del primo tempo vengono giocati al piccolo trotto, c’è tempo solo per una girata allo scadere di De Gregorio con palla che termina di poco fuori.



Nella ripresa il dominio della Polisportiva si fa più marcato: al 48′ giallorossi vicini al poker, ma sugli sviluppi di un corner Piccirillo all’interno dell’area piccola spedisce il pallone alto. La punta di Pirozzi ci prova ancora al 50′ ma spara addosso a Piazza. Al 57′ nuova conclusione di Romano ed il numero 7 centra nuovamente il bersaglio con un preciso destro: tripletta e standing ovation per lui, specie quando al 61′ viene sostituito da Nunziata. La partita non ha più nulla da dire e Pirozzi ne approfitta per ruotare i suoi uomini: entra anche il portiere Russo al posto di Serra. I giallorossi ormai sono padroni assoluti del campo: al 66′ il bel tiro al volo di Nunziata si stampa sulla parte superiore della traversa. Al 70′ ci prova il neo entrato Russomanno, ma è bravo Piazza a respingere. All’80’ si rivede la Rocchese con un diagonale di Palmieri, ma nell’azione successiva Esposito si inventa il pallonetto del 5-0. All’84’ Nunziata lo imita ed i gol diventano 6. All’87’ c’è spazio anche per la marcatura di Russomanno che chiude la goleada giallorossa e sancisce la netta supremazia della formazione cilentana. La Polisportiva compie un buon passo in avanti verso l’obiettivo secondo posto che consentirebbe di giocare i playoff in casa, quando mancano solo due gare alla conclusione della regular season del girone D nel campionato di Promozione.

Tabellino Polisportiva Santa Maria – Rocchese 7-0

Polisportiva Santa Maria: Serra (61′ Russo); Trabelsi, Fiorillo, Galdi (64′ DiLuccio), Fariello, Pastore, Romano (61’Nunziata), Bovi, Piccirillo (69’Russomanno), Esposito, Di Gregorio (75’Capo). All. Pirozzi

Rocchese: Piazza; Califano A., Di Domenico, Amodio, Asciuti (78’D’Arienzo), Nocerino (76’Vitale), Califano F. (78’Palmieri) , Trapanese (91’Forte), Desiderio, De Sio, Malandrino (52′ Pedone). All. Liguori

Reti: 2′ Piccirillo, 10′ , 26′ e 57′ Romano, 81′ Esposito, 84′ Nunziata, 87′ Russomanno

Ammoniti: Amodio (Rocchese), Trapanese (Rocchese)

Condividi con:

La Polisportiva Santa Maria mantiene la seconda piazza: pari con i campioni della Scafatese

Condividi con:

Logo calcio Polisportiva Santa Maria 1932, Santa Maria di CastellabateTermina in parità il match infrasettimanale tra la Scafatese e la Polisportiva. Il punto consente alla squadra di Pirozzi di restare al secondo posto con 49 punti. La cronaca. La Scafatese non ha più nulla da chiedere dopo la matematica promozione in Eccellenza, mentre la Polisportiva Santa Maria 1932 cerca punti per consolidare il secondo tempo posto. La prima palla gol è per i cilentani con un tiro indirizzato all’angolino basso di Nunziata respinto da Ciccarelli. La Scafatese non rinuncia a giocare e si fa vedere al 12′ con una conclusione, seppure altissima, di Scognamiglio. Per la Polisportiva è Nunziata il più insidioso, ci riprova al quarto d’ora con un altro tiro. Cresce la pressione dei giallorossi che sfiorano il vantaggio al 20′ con Pastore che con un “piattone” al volo, da ottima posizione, spara alto. È pericolosa, poco dopo la mezz’ora, la punizione di Esposito, decisivo sabato scorso contro la Poseidon. Risponde Pirone al 36′, ma anche stavolta non inquadra lo specchio della porta. Ci riprova al 38′, dopo aver seminato il panico nella difesa giallorossa, con un tiro debole e centrale. Grande occasione per la Polisportiva al 40′ sui piedi di Di Gregorio, la palla esce di pochissimo.


Subito insidiosa all’inizio del secondo tempo la Scafatese con una conclusione ravvicinata bloccata da Serra in due tempi. Il primo tentativo dei cilentani nella ripresa è di Nunziata, ma l’esterno giallorosso non trova la porta. La Polisportiva prova a intensificare gli attacchi, ma Esposito e compagni sbagliano tanto negli ultimi venti metri, senza approfittare di qualche disattenzione di troppo della difesa canarina. Dopo la mezz’ora girandola di sostituzioni per i due mister che mettono in campo forze fresche per cercare di spezzare l’equilibrio. Al 44′, brivido per la Polisportiva che rischia i capitolare su un tiro di Avino, ma Russo salva i suoi deviando in angolo. In pieno recupero, poi, l’ultimo tentativo della Polisportiva è con Piccirillo, ma la sua conclusione è altissima.

Tabellino Scafatese 0-0 Polisportiva Santa Maria 1932

Scafatese: Ciccarelli, Sannino (40′ st Spera), Di Giacomo, Scala, Gargiulo, Marano (40′ st Gallo), Giordano, Manzo (17′ st Sorrentino), Martone (34′ st Liccardi), Pirone, Scognamiglio (34′ st Avino). A disp.: Mingacci, Gallo, Spera, Caiazza, Avino, Sorrentino, Liccardi. All.: Macera.

Polisportiva Santa Maria 1932: Serra (34′ st Serra), Fariello, Trabelsi, Bovi, Conte, Pastore, Di Luccio (34′ st Russomanno), Petrillo (38′ st Galdi), Di Gregorio, Nunziata (48′ st Marmoro), Esposito (29′ st Piccirillo). A disp.: Russo, Marmoro, Galdi, Romano, Russomanno, Della Torre, Piccirillo. All.: Pirozzi.

Arbitro: Michele Criscuolo di Torre Annunziata (Caliendo-Cafisi)

Note: campo in erba sintetica, gara giocata a porte chiuse. Ammoniti: Bovi, Fariello. Recupero: 1′ pt e 5′ st.
Comunicato stampa

Condividi con:

Castellabate, Sport e Sociale: campagna di prevenzione sulle dipendenze da sostanze

Condividi con:

eXpressioni…incontri di Vita“. È il titolo della campagna di prevenzione e informazione sulle dipendenze da sostanze stupefacenti che farà tappa nel comune di Castellabate grazie alla collaborazione tra la Polisportiva Santa Maria 1932 e l’associazione di volontariato “ho un sogno-Movimento”.

L’incontro, condotto dall’esperto in percorsi di prevenzione delle dipendenze Mimmo Santoro, si svolgerà venerdì 23 marzo alle 18.00 presso la sala polifunzionale “Monsignor Fierro”, a San Marco di Castellabate.



Ci sarà una testimonial d’eccezione, Linda, che racconterà il percorso che l’ha portata alla dipendenza di sostanze ed alle inevitabili gravi conseguenze sociali, comportamentali, psicologiche, talvolta psichiche, fino ad ogni genere di illegalità.

Durante il racconto vi saranno momenti musicali, contributi visivi e cenni scientifici, attraverso i quali si potranno osservare e comprendere i devastanti effetti che le sostanze provocano a livello cerebrale.

Il format raggiungerà il massimo della valenza quando avrà luogo il dialogo tra la testimonial ed i presenti.

Saranno presenti, inoltre, Autorità Civili, Militari, Religiose e Sportive.

Comunicato stampa

Condividi con:

Esposito stende la Poseidon: Polisportiva Santa Maria al secondo posto

Condividi con:

Logo calcio Polisportiva Santa Maria 1932, Santa Maria di CastellabateSeconda vittoria consecutiva tra la mura amiche per la Polisportiva che liquida la Poseidon con un secco 2-0. Partenza a razzo della formazione giallorossa che al 4′ si porta in vantaggio con Esposito che finalizza un’ottima azione sviluppatasi sulla corsia di sinistra. Sessanta secondi dopo i giallorossi potrebbero fare ancora male alla Poseidon con un tiro di Di Gregorio. Il vantaggio galvanizza i padroni di casa che, sempre sulla stessa fascia, si rendono pericolosi con un cross di Fiorillo. Al 13′, tiro debole e centrale di Nunziata. Lo stesso 10 ci prova con altre due conclusioni che non terminano però nello specchio della porta. Gli ospiti provano ad affidarsi dalle parti di Russo, ma senza essere pungenti. La squadra di Pirozzi, invece, trova il raddoppio al 21′ ancora con Esposito che dopo aver approfittato di un pasticcio difensivo della Poseidon, salta Bracciante e deposita in rete la sfera del 2-0. La prima vera palla gol per gli ospiti giunge al 32′ con Forino che, da ottima posizione, spreca l’opportunità di accorciare le distanze. Al 37′, tentativo di Paolini che termina altissimo. Dalla parte opposta, Piccirillo non riesce a finalizzare su un bel cross di Nunziata. Lo stesso 9 della Polisportiva costringe Bracciante a deviare in angolo un perfetto colpo di testa. Nel finale del primo tempo, i giallorossi sono ancora pericolosi con un tiro di Di Gregorio.



All’inizio della ripresa, giallorossi subito pericolosi sugli sviluppi di un corne. La Poseidon risponde con un tiro del solito Forino bloccato da Russo. I giallorossi potrebbero trovare la terza rete al 5′ con Nunziata, ma la sua conclusione è bloccata da Bracciante. Rischia tanto al 10′ la Polisportiva su un calcio di punizione della Poseidon che taglia tutta l’area di rigore e termina fuori di un soffio. Al 13′, punizione di Esposito respinta con i pugni dall’estremo difensore ospite. La Polisportiva Santa Maria è padrona del campo e quando attacca mette sempre in difficoltà la retroguardia ospite. Accade anche al quarto d’ora quando Bovi potrebbe portare i suoi sul 3-0. Le occasioni fioccano per la Polisportiva che sfiora la terza rete anche al 19′ con un tiro di Piccirillo respinto da Bracciante. Dalla parte opposta è il solito Forino a tirare la carretta e a rendersi pericoloso: al 26′ lascia partire una bomba che si stampa sulla traversa. Poco dopo la mezz’ora, anche il neo entrato Romano potrebbe mettere la firma nel tabellino dei marcatori. Al 34′ punizione fuori misura di Marmoro, mentre sessanta secondi dopo è impreciso Di Gregorio. Al 39′ inzuccata di Aleman sugli sviluppi di un calcio d’angolo e palla fuori di pochissimo. Anche nel finale di gara i giallorossi potrebbero andare in rete. Vittoria, dunque, importante per i giallorossi che ottengono altri tre punti preziosi e si piazzano al secondo posto in attesa del match dell’Angri.

Tabellino Polisportiva Santa Maria 1932 2-0 Poseidon

Polisportiva Santa Maria 1932: Russo (30′ st Serra), Trabelsi, Fiorillo, Petrillo, Fariello, Conte, Di Gregorio, Bovi (24′ st Galdi), Piccirillo (30′ st Russomanno), Nunziata (22′ st Marmoro), Esposito (22′ st Romano). A disp.: Serra, Marmoro, Galdi, Di Luccio, Romano, Della Torre, Russomanno. All.: Pirozzi.

Poseidon 1958: Bracciante, Arundine(19′ st Mondelli), Di Filippo, Drammeh (28′ st Paolino), Giudice (8′ st Sersante), Iannelli, Paolini, Giordano, Aleman, D’Andria, Forino. A disp.: Calamusa, Mondelli, Paolino, Sersante. All.: Fusco (squalificato)

Arbitro: Fabio Casella di Sala Consilina (Ferrara-Mignogna)

Note: spettatori circa 300, campo di gioco in sintetico. Espulso Sersante al 44′ st per proteste. Ammoniti Esposito, Fiorillo, Forino, Aleman, Di Filippo, Recupero: 3′ pt e 4′ st.

Reti: 4′ e 21′ pt Esposito.
Comunicato stampa

Condividi con: