Camerota, raccolta differenziata: il Sindaco invia i controlli

Condividi con:

A Marina di Camerota, in via Bolivar, qualcuno non conferisce i rifiuti in modo corretto. Accade così che i vicini contattano il sindaco Mario Salvatore Scarpitta e lo portano a conoscenza della situazione. Immediatamente il primo cittadino si è messo in contatto con il comando locale dei vigili urbani e ha sollecitato i controlli.

Questa mattina, al momento del ritiro della differenziata da parte degli operatori ecologici della Sarim, i caschi bianchi hanno fatto visita alla famiglia. I due sono stati redarguiti verbalmente e sono stati invitati ad osservare con attenzione le norme in materia di rifiuti e il calendario della raccolta differenziata.



«Nei prossimi giorni i controlli aumenteranno con l’avvicinarsi della stagione estiva – dichiara il primo cittadino – i cittadini di Camerota devono dare il buon esempio e i nostri ospiti devono sapere che sul nostro territorio le regole vanno rispettate. In una prima fase i vigili urbani ammoniranno verbalmente i trasgressori, subito dopo si passerà alla comminazione di verbali con importi che lieviteranno in base alla gravità degli illeciti commessi».

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, nuovi controlli sulla raccolta differenziata: elevate altre cinque sanzioni

Condividi con:

Nuovi controlli questa mattina a carico di soggetti, privati cittadini e titolari di attività commerciali, sui conferimenti errati dei rifiuti. Ad operare, in maniera congiunta, Polizia municipale e Sarim, quest’ultimo gestore del servizio di igiene urbana sul territorio comunale.

I controlli si sono concentrati su Piazza della Mercanzia, via Pisacane, via Crispi, via Salvo D’Acquisto. Elevate in totale cinque sanzioni, di cui quattro ad attività commerciali e una a carico di un privato cittadino.



Come di consueto, i controlli sono consistiti nell’esplorazione del contenuto delle buste non conferite correttamente. Nelle stesse sono stati rinvenuti riscontri oggettivi che hanno portato a smascherare i responsabili. I trasgressori saranno sanzionati con multe pari a 150 euro cadauno, come da Regolamento di polizia urbana.

I controlli proseguiranno, a campione, anche nei prossimi giorni. Si raccomanda a tutti la massima collaborazione e di seguire fedelmente il calendario di conferimento
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: controlli su raccolta differenziata dei rifiuti e prime sanzioni

Condividi con:

Come annunciato, questa mattina, hanno preso il via i controlli per verificare i conferimenti errati in materia di raccolta differenziata.

Ad operare in maniera congiunta Polizia municipale e Sarim, quest’ultimo gestore del servizio di igiene urbana sul territorio comunale.

I controlli si sono concentrati in particolar modo su via D’Annunzio, via Cilento e via Petrarca. Sono consistiti nell’esplorazione del contenuto delle buste non conferite correttamente.



In alcuni casi, sono stati trovati elementi oggettivi che hanno portato ad individuare in maniera indiscutibile i trasgressori, in alcuni casi privati cittadini e in altri titolari di attività commerciali, che sono stati sanzionati ai sensi dell’art. 15 del Codice della strada.

I controlli andranno avanti, a campione, anche nei prossimi giorni.

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, raccolta differenziata: al via da domani controlli congiunti Polizia municipale-Sarim

Condividi con:

Prenderanno il via domani mattina, ad Agropoli, i controlli per verificare, ed eventualmente sanzionare, coloro che non effettuano una giusta raccolta differenziata dei rifiuti.

Nei giorni compresi tra l’inizio del nuovo calendario di conferimento, che ha preso il via il 1 aprile scorso, ed oggi, gli operai della Sarim, gestore del servizio di igiene urbana sul territorio comunale, hanno provveduto a raccogliere solo i rifiuti depositati dagli utenti in maniera conforme, lasciando in loco, il rifiuto non corrispondente alle prescrizioni.

Una larga fetta di popolazione, rispettosa delle nuove regole, ha consentito di raggiungere la rispettabile percentuale del 71% di raccolta differenziata (la precedente era ferma al 55%). Segno che con l’impegno di tutti si possono fare passi importanti.

Da domani, partirà la fase 2, ovvero quella dei controlli e delle sanzioni. Verranno operati dei controlli a campione nei punti più sensibili: laddove si noteranno cumuli di rifiuti non conformi, i vigili urbani, in collaborazione con gli operai Sarim, provvederanno all’esplorazione delle buste per individuare i trasgressori. Questi, qualora venissero individuati, saranno puniti con sanzioni tra 75 e 450 euro, così come previsto dall’art. 22 del Regolamento di Polizia urbana (approvato con delibera di Consiglio comunale n. 31 del 24 aprile 2013). Una volta effettuati i controlli, i rifiuti saranno raccolti, al fine di mantenere la città sempre pulita.



«Terminato il periodo di tolleranza – afferma il sindaco Adamo Coppola – da domani inizieranno i controlli a campione e chi verrà individuato quale responsabile di conferimenti errati verrà sanzionato. Come detto più volte, fare una giusta raccolta differenziata consente di evitare aumenti della tariffa Tari; inoltre, migliorare la percentuale al 65% è una imposizione di legge. Non possiamo consentire che la città si presenti sporca, a causa di quei pochi che non vogliono adeguarsi a quello che è un dovere civico. Da qui l’avvio dei controlli e le sanzioni per chi non rispetta poche e semplici regole».

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, raccolta differenziata: punti informativi mobili per chiarire i dubbi sul nuovo calendario

Condividi con:

Prosegue la campagna di comunicazione sulle nuove modalità di raccolta differenziata. Dopo la conferenza stampa del 20 febbraio scorso, i numerosi incontri che si sono tenuti nelle scuole del territorio e con gli operatori commerciali, la diffusione delle nuove regole avvenuta con i mezzi tradizionali (manifesti cartacei e distribuzione materiale informativo direttamente presso le abitazioni degli utenti) e via social, l’attivazione di un apposito indirizzo web dedicato (www.differenziatagropoli.it) e un’app “Ambiente Sarim”, domani, sabato 13 aprile, prenderanno il via anche i punti informativi mobili.

Le prime tre tappe sono le seguenti:
• sabato 13 aprile, dalle ore 16:00 alle 19:00, c/o Piazza Vittorio Veneto
• sabato 20 aprile, dalle ore 16:00 alle 19:00, c/o Piazza Moio
• sabato 04 maggio, dalle ore 16:00 alle 19:00, c/o Lungomare S. Marco

Dopo un primo periodo di prova, nel quale c’è chi si è già brillantemente e facilmente adeguato al nuovo calendario e chi ancora ha qualche dubbio, gli operatori della Sarim, gestore del servizio di igiene urbana sul territorio comunale, durante gli incontri “on the street” risponderanno alle domande dell’utenza cercando di chiarire tutte le perplessità, emerse nell’attuazione del nuovo calendario stilato.


«Come già preannunciato in partenza – afferma il sindaco Adamo Coppola – attiviamo un ulteriore servizio per venire incontro a quella fetta di cittadini ancora non molto avvezza a fare la giusta raccolta differenziata, che consta in poche semplici regole da seguire. Ricordiamo che l’obiettivo del raggiungimento del 65%, rispetto al 55 attuale, è un requisito di legge. In caso tale traguardo non venisse raggiunto, una cattiva raccolta differenziata si tradurrà in costi di smaltimento maggiori e di conseguenza ci vedremo costretti ad aumentare le attuali tariffe Tari. Di contro un miglioramento della percentuale potrebbe portarci nel tempo ad un taglio dei costi, che si riverserà ovviamente anche sui contribuenti. Quindi coloro che non effettuano una valida differenziata, non fanno altro che andare contro i propri interessi. Confido che dopo un primo periodo per adeguarsi, tutto possa rientrare e tutti possano contribuire a tenere pulita la città».
Comunicato stampa

Condividi con:

Presentato a Camerota il nuovo calendario della raccolta differenziata

Condividi con:

Presentato martedì 12 marzo 2019, il nuovo calendario per il conferimento della raccolta differenziata porta a porta. Due i calendari per essere precisi: uno che riguarda le utenze domestiche, un altro, invece, che riguarda le utenze non domestiche (come attività commerciali e strutture turistico-ricettive). Il nuovo calendario entrerà in vigore il primo aprile 2019.

All’incontro, tenutosi dinanzi ad una bella platea di pubblico, hanno preso parte Mario Salvatore Scarpitta, sindaco di Camerota; Josè Saturno, delegato all’Ambiente del Comune di Camerota; l’avvocato Loredana Bardascino, membro del cda della Sarim, il dott. Michele Marino, tecnico della Sarim; Silvio Petrone, anch’esso tecnico della Sarim.

Il sindaco ha ripercorso brevemente la cronistoria dal giorno dell’insediamento della sua squadra ad oggi: con il decreto ad horas che mandò via la Yele da Camerota e il percorso che ha portato «grandissimi risultati insieme alla Sarim».



«Voglio partire facendo i miei più sentiti complimenti agli imprenditori, ai turisti e ai cittadini per l’impegno profuso finora in termini di differenziata e ambiente. Ma siamo solo ad un punto di partenza e dobbiamo assolutamente migliorare ancora di più – sottolinea il primo cittadino nel corso dell’incontro -. Non appena innescheremo marce più alte, collezioneremo risultati ancora più importanti. Ricordatevi che più differenziamo e più possiamo abbassare i costi della spazzatura». Poi i complimenti «agli operatori ecologici, alla Sarim, al delegato Josè Saturno per il grande lavoro fin qui svolto». «Aiutare il proprio paese è sinonimo di civiltà – ha chiosato il sindaco -. Il nostro obiettivo è migliorare ogni giorno la percentuale di raccolta. Ognuno di noi diventi ambasciatore della raccolta differenziata».

«Ringrazio il sindaco per la cronistoria fatta e non è poco: raccontare tutto quello che è accaduto in un anno e mezzo di amministrazione riguardo l’ambiente non è semplice. Sono state fatte tante cose – sottolinea Saturno -. Ringrazio anche io sala Sarim e gli operatori ecologici, grazie anche a Maurizio, coordinatore migliore non potevamo desiderare, e grazie al dott. Attilio borghese per quello che ha fatto per il nostro Comune. Il nostro impegno non è finito. Stiamo elaborando un ulteriore piano di adeguamento per un’isola ecologica che ha fatto già passi da gigante. In programma ci sono una serie di interventi che riguarderanno l’isola ecologica ma stiamo lavorando anche per continuare quelle che sono le condizioni già migliorate nel corso degli ultimi mesi».

«Ringrazio il sindaco, Saturno Jose, la comunità di Camerota e i nostri collaboratori. La loro presenza, qui, denota attaccamento al territorio e all’azienda. Poi sono qui per apprendere le nuove regole per la partenza del sistema che abbiamo studiato ad hoc per Camerota – dichiara l’avvocato Bardascino -. La Sarim è una società che da 30 anni opera nel settore dell’ambiente. Ci occupiamo della tutela del territorio e abbiamo ottenuto innumerevoli risultati e riconoscimenti in termini di percentuali. La nostra azienda offre una serie di servizi per migliorare il sistema ambientale. Il nostro fiore all’occhiello è senza dubbio la raccolta differenziata. Riteniamo infatti che una comunità informata è una comunità formata. Rispettare piccoli accorgimenti in casa, vuol dire dimostrare amore nei confronti di propria città».



«Noi della Sarim siamo una grande famiglia – dichiara invece Michele Marino – la dimostrazione è l’affetto e la presenza dei nostri dipendenti, gli operatori ecologici. Ringraziamo il sindaco e il delegato, incontrare loro, per noi, è stata una grande fortuna. Lavorare con un’amministrazione che si interessa davvero dei problemi della propria comunità è molto più semplice per noi. Questa è una fortuna anche perché non è sempre così che funziona in giro». Marino ha poi illustrato le novità del nuovo calendario e ha lanciato un appello alla popolazione: «Vi chiediamo di continuare su questa scia. Stiamo facendo già un ottimo lavoro. In fase di diffusione delle informazione saranno interessati anche gli istituti scolastici. Siamo certi che bisogna partire dai bambini, dal basso, per far nascere quella coscienza ecologica di cui tutti i paesi hanno bisogno. Poi i bambini parlano con i genitori e con i nonni».

La Sarim istituirà un numero verde al quale ogni cittadino può chiedere informazioni. Il Comune di Camerota verrà inserito nell’app ufficiale della Sarim dove verrà indicato il calendario nuovo di raccolta e altre importanti novità.

«Ringrazio anche io il sindaco, il delegato all’Ambiente, l’intera amministrazione e i collaboratori Sarim presenti – ha detto Silvio Petrone, tecnico della Sarim -. Faccio un’osservazione sul nuovo calendario proposto: secco e indifferenziato lo abbiamo portato ad un giorno solo di raccolta anziché tre. Il materiale non riciclabile, infatti, è diventato pochissimo. Quindi abbiamo aggiunto il multimateriale due volte a settimana. Si parla tanto di economia circolare e noi stiamo cercando di crearla e quindi di rimettere sul mercato le materie che raccogliamo e a cui ridiamo vita diversa».

Il materiale informativo e il nuovo calendario verrà presto distribuito. A breve verrà caricato anche sul sito ufficiale del Comune di Camerota dove ogni cittadino potrà scaricarlo e stamparlo.
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, nuova raccolta differenziata: 2 incontri per le utenze non domestiche

Condividi con:

Prosegue la campagna di comunicazione del Comune di Agropoli e Sarim al fine di illustrare le nuove modalità di raccolta differenziata che saranno operative sul territorio comunale a partire dal 1 aprile 2019. L’obiettivo è superare l’attuale percentuale di raccolta differenziata (55% circa) per raggiungere quella prevista per legge del 65%.

Dopo gli incontri di educazione ambientale, che hanno coinvolto le scuole primarie e la scuola secondaria di primo grado, presenti sul territorio, i prossimi appuntamenti coinvolgeranno gli operatori economici in genere, turistici e commerciali.

Il primo incontro pubblico di approfondimento è in programma giovedì 14 marzo. Sono invitati a partecipare albergatori, ristoratori, gestori di lidi, bar e pescherie.

Il secondo incontro è previsto giovedì 21 marzo ed è orientato ai restanti operatori del commercio e associazioni di categoria.

In entrambi i casi, si svolgeranno alle ore 15.30 presso l’Aula consiliare del Comune di Agropoli. Saranno presenti rappresentanti dell’Amministrazione comunale e di Sarim Srl, gestore dell’igiene urbana sul territorio.



In questi giorni, personale di Sarim, sta operando la distribuzione, rivolta sia alle utenze domestiche che commerciali, dei materiali informativi riportanti le nuove modalità di conferimento dei diversi materiali.

Oltre alla visibilità di poster presso gli spazi di affissione e alla pubblicità tramite i canali istituzionali dell’Ente, è attivo un sito internet dedicato alle nuove modalità del servizio (www.differenziatagropoli.it) e dal 1 aprile 2019 sarà operativa anche l’app “Ambiente Sarim”, scaricabile su tutti i dispositivi iOS e Android, che suggerirà all’utente la tipologia di rifiuto da conferire in quel determinato giorno.

A seguito dell’avvio del nuovo servizio, saranno attivati, inoltre, dei punti informativi mobili per chiarire alla cittadinanza eventuali dubbi.
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: al via la campagna di sensibilizzazione per la nuova raccolta differenziata

Condividi con:

È stata presentata questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, che si è svolta nell’Aula consiliare del Comune di Agropoli, la campagna di sensibilizzazione per le nuove modalità di raccolta differenziata, che diverranno operative a partire dal 1 aprile 2019. Presenti: il sindaco Adamo Coppola; il vicesindaco ed assessore all’Ambiente Elvira Serra; Loredana Bardascino, membro del cda di Sarim Srl e Carlo Furno di Achab Med Srl.

Hanno presentato le azioni e gli strumenti della campagna per informare le utenze in merito al nuovo servizio di raccolta differenziata e i relativi obiettivi da raggiungere in termini di percentuali avviate a riciclo. “Voliamo verso un futuro migliore”: è questo il messaggio centrale della campagna rivolta alla cittadinanza dal Comune di Agropoli e da Sarim Srl, gestore del servizio di igiene urbana sul territorio comunale.

«Il claim della campagna “È tempo di buona raccolta” – spiegano gli organizzatori – vuole fungere da sprone per tutta la cittadinanza affinché le diverse utenze, domestiche e non, possano offrire il proprio contributo. L’obiettivo generale è infatti superare l’attuale percentuale di raccolta differenziata (55% circa) per raggiungere quello previsto per legge del 65%».

Il nuovo calendario (utenze domestiche) prevede le seguenti modalità di conferimento:
ORGANICO: martedì, venerdì e domenica;
MULTIMATERIALE: lunedì e giovedì;
CARTA E CARTONE: martedì e venerdì;
VETRO: lunedì;
SECCO RESIDUO: mercoledì.


Nei prossimi giorni partirà, a cura del personale di Sarim, la distribuzione, rivolta sia alle utenze domestiche che commerciali, dei materiali informativi riportanti le nuove modalità di conferimento dei diversi materiali.

Le altre azioni della campagna riguarderanno:
– la visibilità di poster presso gli spazi di affissione,
– la promozione tramite banner web e social tramite i canali ufficiali del Comune;
– la distribuzione di uno spot video,
– la fruizione di un sito web dedicato www.differenziatagropoli.it;
– la disponibilità di una app “Ambiente Sarim” (on line a breve),
– l’organizzazione di incontri pubblici di approfondimento rivolti, oltre che a tutta la cittadinanza, in particolare a: albergatori, ristoratori, gestori lidi, bar e pescherie (giovedì 14 marzo ore 15:30 – Aula Consiliare Comune di Agropoli); associazioni di categoria/commercianti (giovedì 21 marzo ore 15:30 – Aula Consiliare Comune di Agropoli);
– incontri di educazione ambientale presso le scuole;
– l’organizzazione di punti informativi mobili a seguito dell’avvio del nuovo servizio.

«Il gestore del servizio di igiene urbana– afferma il sindaco Adamo Coppola – ci ha chiesto un adeguamento del calendario della raccolta differenziata al fine di renderlo più funzionale e noi abbiamo accettato. Da oggi parte una campagna di sensibilizzazione che vedrà la sua concretizzazione a partire da lunedì 1 aprile. Spero che nel giro di qualche mese si possa andare a regime, in modo da riuscire presto a migliorare la percentuale di raccolta differenziata che attualmente si attesta sul 55%. Saremo morbidi in un primo momento, per fare in modo che l’utenza si possa abituare. Trascorso del tempo, però, partiranno i controlli e, se costretti, sanzioneremo chi non effettua il giusto conferimento. Avere una città pulita, oltre ad essere un ottimo biglietto da visita per chi viene a trovarci ed un piacere per chi ci vive – conclude – può portare nel tempo ad abbattere i costi per l’Ente e di conseguenza ad un risparmio economico per i contribuenti».



«La raccolta differenziata – dichiara il vicesindaco nonché assessore all’Ambiente, Elvira Serra – è un dovere per i cittadini: tutti insieme dobbiamo raggiungere risultati che pongano la vita delle persone e la salute del pianeta quali obiettivi prioritari. Differenziare bene significa non produrre scarti che vanno ad inquinare l’ambiente. Noi tutti siamo chiamati alla difesa del nostro futuro».

«Sarà un gioco di squadra tra il Comune di Agropoli, la Sarim e la cittadinanza tutta – evidenzia Loredana Bardascino – ed è volontà dell’azienda impegnarsi affinché tutto venga realizzato con massima cura e dedizione per garantire alle utenze un servizio puntuale e preciso, capace di raggiungere l’obiettivo auspicato».
Comunicato stampa

Condividi con:

Castellabate, Ambiente: arriva il nuovo piano sui rifiuti

Condividi con:

«Il nuovo sistema di gestione adottato è la soluzione più utile nell’ottica del miglioramento dei servizi legati all’ambiente, siamo pronti alla sfida», lo afferma l’assessore al ramo del Comune di Castellabate, Domenico Di Luccia, intervenuto alla conferenza stampa organizzata dall’Amministrazione comunale, in sinergia con SARIM, la società incaricata, per annunciare tutte le novità presenti nel nuovo piano sui rifiuti che è appena entrato in vigore. Una vera e propria rivoluzione, che partirà ufficialmente dal 24 febbraio, in linea con gli ottimi risultati ottenuti da un territorio pluripremiato sui temi ambientali, non ultima la pubblicazione dei dati Arpac sull’acqua di balneazione, definita eccellente.

La principale novità riguarda il calendario per il conferimento della raccolta differenziata con sacchetti di colori diversi a seconda del materiale. Inoltre la presenza nell’isola ecologica di ulteriori servizi quali, ad esempio, una guida dettagliata per il compostaggio domestico. Sono stati inoltre evidenziati gli importanti risultati attesi con il nuovo sistema di conferimento che, a regime, produrrà numerosi benefici per l’ambiente. Ai cittadini verranno consegnati mensilmente i sacchetti e i kit per semplificare la differenziazione dei materiali di scarto, verranno inoltre promosse campagne di comunicazione per sensibilizzare circa l’importanza di praticare correttamente la raccolta differenziata dei rifiuti.



Il Sindaco Costabile Spinelli: «Le nuove regole verranno spiegate ai cittadini attraverso incontri specifici nelle varie frazioni, tale rivoluzione nel settore ambiente a Castellabate non riguarderà soltanto una gestione più accorta dei servizi di raccolta e di quelli correlati quali le casette dell’acqua, le colonnine di ricarica per le auto elettriche e l’isola ecologica ma evidenzierà anche la crescita complessiva che si sta portando avanti sul territorio».

«L’impegno della Sarim è fortemente indirizzato a garantire pulizia, decoro urbano e rispetto per l’ambiente, incrementando, in tal modo, il benessere e la qualità della vita delle famiglie, delle attività commerciali e dei visitatori – dichiara Michele Marino di SARIM – Per farlo abbiamo messo in campo tutte le nostre forze per lo sviluppo di un piano organizzativo ampio e strutturato. Il nostro obiettivo è di superare ampiamente la soglia prevista per legge del 65% di materiale differenziato da avviare a recupero».

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, nuova modalità di raccolta differenziata: scatta la fase due

Condividi con:

Da giovedì 1 febbraio prenderà il via, ad Agropoli, la seconda fase di “Differenziamo meglio”, la nuova modalità di raccolta differenziata dei rifiuti. L’iniziativa, promossa dal Comune di Agropoli in collaborazione con Tetra Pak Italia e Comieco, avviata il 20 novembre scorso, punta ad incentivare la raccolta differenziata dei rifiuti e a promuovere le corrette modalità di conferimento, nella raccolta multimateriale – di imballaggi in plastica, metalli e confezioni Tetra Pak – separatamente da carta, cartone e cartoncino.

Dopo una prima fase, consistita nella divulgazione a mezzo stampa, manifesti, distribuzione brochure informative e attraverso i social, delle nuove modalità di conferimento, che ha contemplato anche diverse settimane per far abituare la cittadinanza al nuovo meccanismo di raccolta dei rifiuti differenziati, dall’inizio del mese di febbraio ci saranno importanti novità.



Gli operatori incaricati alla raccolta, saranno muniti di un apposito adesivo. Questo verrà applicato sulla busta, che non verrà ritirata, e avrà lo scopo di segnalare all’utente il conferimento errato dei rifiuti. Sull’adesivo in questione verrà indicato il motivo della non conformità del rifiuto e l’invito rivolto all’utente a prestare maggiore attenzione nei conferimenti successivi. Sarà indicata quindi la data e il nome dell’operatore che ha fatto la constatazione. Se il soggetto è recidivo, all’ennesimo conferimento errato, l’operatore della raccolta arriverà presso l’abitazione, accompagnato dagli agenti della Polizia municipale, facendo scattare le sanzioni del caso.

«A oltre due mesi dal lancio della nuova campagna di raccolta differenziata dei rifiuti – dichiara il Sindaco Adamo Coppola – siamo pronti a passare allo step successivo. Un adesivo apposto sulle buste, in caso di errato conferimento, segnalerà il mancato rispetto del calendario da parte dell’utenza. E se l’errore persiste, l’utente sarà sanzionato. Puntiamo a migliorare la percentuale di raccolta differenziata: se tutti differenziamo nel modo corretto, il costo della Tari sarà minore per l’Ente e questo risparmio si tradurrà in un minore peso del tributo per il contribuente. Nel contempo avremo strade più pulite, con un ritorno in termini di immagine e di benessere per ognuno».
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: in città arrivano due compostiere di comunità

Condividi con:

Il Comune di Agropoli è risultato assegnatario di due compostiere di comunità. Si tratta di compostiere di capacità singola non inferiore a 60 tonnellate, comprensive di kit accessorio costituito da: pesa, biotrituratore, vaglio, sensori/misurazione valori, maturatore statico.

Saranno posizionate presso due istituti scolastici cittadini muniti del servizio mensa scolastica. Il Comune ha aderito, alcuni mesi fa, all’avviso pubblico della Regione Campania per la manifestazione di interesse relativa alla localizzazione di impianti di compostaggio di comunità per il trattamento della frazione organica dei rifiuti urbani. Nei giorni scorsi, la Regione Campania, ha comunicato agli uffici il buon fine della richiesta.



«A breve – afferma il Sindaco Adamo Coppola – collocheremo le due compostiere assegnateci dalla Regione presso due scuole cittadine. Si tratta di un progetto sperimentale, che rientra nell’ambito di un progetto scolastico teso a far comprendere ai discenti come avviene l’operazione di compostaggio della frazione organica, che da rifiuto può diventare una risorsa per la terra».

Il compost, una volta prodotto, verrà donato a chi ne farà richiesta, per utilizzarlo in agricoltura. Le compostiere, saranno chiuse ermeticamente al fine di evitare la dispersione di cattivi odori. Sia l’opera che il servizio sono a carico della Regione Campania. Qualora la sperimentazione fornisse riscontri positivi, in futuro, il compostaggio di comunità potrebbe venire previsto anche per i diversi quartieri cittadini.
Comunicato stampa

Condividi con:

Castellabate: due impianti di compostaggio per sviluppare la raccolta differenziata

Golfo di Castellabate
Condividi con:
Golfo di Castellabate
Golfo di Castellabate

Sono stati concessi al Comune di Castellabate due impianti di compostaggio di comunità per il trattamento della frazione organica dei rifiuti, a seguito dell’invio della manifestazione d’interesse all’avviso pubblico della Regione Campania per la localizzazione e la fornitura degli impianti. Con l’arrivo delle due compostiere che verranno installate nel territorio comunale si potrà garantire un netto miglioramento della raccolta dell’organico che darà la possibilità di ridurre i costi nella bolletta dei rifiuti. La Regione si fa carico dei costi per l’acquisto degli impianti e di quelli per il personale di gestione, individuati dal Consorzio di Bacino SA4. Il Comune di Castellabate si impegna ad incentivare il compostaggio di comunità, realizzando i piani di utilizzo del compost assumendosi i costi gestionali del servizio.



Il Sindaco di Castellabate Costabile Spinelli in merito all’accordo raggiunto: «Lo scopo è ridurre la produzione di scarti organici e l’impatto sull’ambiente e di contribuire al raggiungimento dell’obiettivo comunitario di aumentare la quota di rifiuti urbani da riciclare, risparmiando anche sulle spese di trasporto», ed aggiunge: «Si tratta di un provvedimento che punta a migliorare l’efficienza nel trattamento di questo tipo di rifiuti urbani e che, con la possibilità di conferire i compostabili anche direttamente presso l’isola ecologica, fornirà un ulteriore e importante servizio che si aggiunge a quelli già presenti presso il nostro moderno centro di raccolta».

Comunicato stampa

Condividi con: