Agropoli, nuovi controlli sulla raccolta differenziata: elevate altre cinque sanzioni

Condividi con:

Nuovi controlli questa mattina a carico di soggetti, privati cittadini e titolari di attività commerciali, sui conferimenti errati dei rifiuti. Ad operare, in maniera congiunta, Polizia municipale e Sarim, quest’ultimo gestore del servizio di igiene urbana sul territorio comunale.

I controlli si sono concentrati su Piazza della Mercanzia, via Pisacane, via Crispi, via Salvo D’Acquisto. Elevate in totale cinque sanzioni, di cui quattro ad attività commerciali e una a carico di un privato cittadino.



Come di consueto, i controlli sono consistiti nell’esplorazione del contenuto delle buste non conferite correttamente. Nelle stesse sono stati rinvenuti riscontri oggettivi che hanno portato a smascherare i responsabili. I trasgressori saranno sanzionati con multe pari a 150 euro cadauno, come da Regolamento di polizia urbana.

I controlli proseguiranno, a campione, anche nei prossimi giorni. Si raccomanda a tutti la massima collaborazione e di seguire fedelmente il calendario di conferimento
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: controlli su raccolta differenziata dei rifiuti e prime sanzioni

Condividi con:

Come annunciato, questa mattina, hanno preso il via i controlli per verificare i conferimenti errati in materia di raccolta differenziata.

Ad operare in maniera congiunta Polizia municipale e Sarim, quest’ultimo gestore del servizio di igiene urbana sul territorio comunale.

I controlli si sono concentrati in particolar modo su via D’Annunzio, via Cilento e via Petrarca. Sono consistiti nell’esplorazione del contenuto delle buste non conferite correttamente.



In alcuni casi, sono stati trovati elementi oggettivi che hanno portato ad individuare in maniera indiscutibile i trasgressori, in alcuni casi privati cittadini e in altri titolari di attività commerciali, che sono stati sanzionati ai sensi dell’art. 15 del Codice della strada.

I controlli andranno avanti, a campione, anche nei prossimi giorni.

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, raccolta differenziata: al via da domani controlli congiunti Polizia municipale-Sarim

Condividi con:

Prenderanno il via domani mattina, ad Agropoli, i controlli per verificare, ed eventualmente sanzionare, coloro che non effettuano una giusta raccolta differenziata dei rifiuti.

Nei giorni compresi tra l’inizio del nuovo calendario di conferimento, che ha preso il via il 1 aprile scorso, ed oggi, gli operai della Sarim, gestore del servizio di igiene urbana sul territorio comunale, hanno provveduto a raccogliere solo i rifiuti depositati dagli utenti in maniera conforme, lasciando in loco, il rifiuto non corrispondente alle prescrizioni.

Una larga fetta di popolazione, rispettosa delle nuove regole, ha consentito di raggiungere la rispettabile percentuale del 71% di raccolta differenziata (la precedente era ferma al 55%). Segno che con l’impegno di tutti si possono fare passi importanti.

Da domani, partirà la fase 2, ovvero quella dei controlli e delle sanzioni. Verranno operati dei controlli a campione nei punti più sensibili: laddove si noteranno cumuli di rifiuti non conformi, i vigili urbani, in collaborazione con gli operai Sarim, provvederanno all’esplorazione delle buste per individuare i trasgressori. Questi, qualora venissero individuati, saranno puniti con sanzioni tra 75 e 450 euro, così come previsto dall’art. 22 del Regolamento di Polizia urbana (approvato con delibera di Consiglio comunale n. 31 del 24 aprile 2013). Una volta effettuati i controlli, i rifiuti saranno raccolti, al fine di mantenere la città sempre pulita.



«Terminato il periodo di tolleranza – afferma il sindaco Adamo Coppola – da domani inizieranno i controlli a campione e chi verrà individuato quale responsabile di conferimenti errati verrà sanzionato. Come detto più volte, fare una giusta raccolta differenziata consente di evitare aumenti della tariffa Tari; inoltre, migliorare la percentuale al 65% è una imposizione di legge. Non possiamo consentire che la città si presenti sporca, a causa di quei pochi che non vogliono adeguarsi a quello che è un dovere civico. Da qui l’avvio dei controlli e le sanzioni per chi non rispetta poche e semplici regole».

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, raccolta differenziata: punti informativi mobili per chiarire i dubbi sul nuovo calendario

Condividi con:

Prosegue la campagna di comunicazione sulle nuove modalità di raccolta differenziata. Dopo la conferenza stampa del 20 febbraio scorso, i numerosi incontri che si sono tenuti nelle scuole del territorio e con gli operatori commerciali, la diffusione delle nuove regole avvenuta con i mezzi tradizionali (manifesti cartacei e distribuzione materiale informativo direttamente presso le abitazioni degli utenti) e via social, l’attivazione di un apposito indirizzo web dedicato (www.differenziatagropoli.it) e un’app “Ambiente Sarim”, domani, sabato 13 aprile, prenderanno il via anche i punti informativi mobili.

Le prime tre tappe sono le seguenti:
• sabato 13 aprile, dalle ore 16:00 alle 19:00, c/o Piazza Vittorio Veneto
• sabato 20 aprile, dalle ore 16:00 alle 19:00, c/o Piazza Moio
• sabato 04 maggio, dalle ore 16:00 alle 19:00, c/o Lungomare S. Marco

Dopo un primo periodo di prova, nel quale c’è chi si è già brillantemente e facilmente adeguato al nuovo calendario e chi ancora ha qualche dubbio, gli operatori della Sarim, gestore del servizio di igiene urbana sul territorio comunale, durante gli incontri “on the street” risponderanno alle domande dell’utenza cercando di chiarire tutte le perplessità, emerse nell’attuazione del nuovo calendario stilato.


«Come già preannunciato in partenza – afferma il sindaco Adamo Coppola – attiviamo un ulteriore servizio per venire incontro a quella fetta di cittadini ancora non molto avvezza a fare la giusta raccolta differenziata, che consta in poche semplici regole da seguire. Ricordiamo che l’obiettivo del raggiungimento del 65%, rispetto al 55 attuale, è un requisito di legge. In caso tale traguardo non venisse raggiunto, una cattiva raccolta differenziata si tradurrà in costi di smaltimento maggiori e di conseguenza ci vedremo costretti ad aumentare le attuali tariffe Tari. Di contro un miglioramento della percentuale potrebbe portarci nel tempo ad un taglio dei costi, che si riverserà ovviamente anche sui contribuenti. Quindi coloro che non effettuano una valida differenziata, non fanno altro che andare contro i propri interessi. Confido che dopo un primo periodo per adeguarsi, tutto possa rientrare e tutti possano contribuire a tenere pulita la città».
Comunicato stampa

Condividi con:

Presentato a Camerota il nuovo calendario della raccolta differenziata

Condividi con:

Presentato martedì 12 marzo 2019, il nuovo calendario per il conferimento della raccolta differenziata porta a porta. Due i calendari per essere precisi: uno che riguarda le utenze domestiche, un altro, invece, che riguarda le utenze non domestiche (come attività commerciali e strutture turistico-ricettive). Il nuovo calendario entrerà in vigore il primo aprile 2019.

All’incontro, tenutosi dinanzi ad una bella platea di pubblico, hanno preso parte Mario Salvatore Scarpitta, sindaco di Camerota; Josè Saturno, delegato all’Ambiente del Comune di Camerota; l’avvocato Loredana Bardascino, membro del cda della Sarim, il dott. Michele Marino, tecnico della Sarim; Silvio Petrone, anch’esso tecnico della Sarim.

Il sindaco ha ripercorso brevemente la cronistoria dal giorno dell’insediamento della sua squadra ad oggi: con il decreto ad horas che mandò via la Yele da Camerota e il percorso che ha portato «grandissimi risultati insieme alla Sarim».



«Voglio partire facendo i miei più sentiti complimenti agli imprenditori, ai turisti e ai cittadini per l’impegno profuso finora in termini di differenziata e ambiente. Ma siamo solo ad un punto di partenza e dobbiamo assolutamente migliorare ancora di più – sottolinea il primo cittadino nel corso dell’incontro -. Non appena innescheremo marce più alte, collezioneremo risultati ancora più importanti. Ricordatevi che più differenziamo e più possiamo abbassare i costi della spazzatura». Poi i complimenti «agli operatori ecologici, alla Sarim, al delegato Josè Saturno per il grande lavoro fin qui svolto». «Aiutare il proprio paese è sinonimo di civiltà – ha chiosato il sindaco -. Il nostro obiettivo è migliorare ogni giorno la percentuale di raccolta. Ognuno di noi diventi ambasciatore della raccolta differenziata».

«Ringrazio il sindaco per la cronistoria fatta e non è poco: raccontare tutto quello che è accaduto in un anno e mezzo di amministrazione riguardo l’ambiente non è semplice. Sono state fatte tante cose – sottolinea Saturno -. Ringrazio anche io sala Sarim e gli operatori ecologici, grazie anche a Maurizio, coordinatore migliore non potevamo desiderare, e grazie al dott. Attilio borghese per quello che ha fatto per il nostro Comune. Il nostro impegno non è finito. Stiamo elaborando un ulteriore piano di adeguamento per un’isola ecologica che ha fatto già passi da gigante. In programma ci sono una serie di interventi che riguarderanno l’isola ecologica ma stiamo lavorando anche per continuare quelle che sono le condizioni già migliorate nel corso degli ultimi mesi».

«Ringrazio il sindaco, Saturno Jose, la comunità di Camerota e i nostri collaboratori. La loro presenza, qui, denota attaccamento al territorio e all’azienda. Poi sono qui per apprendere le nuove regole per la partenza del sistema che abbiamo studiato ad hoc per Camerota – dichiara l’avvocato Bardascino -. La Sarim è una società che da 30 anni opera nel settore dell’ambiente. Ci occupiamo della tutela del territorio e abbiamo ottenuto innumerevoli risultati e riconoscimenti in termini di percentuali. La nostra azienda offre una serie di servizi per migliorare il sistema ambientale. Il nostro fiore all’occhiello è senza dubbio la raccolta differenziata. Riteniamo infatti che una comunità informata è una comunità formata. Rispettare piccoli accorgimenti in casa, vuol dire dimostrare amore nei confronti di propria città».



«Noi della Sarim siamo una grande famiglia – dichiara invece Michele Marino – la dimostrazione è l’affetto e la presenza dei nostri dipendenti, gli operatori ecologici. Ringraziamo il sindaco e il delegato, incontrare loro, per noi, è stata una grande fortuna. Lavorare con un’amministrazione che si interessa davvero dei problemi della propria comunità è molto più semplice per noi. Questa è una fortuna anche perché non è sempre così che funziona in giro». Marino ha poi illustrato le novità del nuovo calendario e ha lanciato un appello alla popolazione: «Vi chiediamo di continuare su questa scia. Stiamo facendo già un ottimo lavoro. In fase di diffusione delle informazione saranno interessati anche gli istituti scolastici. Siamo certi che bisogna partire dai bambini, dal basso, per far nascere quella coscienza ecologica di cui tutti i paesi hanno bisogno. Poi i bambini parlano con i genitori e con i nonni».

La Sarim istituirà un numero verde al quale ogni cittadino può chiedere informazioni. Il Comune di Camerota verrà inserito nell’app ufficiale della Sarim dove verrà indicato il calendario nuovo di raccolta e altre importanti novità.

«Ringrazio anche io il sindaco, il delegato all’Ambiente, l’intera amministrazione e i collaboratori Sarim presenti – ha detto Silvio Petrone, tecnico della Sarim -. Faccio un’osservazione sul nuovo calendario proposto: secco e indifferenziato lo abbiamo portato ad un giorno solo di raccolta anziché tre. Il materiale non riciclabile, infatti, è diventato pochissimo. Quindi abbiamo aggiunto il multimateriale due volte a settimana. Si parla tanto di economia circolare e noi stiamo cercando di crearla e quindi di rimettere sul mercato le materie che raccogliamo e a cui ridiamo vita diversa».

Il materiale informativo e il nuovo calendario verrà presto distribuito. A breve verrà caricato anche sul sito ufficiale del Comune di Camerota dove ogni cittadino potrà scaricarlo e stamparlo.
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, nuova raccolta differenziata: 2 incontri per le utenze non domestiche

Condividi con:

Prosegue la campagna di comunicazione del Comune di Agropoli e Sarim al fine di illustrare le nuove modalità di raccolta differenziata che saranno operative sul territorio comunale a partire dal 1 aprile 2019. L’obiettivo è superare l’attuale percentuale di raccolta differenziata (55% circa) per raggiungere quella prevista per legge del 65%.

Dopo gli incontri di educazione ambientale, che hanno coinvolto le scuole primarie e la scuola secondaria di primo grado, presenti sul territorio, i prossimi appuntamenti coinvolgeranno gli operatori economici in genere, turistici e commerciali.

Il primo incontro pubblico di approfondimento è in programma giovedì 14 marzo. Sono invitati a partecipare albergatori, ristoratori, gestori di lidi, bar e pescherie.

Il secondo incontro è previsto giovedì 21 marzo ed è orientato ai restanti operatori del commercio e associazioni di categoria.

In entrambi i casi, si svolgeranno alle ore 15.30 presso l’Aula consiliare del Comune di Agropoli. Saranno presenti rappresentanti dell’Amministrazione comunale e di Sarim Srl, gestore dell’igiene urbana sul territorio.



In questi giorni, personale di Sarim, sta operando la distribuzione, rivolta sia alle utenze domestiche che commerciali, dei materiali informativi riportanti le nuove modalità di conferimento dei diversi materiali.

Oltre alla visibilità di poster presso gli spazi di affissione e alla pubblicità tramite i canali istituzionali dell’Ente, è attivo un sito internet dedicato alle nuove modalità del servizio (www.differenziatagropoli.it) e dal 1 aprile 2019 sarà operativa anche l’app “Ambiente Sarim”, scaricabile su tutti i dispositivi iOS e Android, che suggerirà all’utente la tipologia di rifiuto da conferire in quel determinato giorno.

A seguito dell’avvio del nuovo servizio, saranno attivati, inoltre, dei punti informativi mobili per chiarire alla cittadinanza eventuali dubbi.
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: ripulite dai rifiuti le strade della città cilentana

Condividi con:

Come annunciato, questa mattina, a partire dalle prime ore dell’alba, i lavoratori sono all’opera per ripulire l’intero territorio comunale che era rimasto invaso dai rifiuti, nella giornata di ieri.

La Yele Spa, infatti, nonostante il Comune di Agropoli, abbia provveduto a saldare le incombenze fino al 31 marzo 2018, ha comunicato nella mattinata di ieri, 29 marzo, di essere impossibilitata a garantire il servizio di raccolta dei rifiuti per mancanza di carburante nei propri mezzi.

Con un enorme lavoro compiuto dall’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Adamo Coppola, ieri pomeriggio, dopo oltre 6 ore di discussione, si è addivenuti all’accordo con il quale è stato sancito il passaggio di cantiere dalla Yele Spa alla Sarim Srl, nuovo soggetto che gestirà il servizio di igiene urbana sul territorio comunale per i prossimi quattro anni. Quest’ultima, dovendo procedere a tutte le procedure burocratiche utili a concretizzare il passaggio di cantiere, sarà operativa dai prossimi giorni. Nel frattempo, l’Amministrazione con grande senso di responsabilità, visto anche il periodo pasquale, ha provveduto a pagare una quota di carburante al fine di alimentare i mezzi della Yele e favorire la regolare raccolta dei rifiuti.



«Non potevamo permetterci – afferma il Sindaco Adamo Coppola – di lasciare i rifiuti in strada, visti anche i tanti turisti che già affollano la nostra Città, in occasione del Torneo Internazionale di Calcio e le tante persone che sceglieranno Agropoli per trascorrere le festività di Pasqua. Abbiamo quindi proceduto a ripristinare il servizio della Yele, giusto per dare il tempo necessario alla Sarim per svolgere le pratiche utili all’effettivo passaggio di cantiere. Alla nuova ditta – conclude – vanno gli auguri di buon lavoro e alla Yele, i ringraziamenti per l’opera svolta in tutti questi anni trascorsi, nonostante le difficoltà».
Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli, rifiuti in strada: situazione in risoluzione

Condividi con:

Il Sindaco Adamo Coppola interviene sulla questione precisando: «Il Comune di Agropoli ha provveduto a pagare tutte le incombenze alla società che si occupa della raccolta dei rifiuti sul territorio comunale, la Yele Spa, per il periodo fino al 31 marzo 2018. Inoltre, considerato che la stessa società ha manifestato la difficoltà finanche di provvedere a pagare il carburante per i propri camion, il Comune, in via del tutto eccezionale, ha fornito anche un contributo economico ulteriore, proprio per evitare che i rifiuti venissero lasciati in strada. Ma questo non è accaduto».



In ogni caso, nel pomeriggio di oggi, avverrà il passaggio di cantiere tra il vecchio gestore del servizio di igiene urbana, appunto la Yele S.p.a. e la Sarim S.r.l., nuovo soggetto, che si è aggiudicato la gara per i prossimi quattro anni. Quindi, entro la giornata di domani, la situazione tornerà alla normalità e le strade saranno ripulite.

Comunicato stampa

Condividi con: