Archivi tag: rifiuti

Castellabate, Ambiente: arriva il nuovo piano sui rifiuti

Condividi con:

«Il nuovo sistema di gestione adottato è la soluzione più utile nell’ottica del miglioramento dei servizi legati all’ambiente, siamo pronti alla sfida», lo afferma l’assessore al ramo del Comune di Castellabate, Domenico Di Luccia, intervenuto alla conferenza stampa organizzata dall’Amministrazione comunale, in sinergia con SARIM, la società incaricata, per annunciare tutte le novità presenti nel nuovo piano sui rifiuti che è appena entrato in vigore. Una vera e propria rivoluzione, che partirà ufficialmente dal 24 febbraio, in linea con gli ottimi risultati ottenuti da un territorio pluripremiato sui temi ambientali, non ultima la pubblicazione dei dati Arpac sull’acqua di balneazione, definita eccellente.

La principale novità riguarda il calendario per il conferimento della raccolta differenziata con sacchetti di colori diversi a seconda del materiale. Inoltre la presenza nell’isola ecologica di ulteriori servizi quali, ad esempio, una guida dettagliata per il compostaggio domestico. Sono stati inoltre evidenziati gli importanti risultati attesi con il nuovo sistema di conferimento che, a regime, produrrà numerosi benefici per l’ambiente. Ai cittadini verranno consegnati mensilmente i sacchetti e i kit per semplificare la differenziazione dei materiali di scarto, verranno inoltre promosse campagne di comunicazione per sensibilizzare circa l’importanza di praticare correttamente la raccolta differenziata dei rifiuti.



Il Sindaco Costabile Spinelli: «Le nuove regole verranno spiegate ai cittadini attraverso incontri specifici nelle varie frazioni, tale rivoluzione nel settore ambiente a Castellabate non riguarderà soltanto una gestione più accorta dei servizi di raccolta e di quelli correlati quali le casette dell’acqua, le colonnine di ricarica per le auto elettriche e l’isola ecologica ma evidenzierà anche la crescita complessiva che si sta portando avanti sul territorio».

«L’impegno della Sarim è fortemente indirizzato a garantire pulizia, decoro urbano e rispetto per l’ambiente, incrementando, in tal modo, il benessere e la qualità della vita delle famiglie, delle attività commerciali e dei visitatori – dichiara Michele Marino di SARIM – Per farlo abbiamo messo in campo tutte le nostre forze per lo sviluppo di un piano organizzativo ampio e strutturato. Il nostro obiettivo è di superare ampiamente la soglia prevista per legge del 65% di materiale differenziato da avviare a recupero».

Comunicato stampa

Condividi con:

Castellabate: importanti novità nel sistema di gestione ambientale

Condividi con:

Numerose le innovazioni relative al settore ambiente nel comune di Castellabate, è stata sviluppata infatti una modifica complessiva dell’organizzazione, comprendente le attività di pianificazione, le responsabilità, le pratiche, le procedure per sviluppare, riesaminare e migliorare la politica ambientale sul territorio.

La gestione dei rifiuti in primis è stata completamente rivoluzionata per ottimizzare il servizio di raccolta differenziata, ottenendo un ulteriore miglioramento delle condizioni ambientali di un territorio già premiato da importanti riconoscimenti e dotato di un’isola ecologica all’avanguardia. Per fornire tutte le informazioni utili alla cittadinanza, l’Amministrazione Comunale in accordo con SARIM, società che gestisce il servizio, ha in programma alcuni incontri pubblici oltre a una distribuzione puntuale del nuovo calendario per il ritiro dei rifiuti e del kit da utilizzare per il conferimento.

Una prima conferenza è in programma mercoledì 16 gennaio alle ore 10:30 presso l’aula consiliare C. Grande del Comune di Castellabate.



Il Sindaco, Costabile Spinelli dichiara in merito alle modifiche del servizio: «Il nostro impegno ha portato Castellabate ad essere all’avanguardia nel settore ambientale ma non ci accontentiamo, diventando uno dei primi comuni pronti ad adottare tali novità e investendo ulteriormente in un settore cruciale che richiede anche la collaborazione dei cittadini, sempre più sensibili ed informati, che invitiamo ad una partecipazione attiva e responsabile».

Esprime soddisfazione l’Assessore all’ambiente, Domenico Di Luccia: «Attraverso un sistema più puntuale ed efficace di conferimento e di smaltimento dei rifiuti puntiamo ad aumentare la percentuale di raccolta differenziata del nostro comune. Castellabate si distingue ancora una volta per l’attenzione che pone al settore di salvaguardia ambientale, fondamentale per lo sviluppo sostenibile del nostro territorio»

Comunicato stampa

Condividi con:

Castellabate, Tassa sui rifiuti: approvata la riduzione della tariffa TARI

Condividi con:
Comune di Castellabate

L’Amministrazione di Castellabate ha approvato, durante il Consiglio Comunale dello scorso 30 marzo, la modifica del regolamento per l’istituzione e l’applicazione della Tassa sui rifiuti con la conseguente riduzione della tariffa TARI.

Le modifiche riguardano alcune decurtazioni per varie categorie. Ad esempio per le utenze domestiche in caso di abitazioni con un unico occupante, lo sgravio è stato esteso a tutti i residenti nel comune da più di dieci anni consecutivi e non esclusivamente, come nel precedente regolamento, ai cittadini ultra-sessantenni.

Altri tagli in bolletta verranno effettuati grazie al “Sistema Premialità”, che consente di premiare i cittadini sulla raccolta differenziata, attraverso il conferimento e la pesatura dei rifiuti presso l’isola ecologica comunale.

Altre riduzioni destinate alle attività riguarderanno le aree esterne di ristoranti e bar con un taglio del 50%.

Attraverso tali tariffe si prevede una riduzione totale di circa 180mila euro sul ruolo TARI del 2018, che si andranno a sommare alle detrazioni già adottate nel 2017 di circa 200mila euro, effettuate attraverso un’azione puntuale e metodica di ascolto allo sportello e che hanno permesso di adeguare il tributo in termini di sgravi (compostaggio, unico occupante, famiglie con portatori di handicap, concessioni demaniali) e di verificare l’applicazione del regolamento.



«Dobbiamo sottolineare che la legge obbliga la copertura totale del costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti da finanziare attraverso la TARI, una spesa che nel nostro Comune è in linea con i fabbisogni standard», commenta il Sindaco Costabile Spinelli: «Si tratta di un adeguamento del regolamento che lo rende più coerente alle esigenze dei contribuenti consentendo un ulteriore abbattimento per alcune categorie che non avevano trovato spazio nella fase di prima applicazione dell’imposta, tutto questo prevedendo ulteriori miglioramenti del servizio».
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: ripulite dai rifiuti le strade della città cilentana

Condividi con:

Come annunciato, questa mattina, a partire dalle prime ore dell’alba, i lavoratori sono all’opera per ripulire l’intero territorio comunale che era rimasto invaso dai rifiuti, nella giornata di ieri.

La Yele Spa, infatti, nonostante il Comune di Agropoli, abbia provveduto a saldare le incombenze fino al 31 marzo 2018, ha comunicato nella mattinata di ieri, 29 marzo, di essere impossibilitata a garantire il servizio di raccolta dei rifiuti per mancanza di carburante nei propri mezzi.

Con un enorme lavoro compiuto dall’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Adamo Coppola, ieri pomeriggio, dopo oltre 6 ore di discussione, si è addivenuti all’accordo con il quale è stato sancito il passaggio di cantiere dalla Yele Spa alla Sarim Srl, nuovo soggetto che gestirà il servizio di igiene urbana sul territorio comunale per i prossimi quattro anni. Quest’ultima, dovendo procedere a tutte le procedure burocratiche utili a concretizzare il passaggio di cantiere, sarà operativa dai prossimi giorni. Nel frattempo, l’Amministrazione con grande senso di responsabilità, visto anche il periodo pasquale, ha provveduto a pagare una quota di carburante al fine di alimentare i mezzi della Yele e favorire la regolare raccolta dei rifiuti.



«Non potevamo permetterci – afferma il Sindaco Adamo Coppola – di lasciare i rifiuti in strada, visti anche i tanti turisti che già affollano la nostra Città, in occasione del Torneo Internazionale di Calcio e le tante persone che sceglieranno Agropoli per trascorrere le festività di Pasqua. Abbiamo quindi proceduto a ripristinare il servizio della Yele, giusto per dare il tempo necessario alla Sarim per svolgere le pratiche utili all’effettivo passaggio di cantiere. Alla nuova ditta – conclude – vanno gli auguri di buon lavoro e alla Yele, i ringraziamenti per l’opera svolta in tutti questi anni trascorsi, nonostante le difficoltà».
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, rifiuti in strada: situazione in risoluzione

Condividi con:

Il Sindaco Adamo Coppola interviene sulla questione precisando: «Il Comune di Agropoli ha provveduto a pagare tutte le incombenze alla società che si occupa della raccolta dei rifiuti sul territorio comunale, la Yele Spa, per il periodo fino al 31 marzo 2018. Inoltre, considerato che la stessa società ha manifestato la difficoltà finanche di provvedere a pagare il carburante per i propri camion, il Comune, in via del tutto eccezionale, ha fornito anche un contributo economico ulteriore, proprio per evitare che i rifiuti venissero lasciati in strada. Ma questo non è accaduto».



In ogni caso, nel pomeriggio di oggi, avverrà il passaggio di cantiere tra il vecchio gestore del servizio di igiene urbana, appunto la Yele S.p.a. e la Sarim S.r.l., nuovo soggetto, che si è aggiudicato la gara per i prossimi quattro anni. Quindi, entro la giornata di domani, la situazione tornerà alla normalità e le strade saranno ripulite.

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, nuova modalità di raccolta differenziata: scatta la fase due

Condividi con:

Da giovedì 1 febbraio prenderà il via, ad Agropoli, la seconda fase di “Differenziamo meglio”, la nuova modalità di raccolta differenziata dei rifiuti. L’iniziativa, promossa dal Comune di Agropoli in collaborazione con Tetra Pak Italia e Comieco, avviata il 20 novembre scorso, punta ad incentivare la raccolta differenziata dei rifiuti e a promuovere le corrette modalità di conferimento, nella raccolta multimateriale – di imballaggi in plastica, metalli e confezioni Tetra Pak – separatamente da carta, cartone e cartoncino.

Dopo una prima fase, consistita nella divulgazione a mezzo stampa, manifesti, distribuzione brochure informative e attraverso i social, delle nuove modalità di conferimento, che ha contemplato anche diverse settimane per far abituare la cittadinanza al nuovo meccanismo di raccolta dei rifiuti differenziati, dall’inizio del mese di febbraio ci saranno importanti novità.



Gli operatori incaricati alla raccolta, saranno muniti di un apposito adesivo. Questo verrà applicato sulla busta, che non verrà ritirata, e avrà lo scopo di segnalare all’utente il conferimento errato dei rifiuti. Sull’adesivo in questione verrà indicato il motivo della non conformità del rifiuto e l’invito rivolto all’utente a prestare maggiore attenzione nei conferimenti successivi. Sarà indicata quindi la data e il nome dell’operatore che ha fatto la constatazione. Se il soggetto è recidivo, all’ennesimo conferimento errato, l’operatore della raccolta arriverà presso l’abitazione, accompagnato dagli agenti della Polizia municipale, facendo scattare le sanzioni del caso.

«A oltre due mesi dal lancio della nuova campagna di raccolta differenziata dei rifiuti – dichiara il Sindaco Adamo Coppola – siamo pronti a passare allo step successivo. Un adesivo apposto sulle buste, in caso di errato conferimento, segnalerà il mancato rispetto del calendario da parte dell’utenza. E se l’errore persiste, l’utente sarà sanzionato. Puntiamo a migliorare la percentuale di raccolta differenziata: se tutti differenziamo nel modo corretto, il costo della Tari sarà minore per l’Ente e questo risparmio si tradurrà in un minore peso del tributo per il contribuente. Nel contempo avremo strade più pulite, con un ritorno in termini di immagine e di benessere per ognuno».
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: in città arrivano due compostiere di comunità

Condividi con:

Il Comune di Agropoli è risultato assegnatario di due compostiere di comunità. Si tratta di compostiere di capacità singola non inferiore a 60 tonnellate, comprensive di kit accessorio costituito da: pesa, biotrituratore, vaglio, sensori/misurazione valori, maturatore statico.

Saranno posizionate presso due istituti scolastici cittadini muniti del servizio mensa scolastica. Il Comune ha aderito, alcuni mesi fa, all’avviso pubblico della Regione Campania per la manifestazione di interesse relativa alla localizzazione di impianti di compostaggio di comunità per il trattamento della frazione organica dei rifiuti urbani. Nei giorni scorsi, la Regione Campania, ha comunicato agli uffici il buon fine della richiesta.



«A breve – afferma il Sindaco Adamo Coppola – collocheremo le due compostiere assegnateci dalla Regione presso due scuole cittadine. Si tratta di un progetto sperimentale, che rientra nell’ambito di un progetto scolastico teso a far comprendere ai discenti come avviene l’operazione di compostaggio della frazione organica, che da rifiuto può diventare una risorsa per la terra».

Il compost, una volta prodotto, verrà donato a chi ne farà richiesta, per utilizzarlo in agricoltura. Le compostiere, saranno chiuse ermeticamente al fine di evitare la dispersione di cattivi odori. Sia l’opera che il servizio sono a carico della Regione Campania. Qualora la sperimentazione fornisse riscontri positivi, in futuro, il compostaggio di comunità potrebbe venire previsto anche per i diversi quartieri cittadini.
Comunicato stampa

Condividi con:

Castellabate: due impianti di compostaggio per sviluppare la raccolta differenziata

Condividi con:
Golfo di Castellabate
Golfo di Castellabate

Sono stati concessi al Comune di Castellabate due impianti di compostaggio di comunità per il trattamento della frazione organica dei rifiuti, a seguito dell’invio della manifestazione d’interesse all’avviso pubblico della Regione Campania per la localizzazione e la fornitura degli impianti. Con l’arrivo delle due compostiere che verranno installate nel territorio comunale si potrà garantire un netto miglioramento della raccolta dell’organico che darà la possibilità di ridurre i costi nella bolletta dei rifiuti. La Regione si fa carico dei costi per l’acquisto degli impianti e di quelli per il personale di gestione, individuati dal Consorzio di Bacino SA4. Il Comune di Castellabate si impegna ad incentivare il compostaggio di comunità, realizzando i piani di utilizzo del compost assumendosi i costi gestionali del servizio.



Il Sindaco di Castellabate Costabile Spinelli in merito all’accordo raggiunto: «Lo scopo è ridurre la produzione di scarti organici e l’impatto sull’ambiente e di contribuire al raggiungimento dell’obiettivo comunitario di aumentare la quota di rifiuti urbani da riciclare, risparmiando anche sulle spese di trasporto», ed aggiunge: «Si tratta di un provvedimento che punta a migliorare l’efficienza nel trattamento di questo tipo di rifiuti urbani e che, con la possibilità di conferire i compostabili anche direttamente presso l’isola ecologica, fornirà un ulteriore e importante servizio che si aggiunge a quelli già presenti presso il nostro moderno centro di raccolta».

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: presentata la nuova modalità di raccolta differenziata dei rifiuti

Condividi con:

E’ stata presentata questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, tenutasi presso l’Aula consiliare del Comune di Agropoli, “Differenziamo meglio!”, la nuova modalità di raccolta differenziata dei rifiuti, che sarà attiva ad Agropoli, a partire dal 20 novembre 2017. L’iniziativa, promossa dal Comune di Agropoli in collaborazione con Tetra Pak Italia e Comieco, è volta ad incentivare la raccolta differenziata dei rifiuti e a promuovere le corrette modalità di conferimento, nella raccolta multimateriale – di imballaggi in plastica, metalli e confezioni Tetra Pak – separatamente da carta, cartone e cartoncino.

«E’ un’interessante iniziativa – ha spiegato il Sindaco di Agropoli, Adamo Coppola – che sottolinea e fortifica l’impegno della nostra Amministrazione nei confronti dei temi che riguardano l’ambiente e la sua salvaguardia. Abbiamo ideato una nuova organizzazione della raccolta, con un calendario più comprensibile, che certamente i cittadini sapranno cogliere e mettere in pratica fin da subito, per il bene della nostra Città». Lo scopo della nuova modalità di conferimento è il miglioramento della percentuale di raccolta differenziata. Nel contempo non saranno più tollerati i conferimenti operati in maniera sbagliata e fuori dagli orari previsti.



Ecco come funzionerà: «durante la prima fase, di tolleranza – ha sottolineato Coppola – gli operai addetti alla raccolta, segnaleranno, tramite un messaggio lasciato sulle buste di chi conferisce in maniera errata, di provvedere a riportare i rifiuti in casa e di conferirli nel rispetto di quanto stabilito dal calendario. Se la persona è recidiva, si ritroverà, all’ennesima occasione di conferimento sbagliato, i vigili urbani a sanzionarlo». Questo al fine di evitare di avere rifiuti in strada a tutte le ore. «Conferire nel modo giusto – ha concluso il Sindaco – significa avere la nostra amata Città sempre pulita e un risparmio sulla bolletta Tari per tutti».

«La qualità ambientale – ha affermato il Vicesindaco ed Assessore all’Ambiente, Elvira Serra – è sempre di più un biglietto da visita che qualifica un sistema territoriale, ecco perché, in una logica di sviluppo, perseguiremo anche questo asset in maniera caparbia. Ai cittadini raccomando di trattare la nostra Città come se fosse la propria casa».

«Le nuove modalità di raccolta, – ha dichiarato Massimo Santucci di Achab Med – veicolate attraverso una efficace campagna di comunicazione, che prevede affissioni di manifesti di grande formato e la consegna di pieghevoli informativi alle utenze domestiche, permetteranno di migliorare ulteriormente la qualità e le performance del servizio di Igiene Urbana attivo sul territorio comunale di Agropoli. Una migliore intercettazione delle confezioni in Tetra Pak (grazie al conferimento di queste nella frazione multimateriale) permetterà di avviare a recupero maggior quantità di materiale e consentirà di incrementare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata».

Comunicato stampa

Condividi con:

Nuova modalità di raccolta dei rifiuti sul territorio comunale di Agropoli

Condividi con:

“Differenziamo meglio!” è lo slogan della nuova campagna di comunicazione di raccolta differenziata dei rifiuti, che prenderà il via il 20 novembre 2017 su tutto il territorio del Comune di Agropoli. La presentazione ufficiale avverrà domani mattina, 15 novembre 2017, alle ore 12.00, nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso l’Aula Consiliare del Comune di Agropoli.



Saranno presenti: Adamo Coppola, Sindaco del Comune di Agropoli e Massimo Santucci, Amministratore di Achab Med Srl. L’iniziativa, promossa dal Comune di Agropoli, in collaborazione con Tetra Pak Italia e Comieco, è volta ad incentivare la raccolta differenziata e a promuovere le corrette modalità di conferimento. La cittadinanza è invitata a partecipare.


Comunicato stampa

Condividi con: