Castellabate, sicurezza urbana: approvato il protocollo per il sistema di videosorveglianza 2.0

Condividi con:

Il Comune di Castellabate aderisce al patto per la sicurezza urbana che prevede la possibilità di implementare il sistema di videosorveglianza con l’approvazione del protocollo d’intesa che verrà siglato tra il Sindaco Costabile Spinelli e il Prefetto di Salerno.

Si tratta di un accordo tra il Comune e la Prefettura che conterrà strategie congiunte volte a migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini e a contrastare ogni forma di illegalità.

Il progetto, appena approvato dalla Giunta Comunale, riguarda il potenziamento del Sistema di videosorveglianza, il miglioramento di quello già esistente e la connessione con le altre forze di polizia presenti nel contesto territoriale.

Una progettualità predisposta per rispondere alla crescente richiesta di sicurezza in alcune zone del territorio e finalizzata ad integrare le azioni di controllo da parte degli organi di Polizia.



«La videosorveglianza è uno strumento utile per migliorare la vita dei cittadini restituendo loro un senso di legalità ed agevolando lo svolgersi della vita sociale ed economica del Comune – dichiara in merito il Sindaco Costabile Spinelli – attraverso la creazione di una centrale di coordinamento e l’installazione di un maggior numero di telecamere si riuscirà a rafforzare l’attività investigativa di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità, con particolare riguardo alle aree più sensibili per la loro vacazione turistica o per la presenza di plessi scolastici e sedi istituzionali».
Comunicato stampa

Condividi con:

Castellabate, tentativo di violenza: le considerazioni del Sindaco sul tema sicurezza

Condividi con:
Corso Matarazzo

Il Sindaco di Castellabate Costabile Spinelli in merito al fatto di cronaca accaduto nel pomeriggio di ieri, 7 febbraio, a Santa Maria che ha destato non poche preoccupazioni nella comunità: «Si tratta per fortuna di un episodio isolato che però pone al centro della nostra attenzione il tema della sicurezza. Avevo già richiesto al Prefetto il rafforzamento delle forze dell’ordine attive sul nostro territorio per garantire un servizio capillare e maggiormente presente.



Tale episodio inoltre non fa che confermare la mia opinione notoriamente contraria all’adesione al progetto Sprar, il Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati, che delega ai comuni una gravosa responsabilità», e chiosa: «Ho piena fiducia nel lavoro delle forze dell’ordine alle quali mi affido per chiarire la dinamica dell’accaduto e per tranquillizzare i nostri cittadini».

Comunicato stampa

Condividi con:

Agropoli: tolleranza zero nei confronti di comportamenti incivili

Condividi con:

Il Sindaco del Comune di Agropoli, Adamo Coppola, ha sottoscritto un apposito avviso relativo alla sicurezza, l’ordine e la pubblica quiete. Il provvedimento mira a richiamare il senso civico dei cittadini e a ripristinare comportamenti tesi al rispetto degli altri e del patrimonio comunale. Nelle strade, aree pubbliche e piazze è vietato giocare a pallone e compiere giochi similari, porre in essere qualsiasi altra attività ludica che sia di pregiudizio alla quiete e all’incolumità delle persone e del patrimonio comunale. Ce n’è anche per chi contravviene ai divieti circolando a bordo di veicoli nel centro cittadino senza essere autorizzato: nelle aree pedonali urbane è vietata la circolazione di qualsiasi tipo di veicolo non espressamente autorizzato con specifica deroga. Il divieto vale anche per acceleratori di andatura e velocipedi, anche se condotti a mano. E’ vietato altresì far esplodere petardi e botti di qualsivoglia tipologia in tutti gli spazi pubblici, strade, marciapiedi, isole pedonali, parchi e giardini ed in ogni contesto dove ci sia la presenza di persone. Gli operatori commerciali dovranno osservare il divieto di vendita o cessione a qualsiasi titolo, anche dei cosiddetti giochi pirici. I trasgressori verranno puniti con sanzioni fino a 500 euro.



«Abbiamo fatto nostre le istanze dei cittadini – afferma il Sindaco Adamo Coppola – rimarcando, tramite un apposito avviso, il rispetto di regole che fanno parte del normale senso civico, già contemplate in ordinanze e regolamenti comunali in materia. Non saranno più tollerati la pratica di giochi che possano arrecare danno o fastidio, l’esplosione di botti o auto che attraversano Ztl e aree pedonali in genere, prive di autorizzazione. Ai vigili urbani è affidato il compito di controllare e procedere alle sanzioni del caso». «Ho dato impulso affinché si procedesse a formalizzare il provvedimento – dichiara il presidente della Commissione Commercio Monica Pizza – perché alcuni costumi adottati nel centro cittadino e non solo non sono più sopportabili, in quanto infrangono il diritto all’altrui tranquillità. Il senso di rispetto del patrimonio pubblico, utilizzando comportamenti consoni, dovrebbe alimentare ogni cittadino, così come il riguardo verso gli altri. Facciamo appello a tutti affinché ci si impegni di più a tutelare gli spazi comuni, evitando azioni che possano negare o limitare le altrui libertà».
Comunicato stampa

Condividi con: